Novità Di Gennaio Parte II – Anna Calvi, Thin Lizzy, Jayhawks, Wire, Sarah Gillespie, Pallas Eccetera

anna calvi.jpgsarah gillespie.jpgabigail washburn.jpg

 

 

 

 

 

 

 

I nomi principali delle uscite di gennaio 2011 ve li ho già anticipati nel precedente post, addentriamoci ora in alcuni “names to watch” e interessanti ristampe.

Partiamo con tre ottime artiste femminili: di Anna Calvi vi parlavo già pochi giorni fa e non posso che confermare l’uscita del suo disco solista il 18 gennaio per la Domino/Self. E’ tra i 15 “artisti da tenere d’occhio” nel 2011 per la BBC, secondo Eno è la musicista più interessante dai tempi di Patti Smith, volano i paragoni con Edith Piaf di cui interpreta Jezebel. Non sarà troppo? Vedremo.

Sarah Gillespie, almeno nel Regno Unito, pubblica il 7 gennaio per la Pastiche Records il suo secondo album dopo l’eccellente Stalking Juliet del 2008. Si chiama In the current climate ed è sempre accompagnata dal fantastico trio guidato dal sassofonista Gilad Atzmon che ha collaborato con Robert Wyatt nel suo ultimo disco. Speriamo in una distribuzione italiana (che peraltro c’era stata per il CD precedente).

Abigail Washburn è una fantastica virtuosa del banjo. City of Refuge che esce per la Rounder/Universal il 25 gennaio in Italia (ma due settimane prima in UK e Usa) prosegue nella sua particolare fusione tra country/bluegrass, indie rock e world music. Sono della partita Carl Broemel dei My Morning Jacket, Chris Funk dei Decemberists, Jeremy Kittel del Turtle Island Quartet, Bill Frisell e l’ensemble di archi mongolo degli Hanggai. Ma anche il batterista di Nashville Kenny Malone, Kai Welch di Tommy and the Whale e due degli Old Crow Medicine Show. Produce Tucker Martine, quello di Decemberists, Tift Merritt e Mudhoney. Sembra molto interessante (e posso confermare che i due album precedenti erano assai intriganti e validi).

thin lizzy jailbreak.jpgthin lizzy johnny the fox.jpgthin lizzy live and dangerous.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Il 25 gennaio per la Universal escono altre tre ristampe dei grandi Thin Lizzy di Phil Lynott, dopo i primi 3 album questa volta vedono la luce il sesto, il settimo e il poderoso doppio dal vivo ovvero Jailbreak, Johnny The Fox e Live and Dangerous. Tutti in versione Deluxe: doppi i due dischi di studio e addirittura triplo con DVD annesso il disco dal vivo. Inutile dire che ci sono una valanga di bonus: Jailbreak che è quello con The Boys Are Back In Town ne contiene 9, Johnny The Fox addirittura 13 mentre Live and Dangerous che viene ripristinato nella sua versione in doppio CD ne ha 2 più il DVD con la registrazione del concerto che già esisteva in una versione con l’audio veramente penoso. Tempo di rivalutare l’opera di uno dei migliori gruppi hard-rock degli anni ’70 e del loro leader Phil Lynott l’unico che aveva il physique du role e le qualità musicali per fare rivivere sul grande schermo la vita di Jimi Hendrix.

pallas xxv.jpgwire red barked tree.jpgover the rhine.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Per gli amanti del rock progressivo tornano dopo 5 anni dall’ultimo CD e a 25 di distanza dal loro classico Sentinel i Pallas con questo nuovo XXV che manco a farlo apposta esce il 25 gennaio per la Mascot/Edel anche in Italia in tre differenti versioni. Vinile, versione standard e limited edition con DVD gratuito annesso.

Nuovo, ennesimo album anche per i Wire, si chiama Red Barked Tree ed esce, in Inghillterra, il 10 gennaio per la loro etichetta Pink Flag.

Quella del nuovo disco degli Over The Rhine The Long Surrender è una storia troppa bella per non essere raccontata con dovizia di particolari in un post apposito nei prossimi giorni. Datemi il tempo di ascoltare per bene il disco e provvedo al più presto. Sappiate che il disco è stato finanziato tutto dai fans del gruppo che vengono debitamente ringraziati sul sito della band dove potete comprare il CD http://www.overtherhine.com/. Aggiungo che avrà una uscita ufficiale per la Great Speckled Dog l’8 febbraio e che per non farsi mancare nulla è prodotto da Joe Henry e contiene uno splendido duetto con Lucinda Williams e mi sembra pure molto bello! Quindi soldi spesi bene.

jayhwaks hollywood town hall legacy edition.jpgjayhawks tomorrow the green grass legacy edition.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Per la serie “Spendi, spandi, effendi” escono anche le “nuove edizioni” rimasterizzate dei due dischi migliori dei Jayhawks, entrambe il 18 gennaio per la America Rec/Columbia/Sony. Stranamente quella doppia in versione Legacy è Tomorrow The Green Grass ribattezzata anche The Mystery Demos, contiene 5 brani inediti nel primo Cd e un intero album di Demos con 18 brani registrati nel 1992, che guarda caso era anche l’anno di Hollywood Town Hall che viene edito “solo” in versione Expanded singola con l’album originale + 5 tracce aggiunte ma ci accontentiamo e ricompriamo (forse)!

Direi che anche per questa volta è tutto,così potete orientare il vostro budget e vi auguro, oltre che Buon Anno, anche buone scelte per il prossimo mese. Sicuramente troverò altri dischi interessanti da segnalarvi per farvi spendere altri soldi (lo ammetto, una vera carogna!).

Bruno Conti

Novità Di Gennaio Parte II – Anna Calvi, Thin Lizzy, Jayhawks, Wire, Sarah Gillespie, Pallas Ecceteraultima modifica: 2010-12-30T19:10:00+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *