I Cantori Del “New Bluegrass”! Trampled By Turtles – Live At First Avenue

trampled by turtles live at first avenue

Trampled By Turtles – Live At First Avenue – Banjodad Records 2013 – CD + DVD

Nel 2003 cinque musicisti originari di Duluth Minnesota (tutti provenienti dal rock-punk) decisero di unirsi e formare i Trampled By Turtles. Con il passaggio a strumenti acustici (banjo, chitarra, contrabbasso, mandolino e violino) e con la pubblicazione di sei album di buon livello (su tutti l’ottimo Stars And Satellites del 2012, recensito da chi scrive su queste pagine virtuali lo scorso anno), festeggiano il decimo anno di attività con questo Live At First Avenue, che certifica la loro crescita artistica nell’ambito del movimento che viene etichettato come “new-bluegrass” (che peraltro è molto simile al “vecchio”, ma è questione di punti di vista. Il concerto è stato registrato nel corso di tre serate tutte esaurite (17-18-19 Aprile 2013), presso il leggendario locale First Avenue di Minneapolis, e di fronte a legioni di fans irriducibili, il leader Dave Simonett chitarra e voce, Tim Saxhaug basso e voce, Dave Carroll banjo e voce, Ryan Young violino e voce e Erik Berry al mandolino, salgono sul palco e danno vita ad uno dei “set” live più elettrizzanti dell’anno.

L’apertura del concerto è affidata alla sognante Midnight On The Interstate , con grande dispiego di banjo, chitarre e violino, seguita dall’accelerato bluegrass di Burn For Free, da Stranger e Codeine  http://www.youtube.com/watch?v=XirsfmpK0oY. Si prosegue, a sorpresa, con una cover dei Pixies di Frank Black, Where Is My Mind? con il mandolino di Erik Berry a dettare il ritmo, mentre Gasoline http://www.youtube.com/watch?v=p3i1-DB7Q80 mischia blues e bluegrass, per poi ritornare ad una  imperiosa Wait So Long, con tutti gli strumenti a corda in evidenza http://www.youtube.com/watch?v=YTovORb24UQ e cambiare ancora ritmo con il duetto banjo-violino della dolce New Orleans. Il tempo di asciugare qualche lacrima e si riparte a mille all’ora con Drinkin’ In The Morning , non manca una “mandolinata” (in stile napoletano) come Bloodshot Eyes con un intrigante intermezzo strumentale, per chiudere in bellezza con le dolci armonie vocali di Again. Il DVD riprende l’intero concerto, con otto brani in più rispetto al CD, tra cui la bellissima Alone tratta da Stars and Satellites, la poco conosciuta Empire da Duluth, It’s War e Feet And Bones vengono dall’album Palomino, e una cover è stata pescata dal repertorio di Ronnie Lane nei Faces, Ooh La La, e messa alla fine del concerto, per essere ballata e cantata dal pubblico presente.

I Trampled By Turtles, nati come band “prog-grass”, hanno successivamente proseguito il loro percorso entrando nel territorio musicale di gruppi come gli Avett Brothers, ma soprattutto di band  “tradiziononali” come i bravissimi Old Crow Medicine Show, mischiando folk, country, rock e bluegrass, il tutto con un ritmo forsennato e con una forte tendenza all’improvvisazione. Se non sapete cosa regalare nelle prossime festività natalizie (oltre alle solite vacue offerte che vi vengono propinate da molte case discografiche), questo eccellente Live At First Avenue delle “tartarughe” può essere una buona idea, in quanto si presenta con una serie di belle canzoni registrate dal vivo, che uniscono antico e moderno, e le arricchiscono con personalità, ritmo e una indiscutibile bravura musicale. http://www.youtube.com/watch?v=ZlVz6LBnKF4

Tino Montanari

*NDB Vi ho inserito i link di alcuni brani dal live, ma la band li sta caricando, un po’ alla volta, praticamente tutti, se cercate li trovate su YouTube. Inoltre c’è anche un concerto recente, http://KEXP.ORG presents Trampled By Turtles performing live in the Bumbershoot Music Lounge. Recorded September 2, 2013.

I Cantori Del “New Bluegrass”! Trampled By Turtles – Live At First Avenueultima modifica: 2013-11-24T18:25:37+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *