I Migliori Dischi Del 2010 – Parte III (Gli Outsiders)

outsiders.jpg

 

 

 

 

L’11 dicembre nella mia seconda lista, quella dei ripensamenti e delle aggiunte dei migliori dell’anno vi avevo promesso (o minacciato) una ulteriore terza e ultima lista con i cosiddetti outsiders dell’anno. Quelli di una persona a me cara che vedo tutte le mattine nello specchio del bagno e a cui non posso dire no, ammetto questo favoritismo. In questa lista che doveva essere di una decina di titoli e che si è notevolmente espansa, mi permetto di ricordarvi alcuni dischi cosiddetti “minori” ma che secondo il sottoscritto meritano al pari ( e forse più) di altri titoli usciti questo anno. Di quasi tutti vi ho parlato nel Blog, meno un paio che cito all’inizio e su cui ho intenzione di ritornare con maggiore dovizia di particolari.

hothouse flowers goodnightsun.jpgbellowhead hedonism.jpgdavid ford let the hard times roll.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Hothouse Flowers – Midnight Sun (uno strepitoso doppio CD registrato dal vivo a Kansas City nel 2009, di difficile reperibilità ma assolutamente imperdibile, tra i migliori 10 dell’anno in assoluto e al quale dedicherò al più presto un post ad hoc!)

Bellowhead – Hedonism (il secondo miglior disco di folk anglo-scoto-irlandese dell’anno dopo quello di Eliza Carthy & Norma Waterson)

David Ford – Let The Hard Times Roll

merry clayton gimme shelter.jpgvillagers becoming a jackal.jpgtom jones praise and blame.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Merry Clayton – Gimme Shelter

Villagers – Becoming A Jackal

Tom Jones – Praise And Blame

Joanna_Newsom_-_Have_One_On_Me.jpgrumer seasons of my soul.jpgmichelle malone moanin'.gif

 

 

 

 

 

 

 

Joanna Newsom – Have One On Me

Rumer – Seasons Of My Soul

Michelle Malone Banned – Moanin’ In The Attic (Live)

Tre meravigliose donzelle che hanno allietato (insieme ad altre) i miei ascolti del 2010

dan michaelson shakes.jpgdoug paisley ConstantCompanion-400x400.jpgnathaniel_Rateliff-In_Memory_Of.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Dan Michaelson And The Coastguards – Shakes

Doug Paisley – Constant Companion

Nathaniel Rateliff – In Memory Of Loss

chris pureka how i learned to see in the dark.jpgdarden smith marathon.jpggov't mule mulennium.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Chris Pureka – How I Learned To See In The Dark

Darden Smith – Marathon

Gov’t Mule – Mulennium

Ce ne sarebbero molti altri ma mi fermo qua. Se vogliamo, sommando le mie tre liste non si arriva neppure ai canonici top 50 di molte classifiche di fine anno che spesso vanno anche oltre come numero. Un’ultima cosa, il DVD di Bruce Springsteen – London Calling Live In Hyde Park non lo vogliamo citare? Certo che sì!

bruce springsteen london calling live in hyde park.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

That’s All Folks.

Non appena usciranno i primi poll delle riviste italiane sarà mia premura informarvi (così risparmiate)!

Bruno Conti

I Migliori Dischi Del 2010 – Parte III (Gli Outsiders)ultima modifica: 2010-12-26T17:55:00+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *