Who Is Tom Northcott, E Da Dove Diavolo E’ Sbucato Fuori?

tom_northcott_colors_small_0.gif

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Tom Northcott – Sunny Goodge Street: The Warner Bros Recording – Rhino Handmade 21-02-2012

Periodicamente nella posta (elettronica) ricevo degli aggiornamenti sulle prossime uscite ed altre interessanti iniziative della Rhino Handmade. Oggi è arrivata questa missiva che parla della imminente (?) uscita, il 21 febbraio, di questo, come al solito, lussuoso e costoso manufatto dedicato a tale Tom Northcott. E infatti l’oggetto della mail era “Who is Tom Northcott?. Ho seguito il link e mi sono andato a sentire i canonici 30 secondi per brano che si possono ascoltare come anteprima. Ma, allo stesso tempo, visto che il nome mi diceva qualcosa, sono andato alla ricerca nei miei “potenti archivi” e qualcosa è saltato fuori. Intanto in rete ho trovato che in Canada nel 2010 è uscito addirittura un libro su di lui, però allargando l’immagine della copertina si legge ” High Quality Content by WIKIPEDIA articles!”, e allora ditelo sono capace anch’io di fare un libro cosi che costa, tra l’altro, oltre 60 dollari!! Nel frattempo ho trovato nell’hard disk i due dischi di Tom Northcott in mio possesso virtuale – The Best Of Tom Northcott pubblicato dalla Warner Canada nel 1970 e Upside Downside uscito l’anno successivo e candidato ai Juno Awards – e mi sono dato all’ascolto. Il Best raccoglie anche materiale antecedente al periodo Warner e che non sarà nel CD della Rhino (20 brani in tutto, con i 10 brani del Best originale, qualche singolo e versione alternativa): i brani registrati nel 1965 come Tom Northcott & The Vancouver Playboys e Tom Northcott Trio sono tipici del sound British Invasion di quegli ann, beat e qualche tocco di psichedelia.

Ma il materiale registrato per la Warner tra il 1966 e il 1969 è altra cosa: intanto i produttori sono Leon Waronker e Leon Russell, e il materiale potremmo definirlo folk-pop-baroque-psichedelico. Ci sono cover di due brani di Harry Nilsson, 1941 e The Rainmaker, con gli arrangiamenti orchestrali di Jack Nitzsche e la voce di Tom Northcott ha dei punti in comune con quella del grande cantautore e, mi ci sono scervellato tutto il giorno, soprattutto nei brani più intimisti, con Jim Croce. Tra questi brani ci inserirei una cover di Girl Of The North Country di Dylan che ha anche tocchi tra Beatles e Beach Boys e quella di Sunny Goodge Street di Donovan. Molto belle anche una poetica ed acustica And God Created Woman e la ricercata (per i tempi) Who Planted Thorns In Miss Alice’s Garden con accenni psych.

Nel disco successivo, il leggendario, in quanto introvabile, Upside Downside, ci sono anche versioni eccellenti di I Think It’s Going To Rain Today di Randy Newman e Suzanne di Leonard Cohen (ci torniamo tra un attimo). Nel 1973 si ritira dalle scene e fonda a Vancouver i Mushroom Studios (qualche residuo psichedelico è rimasto attaccato ai capelli) dove negli anni hanno registrato anche le Heart, Bachman-Turner Overdrive, Sarah Mclachlan, Jane Siberry, Tegan & Sara e si dice siano passati anche i Led Zeppelin e Diana Ross. Ma… nel 1997 ha inciso un ulteriore album Joyful Songs Of Leonard Cohen (di questo ho solo sentito dei frammenti) con l’approvazione e il beneplacito del grande collega canadese che si è fatto anche riprendere senza l’immancabile cappello con pelata a vista di entrambi.

northc.jpg

 

 

 

 

 

E questo è quello che appare nel sito northc.html :


Tom Northcott
Canada 1997

l.  The guests
2.  Dance me to the end of love
3.  I left a woman waiting
4.  Paper thin hotel
5.  True love leaves no traces
6.  If it be your will
7.  Tower of song
8.  I’m your man
9.  Tonight will be fine
10. Hallelujah

Tom Northcott and his band: Daryl Burgess – drums, Norm Fisher – bass,
Robbie Steininger – electric guitar, Michael Creber – piano, organ, synth


Dear Tom,

..and thank you for your gifts, the red wine, the brandy, and especially your CD “Joyful Songs of Leonard Cohen”. I am grateful to you for the title and for the understanding behind the title. Thank you for your honest voice, your musical and technical skills, and for this fraternal gesture.

We haven’t been drinking much up here since you left, but I think we’re going to open that red wine tonight.

Here’s to you, Tom.

Mt.Baldy Zen Centre, July 26, 1997. Leonard

Leonard and Tom at the Rinzai Zen Center on Mt. Baldy, July 1997. The photo was taken by Tom’s son, Dan Northcott.

 

Il disco della Rhino Handmade di Tom Northcott uscirà il 21 febbraio prossimo e costerà come al solito un pacco di soldi, presumo tra i 30 e i 40 euro, se vi ha interessato buon ascolto.

E ricordate che la ricerca prosegue, c’è sempre qualcosa di “nuovo” da trovare!

Bruno Conti

Who Is Tom Northcott, E Da Dove Diavolo E’ Sbucato Fuori?ultima modifica: 2012-01-19T18:38:00+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *