Parole E Musica: Mark Twain, 150 Anni In Un CD

mark twain words and music.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Mark Twain: Words And Music – 2 CD – Mailboat Records

Lo scorso anno, il 30 Novembre del 2010, ricorrevano i 175 anni dalla nascita di Mark Twain ovvero Sam Clemens, uno dei più grandi scrittori della letteratura americana, quello delle avventure di Tom Sawyer e Huckleberry Finn per intenderci, ma anche Il principe e il povero e Un Americano alla corte di Re Artù e nella memoria della mia infanzia rimane Paolo Stoppa in televisione che lo impersonava e ricordava un motivetto che ti entra in testa e non se ne va e forse è tra le cause di questa mia passione per la musica, visto che non se ne è mai andata.

Come in tutti i tributi che si rispettino il CD esce a quasi un anno di distanza dalla data prevista ed è stato curato da Carl Jackson, un bravissimo musicista a cavallo tra country e bluegrass che si era occupato anche di Livin’, Lovin, Losin’: Songs Of The Louvin Brothers oltre a molti album a nome suo tra cui uno di duetti con Emmylou Harris. Se non volete leggere il resto questo è il cast e i brani del doppio album:

HuckFinn: Jimmy Buffett
Narrator:Garrison Keillor

Mark Twain: Clint Eastwood
Susy Clemens: Angela Lovell

DISC ONE:
1. “Helloyourself, and see how you like it…”
2. When Halley Came to Jackson ~
Emmylou Harris
3.“Hannibal, Missouri, where my boyhood was spent…”

4. Better Times a’ Comin’ ~ Doyle Lawson & Quicksilver

5. “Heagreed to teach me the Mississippi River…”

6. Run Mississippi ~ Rhonda Vincent

7.“Several years of variegated vagabondizing…”

8.A Cowboy in His Soul ~ Bradley Walker

9. “Itliberates the vandal to travel…”

10.Safe Water ~ Carl Jackson

11. “Youain’t ever to love anybody but me…”

12. I Wandered by a Brookside ~ The Church Sisters

13. “Itwas a mighty nice family…”

14.Beautiful Dreamer ~ Sheryl Crow

 

DISC TWO:
15. “Don’tscrunch up like that, Huckleberry…”
16.Huck Finn Blues ~ Brad Paisley

17. “Thecrows would gather on the railing and talk about me…”

18. Indian Crow ~ Marty Raybon

19. “Sowounded, so broken-hearted…”

20. Love is On Our Side ~ Val Storey

21. “Wheresoevershe was, there was Eden…”

22. I Know You By Heart ~ Vince Gill

23. “Myconscience got to stirring me up hotter than ever…”

24. Ink ~ Joe Diffie

25. “Thereport of my death was an exaggeration…”

26. Comet Ride ~ Ricky Skaggs
27. “The truth, mainly…”

Per chi è rimasto, ebbene sì, dei 27 brani contenuti ben 14 sono parlati, le voci sono “importanti”, a partire dal grande Clint Eastwood passando da Garrison Keilor (che è quello di A Prairie Home Companion) per arrivare a Jimmy Buffett (che non canta, ma è il proprietario dell’etichetta che pubblica l’album). Angela Lovell non la conosco, ma mi dicono sia molto famosa in America e non so dirvi neppure se è parente di Cindy Lovell che è quella che ha avuto l’idea originale del progetto poi portato a termine dall’amico d’infanzia Carl Jackson. Tornando ai brani parlati saranno pure fondamentali per dare forma alla storia ma per chi non è di madre lingua inglese (e anche per molti di loro) sono una palla terribile, con tutto il rispetto per Clint Eastwood e soci.

Per fortuna che: primo, il CD, anche se non di facile reperibilità, costa come un singolo (poi esiste la famosa funzione skip), secondo, per la gran parte, è molto bello. Country e bluegrass, quindi sapete il genere, ma un buon disco.

A partire da Emmylou Harris che in When Halley Came To Jackson torna a quelle atmosfere country che ne hanno fatto la fortuna, con grande efficacia e la sua voce inconfondibile. Tra i brani migliori anche Run Mississippi cantata da Rhonda Vincent, una degna “rivale” per Emmylou, che ha pubblicato di recente un bellissimo disco di duetti con Gene Watson (ovviamente per chi ama il country), le Church Sisters, due ragazzine gemelle (ma che non si assomigliano per niente, vedi foto) con delle voci acerbe ma assai piacevoli, soprattutto Savannah, che cantano la malinconica I Wandered By A Brookside.

THE_CHURCH_SISTERS3.jpg

 

 

 

 

 

“Strana” la partecipazione di Sheryl Crow che canta Beautiful Dreamer a cappella a conclusione del primo CD. Complessivamente i brani sono tutti piuttosto buoni con Brad Paisley, Vince Gill e Joe Diffie come Bradley Walker nel primo disco, che spostano l’asse del suono verso un country più alla Nashville ma sempre di buona fattura. Non conoscevo Marty Raybon come solista poi ho scoperto che era il cantante degli Shenandoah, un buon gruppo country di qualche annetto fa, bella comunque Indian Crow. Non male anche Love Is On Our Side con piano e dobro a sostenere la voce di Val Storey, altra cantante che non conoscevo (ma quante ce ne sono negli States?). Ottimo finale con uno scatenato bluegrass cantato da Ricky Skaggs Comet Ride.

Volendo, se vi piace il genere, si può fare, il disco è molto piacevole e l’argomento è sicuramente interessante, oppure leggetevi qualche buon libro di Mark Twain!

Tolgo uno dalla pigna degli arretrati!

Bruno Conti

Parole E Musica: Mark Twain, 150 Anni In Un CDultima modifica: 2011-11-30T11:44:00+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *