Ancora Ristampe Soul. Un Terzetto Di “Parenti” Cissy Houston, Isaac Hayes & Dionne Warwick, Dee Dee Warwick.

cissy houston.jpgisaac hayes and dionne warwick.jpgdee dee warwick.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Alcune ristampe di soul interessanti per un bel terzetto di “parenti”!

Cissy Houston, nota ai più per essere la mamma di Whitney Houston, è stata una delle più grandi cantanti di soul/gospel degli anni ’60, magari non per le vendite ma per la bravura: era una delle tre Sweet Inspirations, entrata in formazione per sostituire la cugina Dionne Warwick, mentre nel gruppo c’erano anche Dee Dee Warwick (poi sostituita da Myrna Smith) e l’altrettanto grande Doris Troy, alcune delle voci più straordinarie che era possibile ascoltare come backing vocalists nei dischi di Solomon Burke, Sam and Dave, Wilson Pickett e soprattutto Aretha Franklin. In quella splendida canzone che tutti conoscono ed amano, Brown Eyed Girl di Van Morrison, le armonie vocali deliziose sono delle Sweet Inspirations. La formazione originale del gruppo ha inciso quattro album per la Atlantic tra il 1967 e il 1969 dove suona la crema dei sessionmen di quegli anni. E vi dirò di più, hanno cantato anche su Electric Ladyland di Jimi Hendrix in Burning Of The Midnight Lamp e pure in Dusty In Memphis di Dusty Springfield. In definitiva se sentivate qualche album di soul, gospel o R&B dell’epoca dove c’era qualcuno che cantava divinamente sullo sfondo c’era il caso che fossero loro. Ma, e veniamo al disco in questione, Cissy Houston nel 1970 ha registrato per la Janus Records questo disco Introducing Cissy Houston che ora esce in CD per la prima volta pubblicato da una nuova interessante etichetta, Soulmusic Records, un nome un programma. E oltre all’album originale rimasterizzato ci sono ben 12 bonus tracks. 

Nella discografia anni ’70 di Isaac Hayes erano stati ripubblicati in CD tutti gli album sia del periodo Stax che di quello successivo Polydor ma mancava all’appello questo A Man And A Woman un disco dal vivo pubblicato nel 1977 e registrato in compagnia della già citata Dionne Warwick, ricordata per i vari intrecci familiari. Mi pare di ricordare che l’album originale fosse un doppio vinile pubblicato dalla ABC (dico mi pare, ma sono sicuro) e quindi la ristampa, sempre della Soulmusic Records, in questo caso non ha bonus tracks ma la tracklist con alcuni classici che erano in comune tra i repertori dei due cantanti che hanno entrambi “re-interpretato” Bacharach è di sicuro effetto:

1. Unity
2. I Just Don t Know What To Do With Myself / Walk On By
3. My Love
4. Medley: The Way I Want To Touch You/Have You Never Been Mellow/Love Will Keep Us Together/I Love Music/This Will Be (An Everlasting Love)/That s The Way I Like It/Get Down Tonight
5. By The Time I Get To Phoenix / I Say A Little Prayer
6. Then Came You
7. Feelings / My Eyes Adored You
8. Body Language
9. Can t Hide Love
10. Come Live With Me
11. Once You Hit The Road
12. Chocolate Chip

E per finire, veniamo all’altra sorella, Dee Dee Warwick. Allora mettiamo bene in chiaro le parentele: Emily “Cissy” Houston, la mamma di Whitney, era la sorella di Lee Warwick, che era a sua volta la mamma di Dionne e Dee Dee, chiaro? L’album Foolish Fool all’origine fu pubblicato nel 1969 e la title-track è uno dei brani deep soul più belli dell’epoca e allora ce n’erano tantissimi. Nella nuova versione in CD, sempre della Soulmusic records, ci sono 5 bonus tracks tra cui una cover di I (Who Have Nothing) veramente notevole. Il brano, cantato al Festival di Sanremo del 1961 da Joe Sentieri e scritto da Donida e Mogol è uno di quelli che ha fatto il percorso inverso, dall’Italia al mondo, due versioni per tutte, Ben E.King in America e Shirley Bassey, prodotta da George Martin, in Inghilterra.

Bella musica per gli amanti del soul, che voci ragazzi e ragazze! (Ci sarà un motivo per cui mi sono inventato la categoria “Carbonari” quando ho aperto questo Blog).

Bruno Conti

Ancora Ristampe Soul. Un Terzetto Di “Parenti” Cissy Houston, Isaac Hayes & Dionne Warwick, Dee Dee Warwick.ultima modifica: 2012-05-23T20:12:00+02:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *