L’Obbligatorio Album Dal Vivo (Se Vi Piace Il Genere)! – Black Sabbath – Live…Gathered In Their Masses

black sabbath live gathered

Black Sabbath – Live…Gathered In Their Masses Universal DVD – BluRay – DVD + CD – BluRay + CD – Super Deluxe Box Set 2DVD/BluRay/CD

La notizia della pubblicazione di 13, nuovo album della formazione originale dei Black Sabbath (o quasi, come saprete mancava Bill Ward, ufficialmente per problemi contrattuali, ma in realtà pare che non fosse in grado di suonare con continuità), è stata pubblicizzata come l’evento dell’anno (ed il contemporaneo ritorno di David Bowie deve aver un po’ rotto le uova nel paniere), e quando è stato annunciato che sarebbe seguita una tournée a supporto, chiunque avrebbe scommesso sull’uscita prima o poi di una testimonianza ufficiale di quei concerti.

Quindi questo Live…Gathered In Their Masses non giunge a sorpresa, semmai stupisce il fatto che l’album sia tratto dai concerti australiani di inizio tour, quando la band non era ancora perfettamente rodata: solitamente infatti si scelgono degli show posti in date più avanzate, quando cioè tutti gli ingranaggi sono ormai perfettamente oliati, ma forse la decisione è dovuta all’incertezza che c’era sulle condizioni di salute di Toni Iommi, che aveva appena finito un pesante ciclo di cure in seguito ad un linfoma, e sul dubbio se sarebbe stato in grado o meno di proseguire la tournée. Le cure devono invece (e aggiungerei, fortunatamente) avere sortito un buon effetto, in quanto non solo il tour è proseguito senza problemi, ma ci sono già delle date fissate per il 2014 (tra cui il “recupero” dell’appuntamento italiano, cancellato quest’anno per motivi mai completamente chiariti).

black sabbath live gathered deluxe

Quindi ecco tra le nostre mani, giusto giusto per il mercato natalizio, questo Live…Gathered In Their Masseshttp://www.youtube.com/watch?v=jEJ08MGyQyA che esce col solito profluvio di formati diversi (manca però il vinile), privilegiando comunque sempre la parte visiva: il CD audio contiene infatti soltanto dieci brani, scelta poco comprensibile, ma anche le versioni “normali” in DVD o BluRay, che hanno invece quindici canzoni, non contengono il concerto completo (per quello bisogna prendere il box deluxe, che ha all’interno dei bonus esclusivi, sempre solo nella parte video, tra cui tre brani in più…figuriamoci se non trovavano delle combinazioni cervellotiche!) http://www.youtube.com/watch?v=_cjomffUqCg

L’ascolto (o la visione) di questo live conferma quanto di buono 13 aveva mostrato, cioè una band in grande forma e con le giuste motivazioni (oltre a quella del vil denaro), con un Ozzy Osbourne che sembra ringiovanito di vent’anni (anche vocalmente), un Iommi che, da vero leader del gruppo, trascina gli altri con la sua maestria assoluta alla sei corde, e la potentissima sezione ritmica di Geezer Butler e Tommy Clufetos (batterista della band di Ozzy, mentre nel disco in studio c’era Brad Wilk), che riescono a far dimenticare l’assenza di Ward dietro le pelli.

Il repertorio è quello classico del primo periodo dei Sabbath, cioè fino all’album Never Say Die! (dal quale peraltro non viene tratto alcunché) con appena quattro estratti da 13, tra cui le ottime End Of The Beginning e God Is Dead?, che si integrano perfettamente tra gli evergreen assodati del combo di Birmingham.

(NDM: io personalmente questa volta avrei inserito anche almeno un brano del periodo con Ronnie James Dio alla voce, se non altro come omaggio alla sua scomparsa, ma pare che tra Ozzy ed il piccolo cantante italo-americano non corresse buon sangue, e soprattutto tra le loro due mogli/manager).

black sabbath trio photo

Non mancano dunque i pezzi più famosi del gruppo, suonati e cantati con una freschezza che sinceramente non pensavo possibile, e con Iommi che sembra di un altro pianeta e ci inonda con i suoi celebri riff attorno ai quali Ozzy costruisce le sue linee vocali: l’apertura con War Pigs  http://www.youtube.com/watch?v=wFA8plu1uMs, la grande Iron Man, la sinistra N.I.B., l’aggiacciante Black Sabbath, un brano che mette ancora i brividi (non ricordo chi ha detto che l’inizio di questo brano potrebbe essere la musica di sottofondo per l’apertura delle porte dell’inferno, ma è una definizione perfetta).

Pure colate di lava, ma suonate con una grinta ed un feeling che anche il fan più ottimista non si sarebbe immaginato (certo, vi deve piacere il genere, ma questo vale per tutti i dischi, no?). http://www.youtube.com/watch?v=_6BaSe7dANg

black sabbath live

Nella scaletta trovano posto anche brani meno suonati ed alcune chicche, come Electric Funeral, Sympton Of The Universe o le raramente proposte Under The Sun e Dirty Women (queste due però solo nel box deluxe), mentre il finale mischia l’inizio di Sabbath Bloody Sabbath con la loro hit più famosa, quella Paranoid che chiude da sempre ogni loro concerto (e anche quelli di Ozzy solista). http://www.youtube.com/watch?v=pIPfFj8Bol0

Un live granitico, un fiume in piena di sonorità heavy rock per una band in stato di grazia, con un Iommi stratosferico che spesso ruba la scena anche a Ozzy (e non è poco): di gran lunga superiore al doppio CD Reunion del 2007, che vedeva un gruppo (allora anche con Ward) con qualche incertezza e poco convinto di quello che stava facendo.

black sabbath 13

Indubbiamente il live definitivo dei Black Sabbath, indipendentemente dal fatto che 13 vi sia piaciuto o meno.

Marco Verdi

L’Obbligatorio Album Dal Vivo (Se Vi Piace Il Genere)! – Black Sabbath – Live…Gathered In Their Massesultima modifica: 2013-12-02T17:46:52+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *