Nonostante Sia Di Provenienza E Fonti Dubbie, Comunque Svelate, Un Gran Bel Doppio CD. Beausoleil – Evangeline Waltz

beausoleil evangeline waltz

BeauSoleil Avec Michael Doucet – Evangeline Waltz – 2 CD Sunset Boulevard

Avviso per i naviganti: ormai per recensire alcuni CD di determinate etichette bisogna trasformarsi in detective degni di Nero Wolfe, Sherlock Holmes o Hercule Poirot (visto che parliamo di un CD in lingua francese). Credevo che i miei amici della Cleopatra fossero insuperabili nella cripticità dei contenuti di alcune loro uscite, ma almeno di solito pubblicano materiale proveniente da registrazioni di loro proprietà. Ma alla Sunset Boulevard si sono superati: questo doppio CD presentato come una registrazione recente in un piccolo locale di New Orleans per festeggiare i 45 anni di carriera dei BeauSoleil, in effetti proviene da ben altre fonti. Ci ho messo quasi più tempo a capire le date di queste registrazioni che ad ascoltarle: aiuta il fatto che all’accordion sia presente lo straordinario Jimmy Breaux, ritirato dalle scene ad inizio 2010 (!), inserito nella formazione della band a sei, con Michael Doucet, leader supremo, a voce, violino, chitarra e fisa aggiunta, il fratello David Doucet, alla chitarra e seconda voce, Billy Ware percussioni e Tommy Alesi batteria, infine Mitch Reed, basso, violino, banjo e chitarre.

beausoleil evangeline waltz digipack

Poi per deduzione, dai titoli delle canzoni, almeno quelli giusti, si risale, faticosamente, alle fonti, che sono, nel caso del primo CD, la parte audio del DVD allegato come bonus a Make The Veiller uscito per la Fuel 2000 nel 2009, mentre il secondo CD riporta la parte audio, sempre da un DVD, ovvero Kings Of Cajun Music, uscito in DVD nel 2008, ma con registrazioni probabili di inizio anni ‘90. Fine dell’indagine: veniamo alle note liete, come è stato detto da altri, ma lo confermo, i BeauSoleil sono “The Best Cajun Band” nel mondo, e in questi due concerti lo dimostrano ampiamente, forse l’unico combo che può competere con loro è quello del grande Zachary Richard. Se aggiungiamo che il tutto, per fortuna, è inciso decisamente bene, direi che, superata l’inquietudine per il tentativo di truffa, si può fare assolutamente un pensierino sull’acquisto, anche se, viste le premesse, non è che come prezzo te lo tirano addosso. Il primo CD si apre con un contagiosa Acadian Two-Step dove i vorticosi intrecci tra il violino di Doucet e la fisa di Breaux sono fantastici e anche le parti della acustica di fratello David e il cantato di Michael sono notevoli https://www.youtube.com/watch?v=WiFTbR-ZNvg , La Valse De Port Arthur è una brano più lento e meditato di grande fascino, mentre il frenetico Tu Peu Pas Me Refuser è un altro pezzo cajun che dimostra la maestria assoluta della band https://www.youtube.com/watch?v=exOiCstAaQ4 .

beausoleil make the veiller

E così via si procede in una alternanza di brani lenti e veloci che illustrano il repertorio del gruppo della Louisiana, la cadenzata Plus Tu Tournes con richiami alla cultura creola e anche un ottimo lavoro delle chitarre, Que Tortue che evidenzia le parentele con le gighe celtiche, KLFY Waltz con elementi country western https://www.youtube.com/watch?v=MIqByLG4JSE , in Sur Le Courtableu anche abbondanti spruzzate di bluegrass e ritmi Zydeco, Evangeline Waltz come da titolo è un bel valzerone https://www.youtube.com/watch?v=cLq9mkrAKXM , mentre Chanson D’Acadie ricorda certe canzoni di Zachary Richard, e poi ci sono altri pezzi di derivazione folk, Le Reel De Nez-Pique, Le Jig Francais https://www.youtube.com/watch?v=PqoDhL6rFX4 , oltre a brani dove la fisa è l’elemento principale come Madame Soustain o la briosa Jeunes Filles De La Campagne, insomma vivacità, allegria e classe non mancano.

beausoleil kings of cajun music

Il 2° CD come detto ci porta indietro nel tempo come registrazione, e anche il zydeco sembra avere più spazio, Freeman’s Zydeco, con il guizzante violino di Michael, Grand Mamou, la strepitosa Zydeco Gris-Gris https://www.youtube.com/watch?v=wJK3mEF1Zn8 , The Mardi Gras Song, tutte con lunghe parti strumentali spesso affidate al doppio violino solista, in Menage A Trois Reels, Reel De Dennis McGee, L’Amour Ou La Folie, Pauline https://www.youtube.com/watch?v=exOiCstAaQ4 , Chez Seychelles, sembra spesso di ascoltare i gruppi del folk britannico come i primi Fairport meno rock con il violino di Dave Swarbrick in evidenza (e Michael Doucet non ha nulla da invidiargli, come pure Jimmy Breaux se la batte con John Kirkpatrick), l’Albion Band o anche gli Steeleye Span. Insomma se volete fare un bell’excursus nel repertorio dei BeauSoleil questo Evangeline Waltz, nonostante le “false generalità”, potrebbe essere un buon punto di partenza e anche i fan del genere e della band della Louisiana troveranno pane per i loro denti.

Bruno Conti

Nonostante Sia Di Provenienza E Fonti Dubbie, Comunque Svelate, Un Gran Bel Doppio CD. Beausoleil – Evangeline Waltzultima modifica: 2020-12-26T16:51:55+01:00da bruno_conti
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *