Niente Paragoni, Sono “Scozzesi”! Travis – Where You Stand

travis where you stand deluxe.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Travis – Where You Stand – Red TelephoneBox/Kobalt Label Service 2013 –CD o Deluxe Edition CD + DVD

Dopo un silenzio lungo ben cinque anni (da Ode To J.Smith), gradito ritorno sulla scena musicale della band scozzese dei Travis. Il gruppo si è formato nel lontano ’95, in piena ondata “britpop” ( il nome è ispirato dal protagonista del film Paris,Texas di Wim Wenders) e devono molto alle sonorità derivate dalla musica dei Beatles, e, insieme agli Oasis, sono (giustamente) ritenuti i precursori di band inglesi come Coldplay, Keane e Snow Patrol (per citarne alcuni). L’esordio discografico avviene con una serie di singoli che compariranno poi in Good Feeling (97), mentre il successivo The Man Who (99) li porta alla ribalta con un grande successo commerciale in Gran Bretagna (è tuttora tra i quaranta dischi più venduti nel Regno Unito), disco che li vede impegnati in un pop malinconico, elegante e melodico. Formula vincente che viene ripetuta negli album The Invisible Band (2001), 12 Memories (2003) e The Boy With No Name (2007), intervallati da una raccolta Singles (2004), mentre il citato Ode To J. Smith (2008), li porta ad un calo progressivo sia a livello qualitativo, come nelle vendite.

La band di Glasgow è composta dal leader e frontman Fran(cis) Healy voce e chitarra (autore di un discreto album da solista Wreckorder (2010), con ospite Paul McCartney), Dougie Payne al basso, Andy Dunlop alle chitarre e Neil Primrose alla batteria, sotto la produzione di Michael Ilbert (Hives e Cardigans), sfornano questo nuovo lavoro Where You Stand, il tutto registrato nei famosi studi Hansa di Berlino (tra i preferiti di David Bowie). L’eccellente trittico iniziale Mother, Moving (irresistibile singolo) e Reminder, conferma rapidamente che sono ancora in grado di scrivere grandi canzoni pop-indie, melodie aperte come la title track Where You Stand e Warning Sign o il ritmo sincopato di Another Guy. A Different Room è più di una canzoncina, mentre gli accordi di New Shoes suonano come certe cose dei Crowded House più ispirati, per arrivare alla pimpante On My Wall con un bel giro di chitarre, e chiudere con l’intensa Boxes e (prepariamo i fazzoletti) la triste melodia pianistica della ballata The Big Screen , un brano che i Coldplay (per esempio), non sanno più scrivere.

Quello dei Travis è un pop rock ben suonato, e Where You Stand è un lavoro assolutamente perfetto, senza sbavature, che funziona dall’inizio alla fine, con canzoni che vengono assimilate al meglio dopo molti ascolti e il risultato è l’impossibilità di non ritrovarsi, prima o poi, a canticchiare qualche ritornello delle tracce di questo piacevole disco.  

La mossa vincente di questi “stagionati” ragazzi scozzesi è sempre stata quella di concentrarsi nelle loro canzoni, sulle atmosfere e le melodie, straordinariamente efficaci nel trasmettere emozioni importanti, che arrivano diritte a sussurrarci al cuore.

NDT. L’edizione limitata CD/DVD, contiene un’intervista alla band, i video di Another Guy, Where You Stand, Moving, e due bonus tracks Anniversary e Parallel Lines.

Tino Montanari

Niente Paragoni, Sono “Scozzesi”! Travis – Where You Standultima modifica: 2013-08-20T10:50:07+02:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *