Novità Di Gennaio Ultima Parte! Tre Che Erano Sfuggiti. Eric Bibb, Laurie Morvan Band, The Refugees

eric bibb deeper in the well.jpgrefugees three.jpglaurie morvan.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Somo tre uscite “piccine, piccine” ma se non se ne parla in un Blog di e per “Carbonari” della musica non sarebbero molti quelli che si occuperebbero di questi tre CD. Cominciamo con il segnalarne l’uscita, magari poi anche un approfondimento specifico non è escluso, sempre tempo permettendo.

Eric Bibb uno ne pensa e cento ne fa: tre nel 2011, tra cui un live, e sono tutti belli. Il 2012 inizia con questo Deeper In The Well, che oltre al suo magico folk-blues cantato con quella bellissima voce che si ritrova, si arricchisce di profumi della Louisiana, di gospel, di zydeco e di cajun come nella sorprendente cover di The Times They Are-A-Changin’. Etichetta Dixiefrog, è uscito in questi giorni.

Il nuovo album delle Refugees si chiama Three anche se è il loro secondo album (forse perché sono in tre?). Per chi non le conoscesse sono tre delle migliori cantautrici americane diciamo di “culto”, ovvero Wendy Waldman, che produce anche il tutto ed era stata una delle più brave cantanti (ed autrici) americane degli anni ’70 con Linda Ronstadt e Karla Bonoff. Insieme a Kenny Edwards e Andrew Gold (andrew%20gold) aveva fatto parte anche dei Bryndle. Le altre due sono Deborah Holland (tra l’altro, ex cantante degli Animal Logic con Stanley Clarke e Stewart Copeland) e Cindy Bullens (cindy%20bullens), altra “presenza” in questo Blog. Inutile dire che le tre sono molte brave e sono state presentate anche come una sorta di versione femminile di C S & N. Etichetta Wabuho Records (?!?) come il precedente Unbound, ma, stranamente, è già disponibile anche in Italia in questi giorni. Per questo album recensione sicura.

Per finire, una mia “cliente” personale sul Buscadero, della Laurie Morvan Band avevo recensito il precedente Fire It Up vincitore del Blues Foundation Award per il 2010 (ma pubblicato nel 2009). E vi posso assicurare che la “ragazza” ha una gran voce, potente ed espressiva, e suona la chitarra come pochi colleghi maschi si possono vantare di fare. Tra blues, rock, funky e soul, il nuovo CD si chiama Breathe Deep ed esce per la Screaming Lizard Records.

Dove vado a prenderli? Non lo so, ma vi assicuro che non me li invento, esistono e sono belli.

Come mi piace dire sempre…e la ricerca continua!

Bruno Conti

Novità Di Gennaio Ultima Parte! Tre Che Erano Sfuggiti. Eric Bibb, Laurie Morvan Band, The Refugeesultima modifica: 2012-01-31T18:12:00+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *