Novità Di Febbraio Parte III. PJ Harvey, Hayes Carll, Lia Ices, Mogwai, Arboretum, Eccetera

pj harvey let england.jpghayes carll.jpgmogwai.jpg

 

 

 

 

 

 

 

In considerazione del fatto che le uscite si susseguono a getto continuo intensifico la rubrica sulle uscite settimanali integrandola con eventuali sviluppi su date cambiate e nuove aggiunte anche perché dovendo sentire pure il materiale per le recensioni che poi faccio per il Buscadero (e che sul Blog potete leggere in anteprima e gratis) non ho il tempo materiale per inserire nuove recensioni. Confermato che il nuovo Bright Eyes The People’s Key più lo sento più mi piace (uscita confermata il 15 febbraio), vi segnalo anche che la settimana prossima usciranno per l’ennesima volta, questa volta per la Sony Music, i vecchi album di Emerson, Lake & Palmer rimasterizzati (e tra poco, a marzo, la Universal provvederà a ristampare la discografia dei Queen, quantomeno in versione doppio CD con Bonus tracks mentre gli E L & P sono uguali agli album originali) e martedì 15 febbraio è anche il giorno fissato per il nuovo Drive-By Truckers Go-Go Boots.

Veniamo alle altre uscite del 15. E’ in uscita in due versioni (una normale e una digipack deluxe, ma con gli stessi brani) il nuovo PJ Harvey Let England Shake di cui si parla molto bene ( e da quello che sono riuscito a sentire mi pare di poter confermare e comunque bella la confezione digipack che si apre a tre ante), etichetta Island/Universal.

Hayes Carll è uno dei cantautori emergenti più interessanti del panorama roots-rock/Americana, KMAG YO-YO (& Other American Stories), più una scioglilingua che un titolo, è il secondo CD che pubblica per la Lost Highway e il quarto in assoluto per il musicista texano.

Torna anche uno dei gruppi principali della scena alternative, i Mogwai con un nuovo doppio album ( e doppio vinile) Hardcore Will Never Die But You Will che aldilà del titolo inquietante contiene anche, nel secondo CD, quello Bonus, un brano di 23 minuti The Singing Mountain che accompagna una installazione di due artisti visivi Douglas Gordon e Olaf Nicolai che non conosco (ma saranno sicuramente bravissimi, sono io che sono ignorante in materia). Etichetta pias/Self.

arboretum.jpgtwilight singers.jpggruff rhys.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Saltellando da un genere all’altro con assoluta noncuranza vi segnalo anche il nuovo album degli Arboretum The Gathering etichetta Thrill Jockey/Self. Terzo album per un gruppo molto interessante che vi consiglio se cercate sonorità inconsuete ma anche tradizionali in un giusto mix.

I Twilight Singers sono, ormai da cinque anni e cinque album, il nuovo collettivo dell’ex Afghan Whigs Greg Dulli che continua ad esplorare questa sua miscela tra rock alternativo e soul futuribile. Il disco si chiama Dynamite Steps esce per la “mitica” Sub Pop e vede la partecipazione di Mark Lanegan e Ani DiFranco.

Gruff Rhys è il cantante dei Super Furry Animals ma ogni tanto si dedica anche alla carriera da solista, questo è il terzo disco che esce a nome suo, il più vicino allo stile del gruppo, si intitola Hotel Shampoo (pare che anche lui abbia il vizietto di prelevare qualche “ricordino”)!

lia ices.jpgwaylon jennngs.jpgrobin trower at the bbc.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Lia Ices è un’altra di quelle nuove cantautrici che stanno spuntando come i funghi nella scena indie americana, brava però. Questo Grown Unknown è il suo secondo disco, esce per la JagJaguwar/Goodfellas, l’etcichetta degli Okkervil River (e qualche decina di altri nomi molto validi). Se vi piacciono Cat Power, Tori Amos, Joan as Police Woman potrebbe piacervi. Ospite Justin Vernon aka Bon Iver in un bellissimo duetto chiamato Daphne.

Un paio di recuperi dalle scorse uscite. Vi avevo parlato delle Wailin’ Jennys ma esce anche un “nuovo” Waylon Jennings. Ma non era morto? In effetti si tratta del primo volume di una serie di tre The Music Inside A Collaboration Dedicated to Waylon Jennings Vol.1: di cosa si tratta? Vi elenco qualche nome degli artisti presenti in questo tributo, Jamey Johnson, gli Alabama riuniti per l’occasione, Randy Houser, il figlio Shooter Jennings, la vedova Jessi Colter in duetto con Sunny Sweeney, Kris Kristofferson & Patty Griffin, nonchè un brano di John Hiatt con Waylon Jennings stesso. Etichetta Scatter Records, quindi buona caccia. E’ già uscito ieri negli States.

In Inghilterra, sempre ieri, è uscito anche questo doppio CD di Robin Trower At The BBC 1973-1975 quindi l’epoca d’oro di uno dei grandi epigoni Hendrixiani. Etichetta Emi Catalogue/Chrysalis.

Bruno Conti

Novità Di Febbraio Parte III. PJ Harvey, Hayes Carll, Lia Ices, Mogwai, Arboretum, Ecceteraultima modifica: 2011-02-09T19:23:00+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *