Novità Di Gennaio Parte IIb. A.J. Croce, Amy Ray, Rhonda Vincent, Beth Nielsen Chapman, Autumn Defense, John Hammond

aj croce twelve talesamy ray goodnight tender

Seconda parte del Post di ieri, altre sei interessanti uscite discografiche, diciamo “minori”. Di tutto non si riesce a parlare, ma come vedete le recensioni si succedono a raffica (fra poco arrivano anche Damien Jurado e Robben Ford), per cui bando alle ciance e partiamo.

A.J. Croce tra i vari figli d’arte è uno dei migliori in circolazione (il babbo era Jim Croce, cantautore dei primi anni ’70, spesso sottovalutato dalla critica, perché aveva successo e questo era un delitto di lesa maestà). Era dal 2009 che non pubblicava dischi nuovi, l’ultimo Cage Of Music, e nella mia carriera di recensore (anche sulla carta stampata, Buscadero) mi è capitato di occuparmi di lui in passato. Pianista e cantante di ottima qualità, parzialmente cieco dall’infanzia per un tumore che ha rischiato di farlo morire (il babbo morì in un incidente aereo) Adrian James Croce ha esordito nel lontano 1993 con un disco omonimo che era co-prodotto da T-Bone Burnett e John Simon (quello della Band), con Ron Carter, Robben Ford, Jim Keltner e Benmont Tench tra i musicisti utilizzati. Ottimo anche il secondo That’s Me In The Bar, ancora con Robben Ford, Ry Cooder, Stephen Bruton, David Hidalgo, Bill Payne, Dean Parks e di nuovo Jim Keltner che era anche il produttore. Ma senza raccontarvi tutta la discografia i dischi di A.JCroce sono sempre stati piuttosto buoni, con uno stile che oscilla tra il cantautore pianista raffinato, il bluesman, l’innamorato della musica di New Orleans e dintorni. Questo nuovo 12 Tales esce nuovamente per una etichetta importante, la Compass, dopo qualche anno di dischi autogestiti. Per non farsi mancare nulla ha scelto 6 dei migliori produttori in circolazione per registrare questo disco che lo riporta ai vecchi splendori: Tony Berg (Fiona Apple, Bob Dylan), Mitchell Froom (Crowded House, Los Lobos), “Cowboy” Jack Clement (Elvis Presley, Johnny Cash),  Kevin Killen (Elvis Costello, Peter Gabriel), Allen Toussaint (Dr. John, Paul McCartney) e
Greg Cohen (Tom Waits, John Zorn) praticamente i primi che passavano per strada http://www.youtube.com/watch?v=5VZZsjQ0ZQA !

Lo sanno tutti, ma ricordiamolo, Amy Ray è una delle due Indigo Girls (insieme ad Emily Saliers): come solista questo Goodnight Tender è il sesto album che appare. Esce per la Daemon Records che pubblica sempre il loro materiale quando non agiscono come duo. Si tratta di una primizia per la brava cantante: un disco di country. Genere che ha fatto sempre capolino nelle prove di Amy ma non in modo così evidente. Ed il disco è veramente bello, uno dei migliori un assoluto della sua carriera, da sola o in coppia. Già il fatto che ci sia un brano intitolato Duane Allman dove le armonie vocali sono a cura di Susan Tedeschi depone a favore della qualità musicale. Ma nel disco ci sono anche Justin Vernon (Bon Iver per i meno attenti), Heather McEntire dei Mount Moriah, Kelly Hogan e molti altri musicisti, Megafaun dice qualcosa?, meno noti ma di gran spessore. Sentire per credere http://www.youtube.com/watch?v=vWw14MJ-xzM

rhonda vincent only mebeth nielsen chapman uncovered

Altre due deliziose voce femminili, sempre benvenute su questo Blog: nomi che su queste pagine virtuali vengono sempre citati con piacere. L’ultimo disco ricordato di Rhonda Vincent, era stato il CD dal vivo del 2012, Sunday Mornin’ Singin Live, pubblicato, come i precedenti dalla sua etichetta, la Ingrooves/Upper Managent (prima uscivano per la Rounder). Chiamata, non a caso, “The Queen Of Bluegrass”, la Vincent ha una delle più belle voci in circolazione, come conferma questo nuovo Only Me (stessa etichetta), anche se questa volta il disco si divide tra bluegrass e country tradizionale e un disco più honky-tonk. E’ un doppio, ma contiene dodici canzoni in tutto, 6 per CD, non sanno più cosa inventare e duetti con Daryle Singletary Willie Nelson (strano non lo fa mai con nessuno). Se amate il genere, una piccola chicca http://www.youtube.com/watch?v=t94iNHwb62Q .

Anche Beth Nielsen Chapman non appare su Disco Club per la prima volta, se volete sapere tutto (o quasi) su di lei lo trovate qui, http://discoclub.myblog.it/2010/04/04/beth-nielsen-chapman-back-to-love/. Anche la nostra amica ha la sua etichetta personale (un’esigenza che molti artisti ormai devono avere per sopravvivere), la BNC, per cosa starà, mistero? E anche il nuovo Uncovered esce in questo modo autogestito: si tratta di un disco “strano”, un album di cover all’incontrario, è lei che canta le sue canzoni che sono state successi in passato per altri cantanti, e lo fa ospitando nel disco quasi tutti gli artisti originali. Senza farla troppo lunga, ma per incuriosirvi, sappiate che nel CD cantano e suonano: Duane Eddy Jessie Colter-Jennings Vince Gill Darrell Scott Pam Tillis & Lorrie Morgan Amy Grant Mary Chapin Carpenter Gretchen Peters, Suzy Bogguss and Matraca Berg Bekka Bramlett Phil Cunningham, John McCusker, e molti altri, vedete voi, se interessa http://www.youtube.com/watch?v=gxWFyk2QAek !

autumn defense fifth

john hammond timeless live

Due segnalazioni in breve per concludere. La prima è per il nuovo album degli Autumn Defense, che per aiutare il recensore alle prime armi si chiama Fifth. Stiamo parlando della band collaterale di Pat Sansone e John Stirratt, quando non sono impegnati con i Wilco, molto piacevoli e con un sound tipicamente 70’s, niente male http://www.youtube.com/watch?v=uHoDiVChxiY .

L’altra segnalazione è per il nuovo album di John Hammond (Jr. se preferite, ma ormai il babbo non c’è più da tempo e il rischio di confonderli è molto basso), uno dei più grandi bluesmen bianchi di sempre: il nuovo CD si chiama Timeless, è dal vivo, in solitaria, solo voce, chitarra ed armonica, e secondo alcuni tra i suoi migliori in assoluto. Visto che quei due o tre album di Blues, ogni tanto, mi capita di recensirli, magari ci ritorno con più calma http://www.youtube.com/watch?v=lTs6DC3byWc .

Direi che per oggi, per il momento, è tutto.

Bruno Conti

 

 

 

Novità Di Gennaio Parte IIb. A.J. Croce, Amy Ray, Rhonda Vincent, Beth Nielsen Chapman, Autumn Defense, John Hammondultima modifica: 2014-01-28T20:55:30+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *