No, Non E’ La BBC! O Forse Si? 15 “Nomi” Da Tenere D’Occhio Per Il 2011.

_50292063_composite_464.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tutti gli anni la BBC indica 15 nomi da tenere occhio per l’anno successivo nell’ambito della Musica. I “nominati” per il 2011 sono i seguenti:

Anna Calvi

Clare Maguire

Daley

Esben And The Witch

Jai Paul

James Blake

Jamie Woon

Jessie J

Mona

Nero

The Naked And Famous

The Vaccines

Warpaint

Wretch 32

Yuck

Nomi che non dicono molto ai più (e neppure al sottoscritto, a parte Anna Calvi di cui si parlava nei giorni scorsi e che pare veramente interessante) per questo Sound Of 2011 dell’emittente inglese. Ma di solito ci azzeccano? (Non nel senso che intende il buon Tonino Di Pietro). Mah, insomma. Nel 2009 per il 2010 alla fine era stata scelta Ellie Goulding e ve l’avevo segnalata in occasione dell’uscita del suo disco che francamente non era entusiasmante ma la recente cover di Your Song non era male. Tra gli altri segnalati lo scorso anno c’erano anche The Hurts e Marina and The Diamonds che non hanno stupito il mondo anche se gli ultimi citati non mi dispiacciono. Mentre nei Top 5 del 2009 c’erano i vincitori Little Boots, White Lies, Florence and The Machine, Empire Of The Sun e La Roux. Nei 15 c’erano anche i Mumford and Sons, in questa commistione di “sacro e profano”.

Vediamo se riusciamo ad approfondire, brevemente, quelli di quest’anno, magari con un bel video.

Di Anna Calvi possiamo aggiungere che è prodotto da Rob Ellis noto collaboratore di PJ Harvey con cui ha qualche tratto musicale dark in comune.

Clare Maguire che sembra una delle più interessanti del lotto cita tra le sue fonti di ispirazioni Sister Rosetta Tharpe, però la Universal la sua nuova casa discografica le ha assegnato lo stesso produttore di Cee-Lo, Kylie e Adele. Eppure i risultati suonano incoraggianti, ascoltare! Ah, dimenticavo. Ha vinto il Q Magazine’s Next Big Thing Award che un po’ l’equivalente di questo prevalendo su Esben & the Witch.

Daley era uno dei vocalists ospiti nell’ultimo disco dei Gorillaz. A giudicare da questo brano predilige una sorta di soul molto scarno.

Esben and the Witch sono di Brighton ma sono stati messi sotto contratto dalla nota etichetta indipendente americana Matador. Anche questi niente male, qualcosina di Florence and the Machine e moltissimo di Siouxsie and the Banshees vista la presenza di una carismatica voce femminile, Rachel Davies.

Calma, perché non sono tutti così buoni, Jai Paul ad esempio non mi entusiasma con il suo falsetto a sfondo nu-soul funk. watch?v=zphhx5KZZ_c

Di James Blake dicono che sia un discepolo del dubstep o meglio post-dubstep, non so cosa diavolo sia ma questa cover di un brano di Feist non mi dispiace.

Jamie Woon con il suo pop soul leggerino non mi sembra niente di speciale, uno tra tanti watch?v=EL0pTo9Z_XU

Di Jessie J che è “una” che ha scritto brani per Christina Aguilera, Justin Timberlake e Miley Cyrus posso fare tranquillamente a meno, comunque watch?v=pOf3kYtwASo

I Mona nonostante il nome sono un quartetto di Nashville, Tennessee che sembrano i primi U2 sia a livello musicale che energetico almeno a giudicare da questo brano.

Anche i Nero vengono presentati come dubstep e, scusate, ma capisco perchè come genere proprio non mi piace (nonostante James Blake). Not my cup of tea watch?v=1S35THmZD_E

E pure i neozelandesi The Naked and Famous con il loro elettro-pop non fanno per me watch?v=OCcUXEC5_eU

Justin Young il leader e frontman dei Vaccines aveva iniziato a fare musica con un gruppo di amici che comprendeva Laura Marling, Noah and The Whale e Marcus Mumford. Poi ha deciso di cambiare musica. Non sono malaccio, mi ricordano vagamente i primissimi Who o i Ramones ma meno bravi ovviamente. Il NME stravede per loro, vedremo. Anche Jools Holland li ha già ospitati nel suo Later.

In un raro caso di interscambio i Warpaint sono di Los Angeles ma hanno firmato per l’inglese Rough Trade. Hanno delle collaborazioni con John Frusciante nel loro curriculum, oltre a un EP. Che genere fanno? Boh, Sunny California può andare. Il video, molto carino, ha la regia di Shassyn Sossamon, esatto proprio lei quella carinissima di Il Destino di un Cavaliere, 40 Giorni & 40 notti e tanti altri film che prima di trovare la fama ha militato nel gruppo dove credo suoni tuttora la sorella. Un po’ di gossip non guasta.

Anche il “grime” (so che vuol dire sudicio), non è proprio un genere musicale che mi piaccia molto (per usare un eufemismo) comunque pare che questo Wretch 32 ne sia un esponente di punta. Bah watch?v=MCivYv4HqiI. Mi sa che mi farò dei nemici in questo Post, ma ognuno ha i suoi gusti, quindi eventuali fans di artisti che sono diametralmente opposti alle mie preferenze ( e ce ne sono parecchi) se ne facciano una ragione.

E per finire gli Yuck che nonostante il nome non proprio accattivante sono un piacevole gruppo di indie rock, molto freschi e orecchiabili a giudicare da questo brano, Georgia.

Adesso ne sapete quanto me, qualcosa di buono ci sarà per tutti.

Mi è venuto un MegaPost di fine anno ma come ho avuto modo di dire altre volte negli ultimi mesi visto che il Blog ora è completamente mio ci scrivo quello che mi pare e si vi piace lo leggete se no…no vi prego non andate via, mi è venuto un attacco di Fantozzismo.

Tanti Auguri e ci sentiamo fra un anno, cioè domani.

Bruno Conti

No, Non E’ La BBC! O Forse Si? 15 “Nomi” Da Tenere D’Occhio Per Il 2011.ultima modifica: 2010-12-31T19:26:00+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *