Novità Di Maggio Parte II. Textones, America, Dream Syndicate, Andrew Gold, Kenny Knight, Jackie DeShannon

textones midnight mission textones cedar creek

Proseguiamo con l’elenco delle uscite più interessanti del mese di maggio, dedicandoci alle ristampe più sfiziose uscite in queste ultime settimane.

Partiamo con i primi due album dei Textones di Carla Olson. Il primo, Midnight Mission, era stato pubblicato per la Gold Mountain nel 1984, prodotto da Barry Goldberg, che suonava anche le tastiere, erano presenti come ospiti Gene Clark, Ry Cooder e Don Henley, e il disco includeva una versione di Clean Cut Kid (con Cooder alla slide) https://www.youtube.com/watch?v=LvNpmJS63nQ, un brano che sarebbe uscito solo nel 1985 sul disco di Bob Dylan Empire Burlesque, ma che nel frattempo il buon Bob regalò a Carla Olson come ricompensa per avere partecipato al suo primo videoclip in assoluto Sweetheart Like You https://www.youtube.com/watch?v=PpRKstHl7Y0 . Nella nuova versione pubblicata dalla Omnivore Recordings in questi giorni ci sono cinque bonus tracks (il CD era già uscito nel 1996 per la Varese e nel 2002 per la Acadia, con una bonus): tre pezzi dalla colonna sonora di Sylvester e due dal vivo registrati al Palace di Hollywood, per la trasmissione Rock Of The 80’s. Il vecchio LP uscì a nome Carla Olson & The Textones: l’altro musicista “famoso” della band era Phil Seymour che aveva suonato nella band di Dwight Twilley, mentre il chitarrista era George Callins, anche autore di un paio di brani del disco. Nella ristampa di Cedar Creek, uscito in origine per la Enigma nel 1987 https://www.youtube.com/watch?v=bYPimVorPTM , le bonus tracks sono ben 8, registrate dal vivo al Catalyst di Santa Cruz nel novembre di quell’anno. Tra gli ospiti della parte in studio Ian McLagan dei Faces alle tastiere e Howie Epstein degli Heartbreakers di Tom Petty, al basso, oltre a The Waters, alle armonie vocali; un brano porta la firma di Kathy Valentine, che prima di entrare nelle Go-go’s era stata nella formazione originale dei Textones. In seguito Carla Olson, oggi anche brava produttrice, avrebbe pubblicato dei dischi in coppia con Gene Clark e Mick Taylor, ma questi due dischi rimangono tra i migliori prodotti di rock californiano classico targato anni ’80.

dream syndicate days of wine

Sempre la Omnivore Recordings ha ripubblicato in questi giorni una nuova versione in CD di The Days Of Wine And Roses dei Dream Syndicate https://www.youtube.com/watch?v=f-_G7A0RbjU . Ma giustamente mi direte voi, non era già uscito in compact nel 2001 per la Rhino Records? Certo! E anche con molte bonus, tutto l’EP Down There e altre tracce aggiunte, tra cui alcune tratte dalle rehearsal versions. Ma, per rompere le balle, la nuova versione toglie quelle bonus e ne aggiunge altre sei inedite, come riportato qui sotto (ma allora ditelo!):

1. TELL ME WHEN IT’S OVER
2. DEFINITELY CLEAN
3. THAT’S WHAT YOU ALWAYS SAY
4. THEN SHE REMEMBERS
5. HALLOWEEN
6. WHEN YOU SMILE
7. UNTIL LATELY
8. TOO LITTLE, TOO LATE
9. THE DAYS OF WINE AND ROSES
  Previously Unissued
  Bonus Rehearsal Recordings:
10. IS IT ROLLING, BOB?
11. A REASON
12. STILL HOLDING ON TO YOU
13. ARMED WITH AN EMPTY GUN
14. LIKE MARY
15. OUTSIDE THE DREAM SYNDICATE

Un grazie sentito di cuore e anche un bel VADVDC (Vai a dar via dai ciapp, si direbbe a Milano)!

andrew gold the late showandrew gold box

Per concludere la serie delle uscite della Omnivore, questa più che una ristampa è la pubblicazione di un album dal vivo completamente inedito di Andrew Gold, The Late Show – Live 1978. Il chitarrista e cantante californiano è stato un personaggio importante negli anni ’70 (ma poi ha continuato a fare dischi fino alla sua scomparsa, avvenuta nel 2011): prima nei Bryndle, con Karla Bonoff, Jonathan Edwards e Wendy Waldman, poi è stato a lungo il braccio destro di Linda Ronstadt nei suoi migliori dischi di quella decade e ne ha pubblicati anche alcuni a nome proprio, pubblicati sempre dalla Asylum (e poi in CD dalla defunta Collectors’ Choice, con la Edsel inglese che nel 2013 li ha raccolti in quel bel box che vedete sopra). Il concerto inedito che è uscito in questi giorni riporta la registrazione di una serata al Roxy di Los Angeles e contiene la tra le cover presenti una bella versione di Doctor Robert dei Beatles, (sempre tra i preferiti di Gold, che aveva registrato anche una versione di Norwegian Wood apparsa in una recente compilation intitolata Keep Calm And Salute The Beatles, uscita per la Cleopatra Records, che fa sempre parte di quei CD di cui vorrei fare la recensione, appena trovo il tempo, nel frattempo ve lo segnalo perché merita, raccoglie versioni perlopiù acustiche delle canzoni del quartetto di Liverpool, eseguite da Jack Bruce, Judy Collins, Todd Rundgren, Ann Wilson delle Heart, John Wetton, David Clayton-Thomas e moltissimi altri). Torndando a questo Late Show c’è anche una bella cover di Roll Over Beethoven ed ecco la lista completa delle canzoni:

1. I’M A GAMBLER
2. HOPE YOU FEEL GOOD
3. GAMBLER
4. ENDLESS FLIGHT
5. THANK YOU FOR BEING A FRIEND
6. OH URANIA (TAKE ME AWAY)
7. HOW CAN THIS BE LOVE
8. THAT’S WHY I LOVE YOU
9. ONE OF THEM IS ME
10. A NOTE FROM YOU
11. LONELY BOY
12. DOCTOR ROBERT
13. GO BACK HOME AGAIN
14. ROLL OVER BEETHOVEN

Questa era la sua canzone più famosa…

america lost and found

Anche se, nonostante il nome, gli America nascono come gruppo inglese, il loro stile era inconfondibilmente americano, un country-rock di stampo westcoastiano che li ha portati ad essere uno dei gruppi di maggior successo sui due lati dell’Oceano nella decade dei Seventies e a tutt’oggi rimangono molto popolari, chi non li conosce alzi la mano (tanto non vi vedo)? Ogni tanto esce qualcosa di nuovo del gruppo, questo Lost And Found raccoglie materiale raro ed inedito registrato negli ultimi 15 anni e pubblicato per la loro etichetta, la America Records. Ecco il contenuto:

1. Driving
2. All in All
3. One Horse Town
4. The Quiet Inside
5. Many Colors
6. Dream Come True
7. Don’t Let Her Close Your Eyes
8. Out on the Street
9. Green
10. Early Days

Che dire? Piacevole!

kenny knight crossroads

Ogni tanto appare dal nulla qualche illustre sconosciuto che negli anni ’70 aveva pubblicato dei dischi che erano scomparsi nella notte dei tempi senza lasciare traccia: di solito genere country, country-rock, country got soul, scegliete voi, provenienza Stati Uniti, impatto sulla storia della musica rock zero, ma qualità e consistenza dei loro dischi tale da meritare un approfondimento https://www.youtube.com/watch?v=T4soDoBCJOI . Anche questo Kenny Knight rientra in questi parametri: la Paradise Of Bachelors pubblica il suo unico album Crossroads, uscito in origine nel 1980, quindi saremmo fuori tempo massimo, ma il sound è quello e il disco è valido; paragonato, per la serie è sempre meglio esagerare, a American Beauty dei Grateful Dead e White LIght di Gene Clark, l’album venne pubblicato in origine in poche centinaia di copie e poi sparì dalla circolazione https://www.youtube.com/watch?v=R42FSiFgcsQ . Direi che vale assolutamente la pena di investigare ulteriormente, siamo di fronte a un piccolo gioiellino https://www.youtube.com/watch?v=lXqIC8syYy4

jackie de shannon all the love

Dopo un album pubblicato in poche centinaia di copie parliamo di un disco che addirittura non vide mai la luce, almeno in questa forma. All The Love: The Lost Atlantic Recordings raccoglie le registrazioni effettuate da Jackie DeShannon per un LP che doveva uscire nel 1973 per l’etichetta americana, con la produzione di Tom Dowd. La differenza con l’artista precedente è che questa signora non è una emerita sconosciuta, ma è stata una delle cantanti più apprezzate e brave degli anni ’60 e dei primi anni ’70, l’autrice di When You Wak In The Room https://www.youtube.com/watch?v=mVCBSIn_1j0 e la cantante di tantissimi altri successi per esempio, Needles And Pins (entrambe cantate, curiosamente, anche dai Searchers, che ne fecero delle versioni tra Beatles e Byrds), ma anche apprezzatissima vocalist, per esempio da Van Morrison, che la volle nel suo disco Hard Nose The Highway e che, per rendere il favore, appare come voce aggiunta in quattro brani inediti aggiunti come bonus a questo CD, pubblicato dalla Real Gone Music. Il disco avrebbe dovuto essere il secondo pubblicato dalla Atlantic, dopo l’omonimo Jackie, uscito nel 1972 con la produzione di Jerry Wexler e che fu ristampato dalla Rhino in compact con sette canzoni provenienti da quelle sessioni. Ora l’album esce completo di altri sette brani inediti + i quattro con Van Morrison ed è un album decisamente piacevole ed interessante, il classico sound della Atlantic di quegli anni. Ecco la tracklist completa:

1. When I’m Gone

2. Drift Away

3. All The Love That’s In You

4. Speak Out To Me

5. Hydra

6. Your Old Lady’s Leaving

7. Grand Canyon Blues
https://www.youtube.com/watch?v=nhfwIHN0h94

8. Sweet Soul Singer (Unreleased)

9. Good Old Song (Unreleased)

10. Easy Evil (Unreleased)

11. If You Like My Music (Unreleased)

12. Free The People (Unreleased)

13. Spare Me A Little of Your Love (Unreleased)

14. Don’t Think Twice, It’s Alright (Unreleased)

https://www.youtube.com/watch?v=St_bAAqx-WE

 Bonus tracks with Van Morrison

https://www.youtube.com/watch?v=RILrnY42ePo

15. Sweet Sixteen

16. Flamingos Fly

17. Santa Fe

https://www.youtube.com/watch?v=AUrwERWv9Ko

18. The Wonder Of You

Merita veramente, provare per credere.

Alla prossima.

Bruno Conti

Novità Di Maggio Parte II. Textones, America, Dream Syndicate, Andrew Gold, Kenny Knight, Jackie DeShannonultima modifica: 2015-05-29T19:56:16+02:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *