Novità Di Luglio Parte I. Yes, Brian Eno, Jim Capaldi, Jackson Browne, John Wetton, Blondie, Dionne Bromfield

yes fly from here.jpgyes box set.jpgjim capaldi.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Riprendiamo con le liste sulle ultime uscite. Come avranno notato i più attenti ed abituali frequentatori spesso queste anticipazioni sono anche delle mini recensioni perché non sempre (o quasi mai) ho poi il tempo di ritornare su questi dischi con recensioni più approfondite (ma ci provo).

Questo mese partiamo con il nuovo album degli Yes Fly From Here, disponibile dal 5 luglio su Frontier Records, esce in 3 versioni (oltre al vinile): CD singolo, CD+DVD e cofanetto. Vogliamo dire che è Drama 2 o Yes-Buggles secondo capitolo visto che non c’è Jon Anderson? Non esattamente, c’è un nuovo cantante Benoit David (da non confondere con il jazzista che è il suo palindromo) un canadese che ha iniziato la sua carriera in un gruppo che si chiamava Close To The Edge (inutile aggiungere altro). Quindi, ricapitolando, Trevor Horn produce e suona alcune tastiere lasciando le altre a Geoff Downes, ma per una continuità di fondo, in alcuni brani c’è anche Oliver Wakeman. Il nucleo storico, Steve Howe, Alan White e Chris Squire rimane. Sarà meglio dell’ultimo Magnification uscito 10 anni fa? Ad un primo ascolto veloce mi sembra di sì, il cantante ricorda vagamente Anderson e il disco si apre, come ai vecchi tempi, con la lunga suite, oltre 20 minuti, Fly From Here dove cori e interventi strumentali abbondano. Pensavo peggio, anche se siamo sul lato più commerciale. La versione CD+DVD contiene il video del making of e alcuni brani live. Il cofanetto contiene CD, DVD e vinile più libretti e opuscoli vari.

Altro cofanetto, questa volta quadruplo, ma a prezzo speciale, dedicato a Jim Capaldi (o Jim Capoldi come lo presentava solitamente Clapton di cui era grande amico). Pubblicato dalla Island/Universal si chiama Dear Mr. Fantasy, è già disponibile da alcuni giorni e contiene il meglio della carriera di questo “grande” musicista, dagli esordi con gli Hellions, passa attraverso gli anni con i Traffic, la carriera solista, le infinite collaborazioni con Steve Winwood e con Clapton, Van Morrison, Carlos Santana, George Harrison. Ci sono inediti, rarità e molti brani dal vivo per un totale di 67 brani. Per un musicista assolutamente da conoscere. Se volere spendere meno esiste una bel twofer (2in 1) della Raven australiana con i suoi due album migliori, Oh How We Danced/Whale Meat Again!

jackson browne on stage.jpg john wetton.jpgblondie panic of girls normal version.jpg

 

 

 

 

 

 

 

E’ uscito, sempre il 5 luglio, pubblicato dalla Left Field Media (quella del doppio Main Point di Springsteen) questo On Stage di Jackson Browne. Per i numerosi fans si tratta della registrazione di uno show tenuto a Chicago, Illinois nel 1976 più due brani registrati nel 1977 al Saturday Night Live. 

1. The Fuse
2. Rock Me On The Water
3. Late For The Sky
4. The Road and the Sky
5. Farther On
6. Fountain Of Sorrow
7. Before The Deluge
8. Walking Slow
9. I Thought I Was A Child
10. The Pretender
11. Running On Empty
12. The Pretender

Direi niente male come programma!

Torna anche John Wetton con un nuovo album, Raised in Captivity, sempre per la Frontier Records. Ospiti nel CD Billy Sherwood, Robert Fripp, Steve Morse, Eddie Jobson, Steve Hackett, Tony Kaye e Geoff Downes. Ritorno al Prog (più o meno) per l’ex King Crimson, Asia e UK, un poco commercialotto ma ideale per gli amanti del genere.

Altro ritorno è quello dei Blondie di Debbie Harry con questo Panic Of Girls che esce per la Eleven Seven Music (?!?). La Fan Pack Edition con libro (o meglio una rivista) di 132 pagine e due bonus tracks è già disponibile dall’inizio di giugno.

brian eno drums between.jpgbrian eno drums between double cd .jpgdionne bromfield.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Brian Eno è tornato più prolifico che mai. Oltre alle produzioni con U2 e Coldplay questo è il secondo CD in meno di un anno per la Warp Records. Si tratta di una collaborazione con il poeta inglese Rick Holland, Drums Between The Bells, quindi per abbreviare molto, voice & electronics, recitato e musica di Eno. La versione doppia nel secondo CD riporta le versioni solo strumentali dei brani.

Per concludere, questa settimana esce anche Good For The Soul il secondo CD di Dionne Bromfield per la Lionesse/Island. Chi è costei? Se non puoi avere l’originale accontentati della sua protetta. Ma è un bell’accontentarsi. La ragazzina (15 anni oggi ma ai tempi dell’esordio Introducing ne aveva 13) è una scoperta di Amy Winehouse che la pubblica per la sua etichetta Lionesse. Molto brava, bella voce tra classico Motown (ma più bella, per dire, di Diana Ross che però era unica) e certe tonalità alla Shirley Bassey con nasalità alla Winehouse. Meglio di Duffy (o pari all’esordio) e diversa da Adele, però a grandi linee il filone è quello, pop-soul britannico di buona qualità. Potebbe essere una sorpresa!

That’s all, alla prossima.

Bruno Conti

Novità Di Luglio Parte I. Yes, Brian Eno, Jim Capaldi, Jackson Browne, John Wetton, Blondie, Dionne Bromfieldultima modifica: 2011-07-06T14:02:47+02:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *