Dagli States Un Grande Chitarrista! Todd Wolfe Band – Live

todd wolfe band live.jpg

 

 

 

 

 

 

 

The Todd Wolfe Band – Live – Todd Wolfe.com Distr. American Home Entertainment

Se non ho fatto male i conti questo dovrebbe essere il settimo album di Todd Wolfe con la sua band e il terzo registrato dal vivo. Considerando che la sua carriera discografica ha avuto un notevole impulso dal 1999 quando ha pubblicato il suo primo disco autogestito( guarda caso, dal vivo) dopo una lunghissima gavetta che negli anni ’80 e ’90 l’ha portato a suonare in moltissimi luoghi e con molti musicisti diversi, il più famoso dei quali è sicuramente Sheryl Crow con la quale ha condiviso cinque anni di vita sui palchi di tutto il mondo e la registrazione del primo album Tuesday Night Music Club dove oltre a suonare la chitarra ha anche firmato un brano in società con la Crow stessa che lo ricorda come il miglior chitarrista che ha suonato con lei ( e qui concordo se sorvoliamo su Clapton e Keith Richards, ma sono malizioso perché sicuramente intendeva la sua Touring band).

Tornando a Todd Wolfe ho già incrociato il mio “lavoro” di recensore con i suoi dischi in passato (non su questo Blog) e devo dire che mi erano particolarmente piaciuti ( eccellenti live esclusi), Borrowed Time e Why Thank You Very Much. Anche in questo disco è presente il suo bassista degli ultimi anni, Suavek Zianesienko che cito solo perché ha un cognome anche più impronunciabile del Kripztak impersonato da Manera a Zelig. Però è bravo e tiene un groove instancabile come nei grandi gruppi del rock-blues presenti e passati. La copertina del CD orgogliosamente riporta il giudizio della rivista Blues Revue “ Il loro suono ricorda gruppi come i Gov’t Mule e i Cream” e qui potrei sottoscrivere, impacchettare le mie carabattole e andarmene a casa ma cercherò di elaborare ulteriormente ma brevemente.

Il CD contiene 11 brani e dura quasi 80 minuti (ma ne esiste anche una versione in DVD che non ho visto che di brani ne ha 19) e curiosamente per un disco di rock-blues e di Todd Wolfe in particolare non c’è neanche una cover. Ma i più attenti, aguzzando le antenne, potranno captare accenni di brani dal repertorio dei Led Zeppelin, un riff di Sunshine of Your Love dei Cream qui, un pezzo di Hendrix là, il riff di Layla in un altro momento, quasi a testare la vostra preparazione con le loro citazioni (anch’io un paio non li ho riconosciuti, ammetto!).

Il disco mi piace parecchio ma non mi entusiasma (ma forse andrebbe sentito più volte) anche se tre o quattro brani contengono delle cavalcate chitarristiche micidiali, in particolare il lungo assolo nella parte finale di Cold Black Night è da antologia del rock-blues con la chitarra che raggiunge livelli di fluidità ed intensità incredibili, “niente male”  anche Beg Forgiveness con la sua intro tra Hendrix e il funky più travolgente e poi una notevole performance di Wolfe.

Anche il festival del wah-wah che risponde al nome di Black Hearted Woman è notevole. Mi sa che sono più di 3 o 4 i brani, anche il blues con uso di slide della minacciosa Silver Blue con i suoi accenti tra Mississippi Delta e New Orleans è da ricordare, come l’hard slow blues di Love Gone Bad con uno spettatore, presumo ad alto tasso alcolico, che continua a richiedere Rock and roll ad alta voce tra un brano e l’altro e mi ha ricordato un vecchio concerto milanese di Richie Havens dove c’era uno spettatore particolarmente petulante (e penso anche leggermente fatto e ubriaco) che per tutto il concerto ha richiesto a gran voce Freedom salvo addormentarsi sul più bello e risvegliarsi precipitosamente solo a brano quasi finito. Non c’entra nulla ma anche questo è rock and roll.

La conclusione è affidata ai 14 minuti di pura goduria sonica di Shame dove tutti i nodi vengono al pettine e Todd Wolfe ci regala una performance veramente di altissimo livello con la chitarra che rivisita da par suo tutti gli stereotipi (migliori) di questo tipo di musica, con un assolo veramente sontuoso di wah-wah nella parte centrale! E anche questo, soprattutto questo, è rock and roll. And I like it!

Bruno Conti

Dagli States Un Grande Chitarrista! Todd Wolfe Band – Liveultima modifica: 2011-03-18T17:53:00+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *