Novità Di Settembre Parte V E Ultima. Matthew Sweet, Meg Baird, Bill Frisell, Josh Rouse, Steven Wilson, Pieta Brown

matthew sweet modern art.jpgmeg baird season on earth.jpgbill friselle all we are saying.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Oggi razione doppia di Post: a parte leggete dei Dead Man Winter (se qualcosa sfugge o non viene citato in questa rubrica delle anticipazioni è perché gli verrà dedicato uno spazio ad hoc). Ultima parte dedicata alle uscite di un settembre quanto mai ricco di bei dischi.

Iniziamo con Matthew Sweet orfano di Susanna Hoffs (tornata con le Bangles) con cui aveva pubblicato due deliziosi dischi sotto il titolo Under The Covers in cui rivisitava molti classici pop e rock della canzone anglo-americana torna con questo Modern Art a fare lo stesso, ma con brani scritti alla bisogna e proponendo comunque quella sua solita alchimia di power pop, rock e anni ’60 che si ispira alla musica di tutti i gruppi che iniziano con la B: Beatles, Beach Boys, Big Star, Byrds. Magari non con la classe del disco d’esordio del 1991 Girlfriend ma sempre musica di buona qualità!

Nuovo album per Meg Baird, Seasons On Earth per la Wichita Recordings. Vedo già delle faccine perplesse, chi è costei? E’ la cantante degli Espers, uno dei gruppi che per primi ha dato vita a questo nuovo revival della musica folk inglese. Per chi ama Pentangle, Sandy Denny e ovviamente gli Espers. C’è persino una cover di Friends da Mark-Almond II (quelli bravi) e anche Beatles And Stones dei non dimenticati House Of Love.

Di solito non parlo di album di jazz salvo rare eccezioni, questa è una di quelle. Il nuovo album di Bill Frisell si chiama All We Are Saying… sottotitolo Frisell plays Lennon ed è una piccola meraviglia con i brani dei Beatles e della carriera solista di John, suonati con un gruppo di musicisti dove spiccano la violinista Jenny Scheinman e la pedal steel di Greg Leisz, un uomo per tutte le stagioni. Etichetta Savoy Jazz/Universal, è uscito ieri in Inghilterra e States esce il 3 ottobre in Italia.

josh rouse and the long vacations.jpgpieta brown.jpgsteven wilson.jpg

 

e

 

 

 

 

 

Nuovo CD anche per Josh Rouse And The Long Vacations, una sorta di mini-album con nove brani e 25 minuti di musica, pubblicato dalla Bedroom Classics, sempre con quell’intreccio tra sonorità latine e musica americana che ha inaugurato da quando vive in Spagna e che non sempre convince a fondo ma si trova sempre qualche piccola gemma come Oh, Look What The Sun Did! anche in questo album.

Pieta Brown è la figlia di Greg Brown, ma è anche una bravissima cantautrice in proprio e questo Mercury pubblicato dalla etichetta di famiglia, la Red House, lo conferma ancora una volta. Il sesto della serie (EP compresi) e prodotto da Greg Brown, sembra un nuovo album di Lucinda Williams, molto bello e con un band da sogno, Richard Bennett (che co-produce), Glenn Worf, Chad Cromwell, David Mansfield e in So Many Miles c’è anche la solista di Mark Knopfler.

Steven Wilson tra una ristampa dei King Crimson (due nuove ai primi di ottobre) e una dei Jethro Tull (Aqualung a fine ottobre) e i suoi dischi con i Porcupine Tree, oltre alle produzioni per gli Opeth e Anja Garbarek trova anche il tempo per pubblicare dei dischi solisti per la Kscope come questo Grace For Drowning che esce in versione doppia, doppia limitata con libro solo sul sito e in alcuni negozi mirati e Bluray.

Direi che per oggi (e per settembre, forse) è tutto.

Bruno Conti

Novità Di Settembre Parte V E Ultima. Matthew Sweet, Meg Baird, Bill Frisell, Josh Rouse, Steven Wilson, Pieta Brownultima modifica: 2011-09-28T12:44:00+02:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *