The Best Of 2019: Riviste E Siti Internazionali. Parte I

best of 2019 mojobest of 2019 uncutbest of 2019 q magazine

L’anno scorso, in sede di presentazione degli abituali Post di fine anno che ogni anno dedico ad un panorama sulle scelte dei principali siti e riviste internazionali dedicati alla musica, riferivo che mi diventava sempre più difficile estrapolare dischi che quantomeno si avvicinavano ai gusti ed alle sensibilità di chi scrive su questa rivista, anzi, queste erano le mie esatte parole:

Quindi ormai impera, durante l’annata e anche nelle scelte di fine anno, un mondo dove dominano avant-garde metal, post punk, alternative rock e dance, electro e synthpop, art pop e art punk, noise rock, trap e rap, post rock, neo soul e neo psychedelia, in un fiorire di generi che quasi corrisponde ad ogni nuova singola uscita discografica, ma che maschera un appiattimento del livello qualitativo veramente preoccupante.

Nel frattempo non c’è stato un improvviso miglioramento delle uscite discografiche e relative scelte della stampa internazionale, sia cartacea che virtuale, ma mi pare che si torni a parlare di album dove termini che sembravano desueti (e invece in questo Blog trovate a piene mani, perché esiste, per fortuna, una ancora copiosa e vivace messe di nuove uscite e ristampe dove un certo tipo di musica vive e prospera), e quindi termini come Singer-Songwriter, Folk, Soul, Americana, persino Rock tornano a riapparire nei generi e nelle classifiche. Quindi vediamo velocemente, per iniziare, cosa propongono le tre principali riviste mensili britanniche, Mojo, Uncut e Q, nei primi 15 posti delle loro classifiche: ovviamente dei titoli che si ripetono in diverse liste, video e copertine appaiono una sola volta.

Mojo Magazine 15 Best Albums of 2019

178735-ghosteen152004-shepherd-in-a-sheepskin-vest150519-western-stars-1

143603-trust-in-the-lifeforce-of-the-deep-mystery140613-designer139433-dogrel

121870-norman-fucking-rockwell-3153878-schlagenheim155745-purple-mountains

143119-rainford161986-jaime130703-on-the-line

139513-titanic-rising135820-serfs-up159102-amadjar

 

Uncut 15 Best Albums Of 2019

172114-like-the-river-loves-the-sea

141758-ufof165212-ode-to-joy144979-reward

127521-crushing

161974-face-stabber168963-2020164468-ii

Q Magazine 15 Best Albums Of 2019

121870-norman-fucking-rockwell-3170681-kiwanuka

 

167313-all-mirrors146337-nothing-great-about-britain125716-quiet-signs

123422-remind-me-tomorrow142667-psychodrama141925-oh-my-god

Secondo il mio gusto personale mi sembra che quest’anno le liste delle principali riviste inglesi contengano anche un po’ di album più interessanti dell’anno precedente, e alcuni li ho evidenziati nelle classifiche qui sopra..

Quella di Billboard ve la risparmio, anche se all’ottavo posto ci sono le Highwomen, stesso discorso per il New Musical Express NME, ormai una rivista per super giovani e trendsetters, qualsiasi cosa significhi non sono interessato, Rolling Stone stendiamo un velo pietoso, basta dire che ai primi quattro posti ci sono Ariana Grande, Billie Eilish (secondo Mollica la cantante che ha rivoluzionato il mondo del pop), Lana Del Rey e Taylor Swift. SPIN non ne parliamo neppure, vediamo se trovo qualcosa da inserire in una breve seconda parte da pubblicare nei prossimi giorni.

Per ora è tutto.

Bruno Conti

The Best Of 2019: Riviste E Siti Internazionali. Parte Iultima modifica: 2019-12-21T18:10:24+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *