Il Ritorno Del Fuorilegge Gentiluomo. Royal Wade Kimes – Love Of A Cowboy

royal wade kimes love of a cowboy

Royal Wade Kimes – Love Of A Cowboy – Wonderment CD

Royal Wade Kimes è un vero cowboy, quasi a livello professionale, e cantante country per passione: un po’ come lo fu il grande Chris LeDoux, con la differenza che Kimes ha esordito piuttosto tardi, nel 1996 all’età di 45 anni. Originario dell’Arkansas, RW (per brevità) lavorò per anni nella segheria di famiglia, fino a quando il padre, che aveva intuito un certo talento, non gli suggerì di andare a cercare maggior fortuna a Nashville, cosa che il nostro fece nel 1983. Dopo un periodo di gavetta, durante il quale scrisse anche una canzone per Garth Brooks (all’epoca il cantante country più popolare in America), RW venne notato dal grande Eddy Arnold, che lo aiutò ad esordire appunto negli anni novanta. Da allora Kimes non si è più fermato, ha continuato a pubblicare dischi con regolarità, realizzando finalmente il proprio sogno di fare il musicista a tempo pieno, anche se il suo nome non è mai emerso a livello di vendite: troppo vera e pura infatti la sua musica, un country robusto e decisamente verace che si rifà a quello classico di gente come Waylon Jennings, Willie Nelson e Billy Joe Shaver, unito ad una certa classe che ha fruttato al nostro il soprannome di “The Gentleman Outlaw”, in virtù anche di modi pacati che a mio parere lo avvicinano anche al recentemente scomparso Don Williams (anche se Kimes è più country).

Love Of A Cowboy è il nuovo lavoro di RW, un disco che mantiene appieno ciò che promette: ottime canzoni di vero country, genuino e diretto, sufficientemente elettrico nei pezzi più movimentati e con il tasso zuccherino ampiamente sotto controllo, quando non addirittura assente, nelle ballate. Prodotto in maniera classica dal chitarrista George Bradfute (già con Hayes Carll, Sam Baker e Jason Eady), Kimes è accompagnato da un manipolo di turnisti di buon livello, che rispondono ai nomi di Paul Hollowell (piano), Mike Noble (chitarre), Matt McDowell (batteria), Doug Corbin (basso) e Larry Crowley (chitarra acustica); e poi ci sono le canzoni di RW, country classico e diretto, piacevole e di sicuro impatto. L’avvio è ottimo, con la trascinante Cowboy On The Loose, un rockin’ country dal ritmo alto e con eccellenti spunti di piano e chitarra, un inizio che predispone subito l’ascoltatore al meglio. Dust On My Heart è una ballata classica, strumentata in maniera elegante e con una melodia toccante: niente di nashvilliano, ma musica vera.

Always On My Mind non è il classico inciso anche da Elvis Presley e Willie Nelson, ma un divertente e riuscito honky-tonk dal motivo anni ’50, fattore accentuato dai cori in stile doo-wop, mentre Healer Of Heart è una country song moderna, vibrante e roccata, dominata dal vocione del nostro: davvero bella. La lenta Hello Lonely ha un accenno di archi, ma non invadenti, e poi è dotata di una melodia piacevole, pacata e raffinata (e qui il paragone con Don Williams ci sta tutto), così come I’ll Leave The Leavin’ Up To You, altra ballata per palati fini; per contro 91 Miles From Heaven torna in pieno mood country’n’roll, direi alla maniera texana, mentre Might As Well Be Mars è un altro slow di gran classe. Il CD, solo 31 minuti ma piacevolissimi, si chiude con l’intrigante Maybe Tomorrow, che sembra presa da un album di Chris Isaak, e con la pianistica Sweet Memories, altra struggente ballad eseguita con notevole feeling.  Love Of A Cowboy non rappresenterà di certo una svolta nella carriera di Royal Wade Kimes, ma al suo interno c’è comunque della buona trippa per tutti i gatti che amano la vera country music.

Marco Verdi

Il Ritorno Del Fuorilegge Gentiluomo. Royal Wade Kimes – Love Of A Cowboyultima modifica: 2018-02-24T00:18:06+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *