Chi E’ Quella Brava Dei Due? JP, Chrissie & The Fairground Boys

jp chrissie.jpg

 

 

 

 

 

 

 

JP, Chrissie & The Fairground Boys – Fidelity – Ear Music/Edel

Ovviamente quella brava è Chrissie Hynde nella sua prima avventura discografica al di fuori dal nome Pretenders (anche se a guardare bene è sempre stata lei con degli “altri musicisti” ma il nome funzionava sia come “copertina di Linus” sia per attirare i fan fedeli alla ragione sociale). Lui è John Paul Jones (non quello dei Led Zeppelin, ovviamente, anche se visti i trascorsi di Chrissie con Jim Kerr e Ray Davies non era così certo): questo JP Jones è un musicista gallese ex leader e vocalist dei Grace che parte della stampa inglese aveva definito come un incrocio tra i Coldplay e gli Oasis.

Perché ve ne parlo? Perché il Buscadero con cui collaboro lo ha stroncato di brutto e invece secondo me (e anche altri giornali musicali italiani) non è niente male. Non è quel capolavoro che hanno dipinto Uncut e altre riviste inglesi ed americane ma il miglior disco della signora Hynde da molti anni a questa parte.

Sarebbe molto meglio se non ci fosse il JP in questione, ma visto che è la ragione principale, affettiva ed artistica, per cui questo album esiste, ce lo teniamo. Quando canta per conto suo in alcuni brani è anche bravo: Leave Me If You Must potrebbe essere una outtake di Leonard Cohen, mentre Christmas Soon è un bel pezzo di blue collar rock vagamente springsteeniano cantato con grande convinzione e trasporto, prima lui e poi lei ma ognuno per i fatti suoi.

Ma è quando si sovrappone con le armonie vocali o duetta con la Hynde che rompe un po’ le balle: capisco che il disco è una collaborazione ma un brano come l’iniziale Perfect Lover, uno di quei bellissimi valzeroni rock tipici dei Pretenders con la voce inconfondibile di Chrissie che viene interrotta da un vocione che è un incrocio tra Tom Waits con la raucedine, ancora Leonard Cohen (ma ubriaco) e Axl Rose non in uno dei suoi giorni migliori (cioè sempre) ti verrebbe la voglia di abbatterlo lì sul posto. Peccato perché il brano è delizioso e ha un testo significativo: “I’ve found my perfect lover but he’s only half my age/ He was learning how to stand when I was wearing my first wedding band”!

Anche If You Let me è un gagliardo pezzo rock cantato in coppia (qui Jp meglio) con una chitarra tagliente e la divina Chrissie in grande spolvero ma fatto da sola secondo me sarebbe stato anche meglio. Non ci risparmia anche il falsetto in Fairground Luck: ma benedetto uomo (come direbbe qualcuno) hai Chrissie Hynde nel tuo gruppo e lasciala cantare. Quando riesce, parzialmente. a trattenere i suoi istinti come nella solare Australia, incanalandoli verso tonalità alla Ian Hunter l’alchimia tra i due funziona.

Se poi riesce a cantare da sola come nella ballatona Misty Valleys ci sono perfini echi dell’antico splendore pop dei Pretenders. Anche Courage sarebbe un’altra bella power ballad ma ritorna quella vocalità alla Axl Rose che JP ogni tanto ci propina e un po’ rompe l’equilibrio ( e le balle).

Meanwhile è un altro brano romantico e melodico solo per la Hynde, niente di trascendentale ma è sempre un piacere sentire quella bellissima voce, qualcuno ha detto vulnerabile ma allo stesso tempo di acciaio, una delle più espressive della musica rock (se ve lo state chiedendo, c’è, ma poco). Molto piacevole anche Your Fairground, già sentita (ma cosa non lo è) ma non scontata.

Niente male anche Never Drink Again, sempre molto cantabile e orecchiabile, la nostra amica non ha perso quel talento per creare la (quasi) perfetta canzone pop. Agli inizi di carriera non c’era quel quasi ma ci si accontenta. In questo senso Fidelity è perfetta senza se e senza ma, uno di quei brani che vorresti sentire alla radio se non fosse inflazionata dalle Rhianne, Lady Gaghe e Madonne della situazione. Accontantevi di sentirla sul CD. Di Christmas Soon abbiamo già detto. Nell’edizione Deluxe Enhanced ci sono due tracce dal vivo in più e il video di If You let me.

C’è in giro molto di peggio spacciato per oro, questo è dell’onesta musica pop (e rock).

Bruno Conti

Chi E’ Quella Brava Dei Due? JP, Chrissie & The Fairground Boysultima modifica: 2010-12-02T18:59:00+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *