Novità Di Settembre Parte II.Waterboys, June Tabor & Oyster Band, Pearl Jam, Nick Lowe, JJ Grey & Mofro, Reckless Kelly, Tony Bennett, Grateful Dead, Eccetera

waterboys an appointment.jpgjune tabor oyster band.jpgpearl jam twenty.jpg

 

 

 

 

 

 

 In questi giorni mi sono dedicato alle recensioni per cui ho accumulato una mole di uscite impressionanti per la rubrica delle anticipazioni (ed alcune, essendo nel frattempo uscite, non lo sono più) per cui vai con il recupero, diviso in due o tre post, perché c’é veramente molto materiale, scelto, ovviamente tra quello che reputo più interessante e le uscite più importanti.

Dopo l’album di demo e di materiale d’archivio i Waterboys di Mike Scott pubblicano un nuovo CD finalmente degno della loro fama. Si chiama An Appointment With Mr. Yeats, esce domani martedì 20 settembre per la Proper e si tratta, come dice il titolo, dell’adattamento di liriche di WB Yeats messe in musica solo oggi, perché recentemente sono scaduti i diritti d’autore e prosaicamente quel risparmio è importante per dischi che non hanno budgets stratosferici. Mike Scott aveva già musicato due poemi di Yeats, uno The Stolen Child per Fisherman’s Blues (e quello è l’album più musicalmente vicino a questo, quindi buone nuove) e l’altro Love and death che appariva in Dream harder. Altri fattori positivi? C’è di nuovo Steve Wickham al violino, c’è Kate St.John, una vocalist irlandese che si chiama Katie Kim, altri due fiatisti oltre alla St.John e una manciata di belle canzoni.

A proposito di musica celtica e dintorni questo è il secondo disco di June Tabor nel 2011 e si annuncia come un evento. Oltre a sancire una nuova collaborazione con la Oyster Band a distanza di 21 anni dal precedente Freedom and Rain, questo Ragged Kingdom edito come di consueto dalla Topic Records ha ricevuto una recensione da 5 stellette sulla rivista Mojo (ma anche il Guardian) che si riserva solo ai capolavori. Inoltre nel disco ci sono alcune cover da antologia: dalla ripresa di The Bonny Bunch Of Roses passando per una bellissima versione di That Was My Veil di P.J.Harvey per arrivare ad una rivisitazione acustica di Love Will Tear Us Apart dei Joy Division. Nuovi e vecchi “classici”, anche American Civil War di Shel Silverstein e molte altre chicche. Appena ce l’ho recensione.

I Pearl Jam proseguono nella loro “infinita” serie di pubblicazione di materiale inedito e raro, in studio e dal vivo. Questo doppio Pearl Jam Twenty in uscita sempre il 20 settembre per la Columbia raccoglie nel primo CD materiale dal vivo e nel secondo un misto di live, demo e strumentali ed è la colonna sonora del film che Cameron Crowe ha curato per festeggiare i 20 anni della band, per fare prima questa è lista dei contenuti:

Disc 1

  1. Release (Arena di Verona – Verona, Italy 9/16/2006)
  2. Alive (Mookie Blaylock – The Moore Theatre – Seattle, WA 12/22/1990)
  3. Garden (Albani Bar of Music – Winterthur, Zurich, Switzerland 2/19/1992)
  4. Why Go (Markthalle – Hamburg, Germany 3/10/1992)
  5. Black (Kaufman Astoria Studios – MTV Unplugged – New York, NY 3/16/1992)
  6. Blood (Mt Smart Stadium – Auckland, New Zealand 3/25/1995)
  7. Last Exit (Taipei International Convention Center – Taipei, Taiwan 2/24/1995)
  8. Not For You (Folk Arts Theater – Manila, Philippines 2/26/1995)
  9. Do The Evolution (Monkeywrench Radio – Seattle, WA 1/31/1998)
  10. Thumbing My Way (Chop Suey, Seattle, WA 9/6/2002)
  11. Crown of Thorns (10th Anniversary Show – MGM Grand – Las Vegas, NV 10/22/2000)
  12. Let Me Sleep (It’s Christmas Time) (Arena di Verona steps – Verona, Italy 9/16/2006)
  13. Walk With Me (Bridge School – Shoreline Amphitheatre – Mountain View, CA 10/23/2010)
  14. Just Breathe (30 Rock, Studio 8H – Saturday Night Live – New York, NY 3/13/2010)

Disc 2

  1. Say Hello 2 Heaven (Temple of the Dog demo 1990)
  2. Times of Trouble (demo 1990)
  3. Acoustic #1 (demo 1991)
  4. It Ain’t Like That (demo 1990)
  5. Need To Know (Matt Cameron demo 2007)
  6. Be Like Wind (Mike McCready score 2010)
  7. Given To Fly (Mike McCready acoustic instrumental 7/29/2010)
  8. Nothing As It Seems (Jeff Ament Montana demo 1999)
  9. Nothing As It Seems (Key Arena, Seattle, WA 10/22/2001)
  10. Indifference (PalaMalaguti – Bologna, Italy 9/14/2006)
  11. Of The Girl (Instrumental 2000)
  12. Faithfull (Duomo Square – Pistoia, Italy – soundcheck 9/20/2006)
  13. Bu$hleaguer (Nassau Coliseum – Uniondale, NY 4/30/2003)
  14. Better Man (Madison Square Garden – New York, NY 5/21/2010)
  15. Rearviewmirror (Gibson Amphitheatre, Universal City, CA 10/01/2009)            

nick lowe the old magic.jpgst.vincent strange mercy.jpgjj grey % mofro brighter days.jpg

 

 

 

 

 

 

Nick Lowe, (the old) Codger, “il vecchio strambo”, come lo chiamano in Inghilterra, pubblica questo The Old Magic per la Proper, che dovrebbe essere se non ho fatto male i conti il suo tredicesimo da solista senza contare Brinsley Schwarz, Rockpile e collaborazioni varie oltre ad antologie e live. E’ sempre “Pure Pop For Now People” anche se più maturo e meditativo del solito (a 61 anni) ma con i soliti sprazzi di classe e un brano, Poisoned Love, scritto dal vecchio pard Elvis Costello. In questo caso, Mojo a parte, una pioggia di 4 stellette. Questo è già uscito la scorsa settimana.

E anche il nuovo, terzo album, di St. Vincent, Strange Mercy è già stato pubblicato dalla 4AD il 13 settembre. La nuova prova di Annie Clark, nome all’anagrafe di St.Vincent la conferma come una della cantautrici più interessanti ed originali in circolazione, tra chitarre, tastiere ed una voce che galleggia sognante e l’occasionale brano pop con relativo video.

JJ Grey & Mofro incidono per la Alligator Records e quindi il genere si può immaginare, anche se questa confezione CD+DVD di materiale dal vivo, Brighter Days, mette in evidenza le consuete contaminazioni con funky, soul, southern rock e belle canzoni degli album di studio. Una sorta di Little Feat per i nostri tempi. Anche questo è uscito il 13 settembre e dovrebbe costare poco di più di un singolo album.

tony bennett duets ii.jpggrateful dead europe 72 volume 2.jpgreckless kelly good luck.jpg

 

 

 

 

 

 

Tony Bennett ormai veleggia verso i 100 anni (meno? Mi dicono 85!) e ormai siamo oltre i 70 album pubblicati, questo è il secondo disco di duetti, Duets II, lo dice anche il titolo e contiene il famoso brano cantato con Amy Winehouse. Esce domani, 20 settembre, per la Columbia e poteva mancare la versione Deluxe con il DVD con il making of dell’album? Certo che no. In iTunes è disponibile dal 2 agosto e la grande catena americana Target ne pubblica una versione con 19 brani. Per tutti gli altri questo è il contenuto.

  1. The Lady Is A Tramp (with Lady Gaga)
  2. One For My Baby (And One More For The Road) (with John Mayer)
  3. Body And Soul (with Amy Winehouse)
  4. Don’t Get Around Much Anymore (with Michael Bublé)
  5. Blue Velvet (with k.d. lang)
  6. How Do You Keep The Music Playing (with Aretha Franklin)
  7. The Girl I Love (with Sheryl Crow)
  8. On The Sunny Side of the Street (Willie Nelson)
  9. Who Can I Turn To (When Nobody Needs Me) (with Queen Latifah)
  10. Speak Low (with Norah Jones)
  11. This Is All I Ask (with Josh Groban)
  12. Watch What Happens (with Natalie Cole)
  13. Stranger In Paradise (with Andrea Bocelli)
  14. The Way You Look Tonight (with Faith Hill)
  15. Yesterday I Heard The Rain (with Alejandro Sanz)
  16. It Had To Be You (with Carrie Underwood)
  17. When Do The Bells Ring For Me (with Mariah Carey)

Se non avevate i 450 dollari per la edizione da 72 CD (che comunque è esaurita da illo tempore) la Rhino/Warner pubblica domani questo Grateful Dead Europe ’72 Volume 2, doppio a prezzo speciale con altri 19 pezzi registrati in quel mitico tour. Dicono che la qualità sonora sia spettacolare in HDCD.

Solo 19 brani? Sì, ma The Other One dura 30 minuti e Dark Star quasi 20. Listina…

  1. Bertha – Tivolis Koncertsal, Copenhagen (4/14/72)
  2. Me And My Uncle – Wembley Empire Pool, Wembley (4/7/72)
  3. Chinatown Shuffle – Tivolis Koncertsal, Copenhagen (4/14/72)
  4. Sugaree – Olympia Theatre, Paris (5/3/72)
  5. Beat It On Down The Line – Theatre Hall, Luxembourg (5/16/72)
  6. Loser – Tivolis Koncertsal, Copenhagen (4/14/72)
  7. Next Time You See Me – Olympia Theatre, Paris (5/4/72)
  8. Black-Throated Wind – Tivolis Koncertsal, Copenhagen (4/14/72)
  9. Dire Wolf – Jahrhundert Halle, Frankfurt (4/26/72)
  10. Greatest Story Ever Told – Olympia Theatre, Paris (5/3/72)
  11. Deal – Olympia Theatre, Paris (5/4/72)
  12. Good Lovin’ – Jahrhundert Halle, Frankfurt (4/26/72)
  13. Playing In The Band – Strand Lyceum, London (5/24/72)

Disc 2

  1. Dark Star- Bickershaw Festival, Wigan (5/7/72)
  2. Drums – Bickershaw Festival, Wigan (5/7/72)
  3. The Other One -Bickershaw Festival, Wigan (5/7/72)
  4. Sing Me Back Home – Strand Lyceum, London (5/26/72)
  5. Not Fade Away – Wembley Empire Pool, Wembley (4/7/72)
  6. Goin’ Down The Road Feeling Bad – Wembley Empire Pool, Wembley (4/7/72)
  7. Not Fade Away – Wembley Empire Pool, Wembley (4/7/72)

Per oggi (ma ce ne sono ancora una valanga usciti e in uscita per i prossimi giorni) finiamo con il nuovo album dei Reckless Kelly Good Luck And True Love disponibile dal 13 settembre su etichetta No Big Deal. “Solito” ottimo country-rock e roots music per il quintetto texano, uno dei migliori del genere.

A domani!

Bruno Conti

Novità Di Settembre Parte II.Waterboys, June Tabor & Oyster Band, Pearl Jam, Nick Lowe, JJ Grey & Mofro, Reckless Kelly, Tony Bennett, Grateful Dead, Ecceteraultima modifica: 2011-09-19T13:36:21+02:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *