Piccolo errore prima puntata

Comunque a fare da supporto mi pare di ricordare ci fosse Lee Clayton, grandissimo cantautore americano autore tra gli altri di uno straordinario disco, Naked Child, dove si libra lirica e tagliente la chitarra di Philip Donnelly, chitarrista irlandese trasferito negli States (notizia di servizio, recentemente la Evangeline inglese ha ristampato in un doppio album a prezzo speciale i tre album migliori di Clayton, indispensabili, voto 8): ma torniamo a noi, finisce il concerto di Clayton e salgono sul palco i soggetti di questo articolo, Roger McGuinn, Chris Hillman e Gene Clark! vale a dire i Byrds riuniti per l’occasione.
O almeno così titolerà nella pagina degli spettacoli a dodici colonne uno dei più importanti quotidiani italiani, e quindi? Perché vi racconto questo fatto?
Antefatto: torniamo alla sera del concerto, sul palco sono schierati tutti i musicisti, tre cantanti davanti ai microfoni, entra un noto giornalista (non aggiungo un particolare che lo farebbe subito riconoscere, ma ha qualcosa in mano, lui lo sa), si avvicina, ascolta un brano e poi si avvia verso l’uscita, con il titolo del suo articolo pronto in testa.
Piccolo particolare, Gene Clark(il terzo a destra nella foto), qualche giorno prima, credo in quel di Amsterdam aveva litigato con i colleghi e se ne era tornato in America, il terzo cantante al microfono era il chitarrista Pete Sambataro (nome inconsueto che mi era rimasto impresso nella memoria) che si aggiungeva a McGuinn e Hillman per le armonie vocali.
Il noto giornalista è sempre in pista.
Bruno Conti

Piccolo errore prima puntataultima modifica: 2009-11-03T15:17:00+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *