Una Bella Storia D’Amore…Finita Male! Christopher Owens – Lysandre

christopher owens lysandre.jpg

 

 

 

 

 

 

Christopher Owens – Lysandre – Fat Possum/Turnstile/Pias 2013

Confesso di conoscere poco o nulla dei Girls, formazione indie-rock che aveva riscosso un discreto successo con l’esordio discografico Album (2009) e il successivo Father, Son, Holy Ghost (2011), prima del prematuro scioglimento avvenuto a sorpresa lo scorso anno. Finita l’avventura con il suo precedente gruppo, Christopher Owens (l’altro componente del duo californiano era Chet “JR” White) debutta come solista con Lysandre, un “concept album” dedicato all’omonima ragazza e basato sulle memorie di un tour risalente all’estate del 2008, nell’ambito di un festival francese. Chris viene da Miami, Florida, e la sua storia personale ben nota e resa pubblica nelle interviste (l’adolescenza vissuta in una setta religiosa, la dipendenza dagli oppiacei e il rapporto difficile con la madre prostituta ), si manifesta nei sentimenti di questo lavoro, registrato agli Hobby Studios di Los Angeles e prodotto dal fidato Doug Boehm (lo stesso dei Girls), che si avvale dell’apporto di musicisti di valore, come Evan Weiss alle chitarre, Matthew Kallman alle tastiere, David Sutton al basso, Seth Kasper alla batteria, Vince Meghrouni all’armonica e sax, e le belle e brave Cally Robertson e Hannah Hunt ai cori.

La storia inizia con Lysandre’s Theme, tema di 38 secondi che si ripropone nei finali dei brani del disco, seguito da una romantica Here We Go, ballata accompagnata da un riff di chitarra elettrica, mentre New York City si snoda su aperture di sax vecchio stampo. Un arpeggio di chitarra introduce A Broken Heart la “perla” del disco, un brano sofferente ed emozionante, cui fa seguito una elettrica e sbarazzina Here We Go Again, che mi ricorda i primi Byrds. Lo strumentale Riviera Rock giocato sulle note del sax  e coretti femminili alla Leonard Cohen, sembra dividere il racconto delle sue avventure, che riparte dalla autoanalisi di  Love Is In The Ear Of The Listener e dal ritornello della garbata Lysandre, cui fa seguito la delicata Everywhere You Knew, per chiudere con il brano Part Of Me (Lysandre’s Epilogue) che sentenzia l’abbandono e la triste fine della storia.

Nonostante la sua precedente “vita” musicale possa far pensare il contrario, l’ex frontman dei Girls (e prima ancora di Children Of God e Holy Shit), dimostra in questa mezzora di musica che nelle sue vene scorre il sangue dei grandi songwriters americani, gente come Bob Dylan, Jackson Browne e tutti gli altri di quel periodo, che sapevano identificarsi in storie strettamente personali. Sentiremo ancora parlare di questo “Romeo”, augurandosi che possa trovare al più presto la sua “Giulietta”, in quanto il binomio cuore e musica, è sempre stato foriero di grandi canzoni.

Tino Montanari

Una Bella Storia D’Amore…Finita Male! Christopher Owens – Lysandreultima modifica: 2013-01-20T13:35:06+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *