Torna La Rubrica Delle Uscite Prossime (E) Venture 2013, 1a Puntata. Crosby, Nash & Young, Stills, Hendrix, Clapton, Bonamassa, Richard Thompson e Bowie.

crosby, nash & young.jpgstephen stills carry on.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Torna la rubrica delle uscite dei prossimi mesi (ma anche dei prossimi giorni) per questo 2013 appena iniziato, quelle più interessanti a giudizio insindacabile di chi scrive.

Partiamo con il “magico” quartetto in una configurazione inconsueta. Il 26 marzo del 1972 sul palco del Winterland di San Francisco, salgono David Crosby e Graham Nash, che da lì a poco, ad aprile, pubblicheranno il loro primo omonimo album in coppia. Il concerto, presentato come The Sherriff’s Benefit Concert, e destinato a raccogliere fondi e conoscenza sulle condizioni dei carcerati, viene trasmesso dall’emittente radiofonica locale KSAN (negli anni più volte edito come bootleg) e ora divento questo The San Francisco Broadcast. La particolarità della serata è che alla fine del concerto, per gli ultimi quattro brani (tre tratti da Harvest, uscito da poco), la voce solista sia quella di Neil Young, salito sul palco dal quarto brano, dando vita ad un inedito terzetto. Il CD, esce, a seconda dei punti di vista e le informazioni, tra il 28 gennaio e il 12 febbraio, per la distribuzione, in Inghilterra, della Nova Sales & Distribution Ltd, per le etichette le più disparate, questa la tracklist:

1. Live 1972

 2. Wooden Ships

 3. I Used to Be King

 4. All Along the Lee Shore

 5. Southbound Train

 6. Almost Cut My Hair

 7. Page 43

 8. And So It Goes

 9. Immigration Man

 10. Teach Your Children

 11. Military Madness

 12. Chicago

 13. Harvest

 14. Only Love Can Break Your Heart

 15. Heart of Gold

 16. Needle and the Damage Done

Qualità sonora molto buona (un soundboard come si dice tecnicamente) e anche quella della serata, dove si esibirono anche gli Earth Rise (?), gli Stoneground e Elvin Bishop. Come i più attenti avranno notato, nessun segno di Stephen Still! Fasf forward di 40 e più anni nel futuro e, finalmente, è annunciato, per il 26 marzo su Rhino, come era stato per i Box di Crosby e Nash, il cofanetto quadruplo di Stills Carry On, di cui si parlava da anni, e veniva regolarmente riviato. Ma non è tutto perché ad Aprile dovrebbe uscire anche il nuovo disco della inedita coppia Stephen Stills – Kenny Wayne Sheperd. A proposito di coppie e duetti, nel box vede la luce anche una delle mitiche collaborazioni tra lo stesso Stills e Jimi Hendrix di cui si vociferava da decenni. Solo una ma meglio di niente. E’ uno dei vari inediti e rarità che appariranno nel cofanetto, questa la lista, si spera definitiva, dei brani, lustratevi gli occhi (e le orecchie):

Tracklisting:

Disc One
1. “Travelin’” – Stephen Stills*
2. “High Flyin’ Bird” – The Au Go Go Singers
3. “Sit Down I Think I Love You” – Buffalo Springfield
4. “Go And Say Goodbye” – Buffalo Springfield
5. “For What It’s Worth” – Buffalo Springfield
6. “Everydays” – Buffalo Springfield*
7. “Pretty Girl Why” – Buffalo Springfield
8. “Bluebird” – Buffalo Springfield
9. “Rock ’n’ Roll Woman” – Buffalo Springfield
10. “Special Care” – Buffalo Springfield
11. “Questions” – Buffalo Springfield
12. “Uno Mundo” – Buffalo Springfield
13. “Four Days Gone” – Buffalo Springfield
14. “Who Ran Away?” – Stephen Stills*
15. “Forty-Nine Reasons” – Stephen Stills*
16. “Helplessly Hoping” – Crosby, Stills & Nash
17. “You Don’t Have To Cry” – Crosby, Stills & Nash
18. “Suite: Judy Blue Eyes” – Crosby, Stills & Nash
19. “4+20” – Stephen Stills*
20. “So Begins The Task” – Stephen Stills*
21. “The Lee Shore” – Stephen Stills*
22. “Carry On/Questions” – Crosby, Stills, Nash & Young
23. “Woodstock” – Crosby, Stills, Nash & Young

Disc Two
1. “Love The One You’re With” – Stephen Stills
2. “Old Times Good Times” – Stephen Stills
3. “Black Queen” – Stephen Stills
4. “No-Name Jam” – Stephen Stills & Jimi Hendrix*
5. “Go Back Home” – Stephen Stills
6. “Marianne” – Stephen Stills
7. “My Love Is A Gentle Thing” – Stephen Stills
8. “Fishes And Scorpions” – Stephen Stills
9. “The Treasure” – Stephen Stills*
10. “To A Flame” – Stephen Stills*
11. “Cherokee” – Stephen Stills
12. “Song Of Love” – Stephen Stills
13. “Rock ’n’ Roll Crazies/Cuban Bluegrass” – Stephen Stills
14. “Jet Set (Sigh)” – Stephen Stills

15. “It Doesn’t Matter” – Stephen Stills
16. “Colorado” – Stephen Stills
17. “Johnny’s Garden” – Stephen Stills
18. “Change Partners” – Stephen Stills*
19. “Do For Others” – Stephen Stills and Steve Fromholz*
20. “Find The Cost Of Freedom” – Crosby, Stills, Nash & Young*
21. “Little Miss Bright Eyes” – Stephen Stills*
22. “Isn’t It About Time” – Stephen Stills

Disc Three
1. “Turn Back The Pages” – Stephen Stills
2. “First Things First” – Stephen Stills*
3. “My Angel” – Stephen Stills*
4. “Love Story” – Stephen Stills
5. “As I Come Of Age” – Stephen Stills
6. “Know You Got To Run” – Stephen Stills*
7. “Black Coral” – Crosby, Stills, Nash & Young*
8. “I Give You Give Blind” – Crosby, Stills & Nash
9. “Crossroads/You Can’t Catch Me” – Stephen Stills*
10. “See The Changes” – Crosby, Stills & Nash*
11. “Thoroughfare Gap” – Stephen Stills
12. “Lowdown” – Stephen Stills
13. “Cuba Al Fin” (edit) – Stephen Stills
14. “Dear Mr. Fantasy” – Stephen Stills & Graham Nash
15. “Spanish Suite” – Stephen Stills
16. “Feel Your Love” – Crosby, Stills & Nash
17. “Raise A Voice” – Crosby, Stills & Nash
18. “Daylight Again” – Crosby, Stills & Nash

Disc Four
1. “Southern Cross” – Crosby, Stills & Nash
2. “Dark Star” – Crosby, Stills & Nash
3. “Turn Your Back On Love” – Crosby, Stills & Nash
4. “War Games” – Crosby, Stills & Nash
5. “50/50” – Stephen Stills
6. “Welfare Blues” – Stephen Stills*
7. “Church (Part Of Someone)” – Stephen Stills*
8. “I Don’t Get It” – Stephen Stills
9. “Isn’t It So” – Stephen Stills
10. “Haven’t We Lost Enough?” – Crosby, Stills & Nash
11. “Ballad Of Hollis Brown” – Stephen Stills
12. “Treetop Flyer” – Stephen Stills
13. “Heart’s Gate” – Stephen Stills
14. “Girl From The North Country” – Crosby, Stills & Nash*
15. “Feed The People” – Stephen Stills
16. “Panama” – Crosby, Stills & Nash
17. “No Tears Left” – Crosby, Stills & Nash*
18. “Ole Man Trouble” – Crosby, Stills, Nash & Young*
19. “Ain’t It Always” – Stephen Stills

*previously unreleased

rock candy funk party.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Leggendo i nomi nel titolo del Post vi sarete chiesti due cose: erano già un tre o quattro mesi che Joe Bonamassa non pubblicava nulla di nuovo e l’altra, non vedo il suo nome sulla copertina (ma c’è sullo sticker, in piccolino, se ingrandite l’immagine della copertina). Rock Candy Funk Party è il nome del gruppo, We Want Groove il titolo del disco. Effettivamente un bel disco strumentale di jazz-funk-rock seventies style, nella sua discografia ci mancava. Con il secondo chitarrista Ron DeJesus (membro fondatore del gruppo), il batterista Tal Bergman (quello che ha coinvolto Bonamassa), il bassista Mike Merritt e il tastierista Renato Neto, ci si tuffa nel sound anni ’70 di Earth Wind & Fire, Weather Report, Stuff, Return To Forever, Parliament-Funkadelic e mille altri, con una giusta dose anche di rock e per il lato meno intellettuale e più “groovy” del genere. Non manca l’occasione per l’omaggio a Hendrix o anche ai Cream o ad Alphonze Mouzon che era il batterista dei poderosi Eleventh Hour di Larry Coryell senza dimenticare i ritmi più melliflui di George Benson. E non esce fra cinquant’anni, ma già la settimana prossima per la Mascot/Provogue.

eric clapton.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Non c’è la copertina ma il soggetto della notizia è piuttosto chiaro. Da “God” e “Slowhand” a “Vecchio Calzino” la strada è piuttosto lunga, ma il disco si chiamerà  proprio così Old Sock, e anche se non ha ancora una copertina, una track list e il nome dei musicisti che suoneranno, ha una data, il 12 marzo (il 14 parte il suo tour americano) e una nuova casa discografica, etichetta Bushbranch Records, quella di Eric Clapton, distribuzione non più Warner ma con l’indipendente californiana Surfdog Records, la stessa di Joss Stone, Dave Stewart, Rusty Anderson (e chi cacchio è? Uno dei due chitarristi della band di Paul McCartney, ah bene!), Butthole Surfers, Brian Setzer, Voivod (!) e molti altri di cui ignoro la provenienza. Anche l’ultimo Glenn Campbell è uscito per loro e pure la jam band dei Tea Leaf Green incide per l’etichetta californiana che è da vent’anni sul mercato. Un bel passo da Reprise-Warner (che alla fine dopo 30 anni che ci prova è riuscita a cacciarlo, o se ne sarà andato lui?) a Surfdog, ma magari dopo l’ultimo album omonimo di Blues e quello in coppia con Wynton Marsalis potremmo aspettarci un buon album di studio con brani nuovi? Vedremo, non si ancora nulla.

jimi hendrix people.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Visto che se ne parlava in relazione al cofanetto di Stills, anche di Jimi Hendrix è in uscita l’ennesimo album “inedito” People, Hell & Angels, anche se l’uscita su Sony/BMG è slittata al 2 aprile in Europa e il 1° (ma non è uno scherzo) in Inghilterra, ma rimane al 5 marzo per gli Stati Uniti (chissà perché queste differenze, stessa cosa identica per il nuovo Eric Burdon che uscirà a fine mese negli States e ai primi di aprile in Europa, misteri?). Si tratta di una ulteriore proposta della famiglia Hendrix di registrazioni e versioni inedite, anche se qualche nome di canzone è effettivamente “nuovo”:

Mojo Man. [A Ghetto Fighters tune with overdubs by Jimi]
Hear My Train A-Comin’
Izabella
Earth Blues
Villanova Junction Blues
Somewhere [Stephen Stills on bass guitar] (un pezzo qui e uno sul cofanetto di Stills da quella session leggendaria)
Bleeding Heart
Inside Out
Let Me Love You [with Lonnie Youngblood]
Crash Landing
Easy Blues
Hey Gypsy Boy

Non è per fare polemica perché poi sarò il primo a comprarlo, solo una constatazione. Se riescono a pubblicare materiale fino al 2042 quando sarà il centenario della nascita, tanto di guadagnato per le future generazioni, meglio questi dischi inediti che le centinaia di ristampe in nuove confezioni, sempre degli stessi dischi, con la traccia aggiunta, la copertina cambiata, il nuovo missaggio, eccetera eccetera.

richard thompson electric.jpg

 

 

 

 

 

 

 

Richard Thompson Electric uscirà il 5 febbraio ( o il 12?) per la Proper (e anche lì sarò in prima fila), e questo è un disco veramente tutto nuovo, anzi, come al solito per gli ultimi dischi di Thompson c’è anche la versione doppia Deluxe con 7 pezzi in più:

Disc: 1
1. Stony Ground
2. Salford Sunday
3. Sally B
4. Stuck On The Treadmill
5. My Enemy
6. Good Things Happen To Bad People
7. Where’s Home
8. Another Small Thing In Her Favour
9. Straight And Narrow
10. The Snow Goose
11. Saving The Good Stuff For You

Bonus Disc: 2
1. Will You Dance, Charlie Boy
2. I Found A Stray
3. The Rival
4. The Tic-Tac Man
5. Auldie Riggs
6. Auldie Riggs Dance
7. So Ben Mi Ch’a Bon Tempo

Tra le novità: il disco è stato registrato in quel di Nashville con la produzione di Buddy Miller e tra gli ospiti Alison Krauss in Snow Goose, Sioban Maher Kennedy dei River City People in parecchi brani come voce femminile e Stuart Duncan al violino. Non l’ho ancora sentito ma sarà sicuramente tra i migliori dell’anno (vado sulla fiducia)!

david bowie the next day.jpgbowie-600-1358191789.jpg

 

 

 

 

 

 

 

I siti di vendita lo pubblicizzano con questa copertina (ma sarà quella definitiva, hum?!?). Quello che è certo è che, contro ogni previsione (sembrava che dopo i problemi di salute e dieci anni di assenza si fosse ritirato), il 12 marzo p.v. uscirà il nuovo album di David Bowie The Next Day, prodotto da Tony Visconti, come accade da più di 40 anni, con qualche pausa, e con molti dei suoi musicisti abituali e qualche new entry: i batteristi sono Zachary Alford e Sterling Campbell, i bassisti sono Gail Ann Dorsey e Tony Levin, alle chitarre Gerry Leonard (quello di Heathen e Reality), David Torn e Earl Slick, alle tastiere lo stesso Bowie, mentre l’assolo di sax in Dirty Boys e in generale il sax baritono nell’album è suonato da Steve Elson che suona nella band del Saturday Night Live. Anche in questo caso avremo la versione standard e una Deluxe (ma singola) su RCA, questa la lista dei brani:

Standard Version:
01. The Next Day 3:51
02. Dirty Boys 2:58
03. The Stars (Are Out Tonight) 3:56
04. Love Is Lost 3:57
05. Where Are We Now? 4:08
06. Valentine’s Day 3:01
07. If You Can See Me 3:16
08. I’d Rather Be High 3:53
09. Boss Of Me 4:09
10. Dancing Out In Space 3:24
11. How Does The Grass Grow 4:33
12. (You Will) Set The World On Fire 3:30
13. You Feel So Lonely You Could Die 4:41
14. Heat 4:25

Total (Approximately) 53:14

Deluxe Version
01. The Next Day 3:51
02. Dirty Boys 2:58
03. The Stars (Are Out Tonight) 3:56
04. Love Is Lost 3:57
05. Where Are We Now? 4:08
06. Valentine’s Day 3:01
07. If You Can See Me 3:16
08. I’d Rather Be High 3:53
09. Boss Of Me 4:09
10. Dancing Out In Space 3:24
11. How Does The Grass Grow 4:33
12. (You Will) Set The World On Fire 3:30
13. You Feel So Lonely You Could Die 4:41
14. Heat 4:25

Bonus tracks:
15. So She 2:31
16. I’ll Take You There 2:44
17. Plan 2:34

Total (Approximately): 61: 03

Fine della prima puntata, alle prossime, ogni tanto, quando ho qualche disco interessante di cui parlare, fermo restando l’appuntamento più o meno fisso settimanale con le uscite discografiche della settimana successiva!

Bruno Conti

Torna La Rubrica Delle Uscite Prossime (E) Venture 2013, 1a Puntata. Crosby, Nash & Young, Stills, Hendrix, Clapton, Bonamassa, Richard Thompson e Bowie.ultima modifica: 2013-01-23T20:22:00+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *