Uscite “Ferragostane”: Fairport Convention, Tubes, David Rawlings, Interpol, Steve Howe, Paul Kelly, Steven Wilson, Neil Young, Jerry Douglas

tubes the a&m album fairport convention the cropredy box

Un breve giro sulle più interessanti uscite discografiche del periodo ferragostano (sempre scelte in base ai gusti del Blog). si tratta di titoli pubblicati l’11 agosto o previsti per il 18 agosto. Come vedete ci sono molti titoli anche abbastanza “importanti”, considerando che sia negli Stati Uniti che in Inghilterra agosto è un mese piuttosto ricco di nuove pubblicazioni e ristampe. Del disco delle sorelle Shelby Lynne Allison Moorer avete già letto nei giorni scorsi, come pure delle ristampe di Pete Townshend, altre recensioni sono previste nei prossimi giorni, per cui vediamo in breve (si fa per dire) il resto in questo resoconto.

La Universal ha pubblicato lo scorso venerdì quel bel cofanetto da 5 CD che vedete sopra e che raccoglie gli album dei Tubes usciti per la A&M negli anni ’70: il box, a prezzo speciale; esce per la Caroline e riporta quelli che vengono considerati i dischi migliori della band americana, fino a Remote Control del 1979, il disco prodotto da Todd Rundgren. Il gruppo di Fee Waybill aveva già all’epoca uno spettacolo dal vivo “esagerato”, come testimoniato dall’eccellente What Do You Want From Live, e come può confermare il sottoscritto che li ha visti al Palazzetto Dello Sport di Cucciago nel 1981, con continui cambi di abito del cantante, un gruppo di cantanti/ballerine scatenate, strumenti montati su piattaforme mobili che si muovevano di continuo sul palco, compresa la batteria, e una pattuglia di eccellenti musicisti, dove spiccavano appunto il batterista Prairie Prince, il tastierista Vince Welnick (poi anche nei Grateful Dead) e il chitarrista Bill Spooner, oltre al bravissimo cantante e leader carismatico Fee Waybill. Il primo album della band californiana, quello omonimo del 1975, prodotto da Al Kooper, e contenente Mondo Bondage, What Do You Want From Life White Punks On Dope, è probabilmente il migliore, ma anche il succitato Live e Young And Rich propongono questa miscela di rock classico, anche hard a tratti, punk ante litteram, comunque molto raffinato, svolazzi glam rock e testi satirici ed esagerati, il tutto suonato con grande perizia, una sorta di Roxy Music all’americana misti ad elementi bowiani e anche dello Zappa più commerciale. L’ultimo filmato è del 1983 ma è per avere una idea dello spettacolo pantagruelico che erano in grado di montare, altro che Lady Gaga.

Ecco la tracklist completa del box, con gli album remastered e arricchiti con qualche bonus:

 [CD1: The Tubes]
1. Up From The Deep
2. Haloes
3. Space Baby
4. Malaguena Salerosa
5. Mondo Bondage
6. What Do You Want From Life
7. Boy Crazy
8. White Punks On Dope

[CD2: Young And Rich]
1. Tubes World Tour
2. Brighter Day
3. Pimp
4. Stand Up And Shout
5. Don’t Touch Me There
6. Slipped My Disco
7. Proud To Be An American
8. Poland Whole / Madam I’m Adam
9. Young And Rich
Bonus Track:
10. Love Will Keep Us Together

[CD3: Now]
1. Smoke (La Vie En Fumer)
2. Hit Parade
3. Strung Out On Strings
4. Golden Boy
5. My Head Is My House Unless It Rains
6. God-Bird-Change
7. I’m Just A Mess
8. Cathy’s Clone
9. This Town
10. Pound Of Flesh
11. You’re No Fun

[CD4: What Do You Want From Live]
1. Overture
2. Got Yourself A Deal
3. Show Me A Reason
4. What Do You Want From Life
5. God-Bird-Change
6. Special Ballet
7. Don’t Touch Me There
8. Mondo Bondage
9. Smoke (La Vie En Fumer)
10. Crime Medley
11. I Was A Punk Before You Were A Punk
12. I Saw Her Standing There
13. Drum Solo
14. Boy Crazy
15. You’re No Fun
16. Stand Up And Shout
17. White Punks On Dope

[CD5: Remote Control]
1. Turn Me On
2. TV Is King
3. Prime Time
4. I Want It All Now
5. No Way Out
6. Getoverture
7. No Mercy
8. Only The Strong Survive
9. Be Mine Tonight
10. Love’s A Mystery (I Don’t Understand)
11. Telecide
Bonus Tracks:
12. Drivin’ All Night
13. White Punks On Dope Parts A & B

 

Quest’anno per festeggiare i 50 anni della loro carriera è uscito un bellissimo cofanetto da 7 CD sui loro primi anni http://discoclub.myblog.it/2017/08/06/supplemento-della-domenica-ma-quanto-sono-grandi-i-loro-archivi-fairport-convention-come-all-ye-the-first-ten-years/ , qualche mese prima era uscito anche un disco dal vivo, sempre per ricordare l’evento, e ora la Talking Elephant ripubblica il cofanetto dei concerti tenuti nel 1997 per i 30 anni di attività dei Fairport Convention: The Cropredy Box è un cofanetto di 3 CD che raccoglie il meglio dei concerti di quell’anno, quando si esibirono sul palco praticamente tutti i componenti passati della band ancora in vita, con l’eccezione di Iain Matthews, e con qualche ospite a sorpresa.

Al solito ecco la lista completa dei contenuti del cofanetto.

Tracklist
[CD1]
1. Intro (Live: First Innings; Friday Evening 8.8.97)
2. Wings (Live: First Innings; Friday Evening 8.8.97)
3. Jack O’ Diamonds (Live: First Innings; Friday Evening 8.8.97)
4. Time Will Show The Wiser (Live: First Innings; Friday Evening 8.8.97)
5. Mr. Lacy (Live: First Innings; Friday Evening 8.8.97)
6. Suzanne (Live: First Innings; Friday Evening 8.8.97)
7. Genesis Hall (Live: First Innings; Friday Evening 8.8.97)
8. Million Dollar Bash (Live: First Innings; Friday Evening 8.8.97)
9. Come All Ye (Live: First Innings; Friday Evening 8.8.97)
10. Reynardine (Live: First Innings; Friday Evening 8.8.97)
11. Matty Groves (Live: First Innings; Friday Evening 8.8.97)

[CD2]
1. Danny Boy (Live: Second Innings; Saturday 9.8.97)
2. Intro (Live: Second Innings; Saturday 9.8.97)
3. Walk Awhile (Live: Second Innings; Saturday 9.8.97)
4. Now Be Thankful (Live: Second Innings; Saturday 9.8.97)
5. Poor Will And The Jolly Hangman (Live: Second Innings; Saturday 9.8.97)
6. Angel Delight (Live: Second Innings; Saturday 9.8.97)
7. Rain (Live: Second Innings; Saturday 9.8.97)
8. Cut Across Shorty (Live: Second Innings; Saturday 9.8.97)
9. Sloth (Live: Second Innings; Saturday 9.8.97)
10. Rosie (Live: Second Innings; Saturday 9.8.97)
11. Solo (Live: Second Innings; Saturday 9.8.97)

[CD3]
1. John Barleycorn (Live: The Follow-On; Saturday 9.8.97)
2. Wat Tyler (Live: The Follow-On; Saturday 9.8.97)
3. Red And Gold (Live: The Follow-On; Saturday 9.8.97)
4. Jewel In The Crown (Live: The Follow-On; Saturday 9.8.97)
5. Woodworm Swing (Live: The Follow-On; Saturday 9.8.97)
6. John Gaudie (Medley): John Gaudie / Jack Broke Da Prison Door / Donald Blue / The Bonny Isle O’ Whalsay / John Gaudie [Live: The Follow-On; Saturday 9.8.97]
7. Fiddlestix (Live: The Follow-On; Saturday 9.8.97)
8. Dirty Linen (Live: The Follow-On; Saturday 9.8.97)
9. Si Tu Dois Partir (Live: The Follow-On; Saturday 9.8.97)
10. Meet On The Ledge (Live: The Follow-On; Saturday 9.8.97)
11. Seventeen Come Sunday (Bonus Studio Track)
12. April Fool (Bonus Studio Track)

Va bene ho barato, l’ultimo video è del 1998.

david rawlings poor david's almanack

Sempre l’11 Agosto è uscito anche il nuovo disco di David Rawlings Poor David’s Almanack, l’etichetta è la Acony, la stessa che pubblica anche abitualmente i dischi di Gillian Welch, che appare ovviamente anche in questo disco, come co-autrice in cinque brani, impegnata alle armonie vocali e che ha curato la parte grafica dell’album. Visto che poi nei prossimi giorni ho intenzione di recensirlo, avendolo già sentito bene, mi limito a dire che è molto bello e che tra i molti musicisti che appaiono nel CD ci sono Brittany Haas al violino, Ketch Secor Willie Watson degli Old Crow Medicine Show, Taylor Griffin Goldsmith dei Dawes, Paul Kowert dei Punch Brothers. Produce lo stesso Rawlings con l’aiuto dell’ingegnere del suono Ken Scott (proprio quello dei dischi storici di David Bowie, Elton John, Supertramp, Lou Reed e tantissimi altri), e infatti il disco ha un suono caldo ed avvolgente.

Il resto lo leggerete nella recensione, queste sono le canzoni incluse.

1. Midnight Train
2. Money Is The Meat In The Coconut
3. Cumberland Gap
4. Airplane
5. Lindsey Button
6. Come On Over My House
7. Guitar Man
8. Yup
9. Good God A Woman
10. Put Em Up Solid

interpol our love to admire 10th anniversary edition

Sempre in ambito ristampe è stata pubblicata anche, per il 10° Anniversario dall’uscita dell’album originale, questa edizione doppia Deluxe di Our Love To Admire, il terzo album degli Interpol, la band indie-alternative rock di New York guidata da Paul Banks. Per l’occasione al disco originale è stato aggiunto un DVD Live At The Astoria, registrato sempre nel 2007 nel locale londinese (e che in parte era già presente nella Tour edition uscita all’epoca in alcuni paesi), e un libretto di 20 pagine.

[CD: Our Love To Admire]
1. Pioneer To The Falls
2. No I In Threesome
3. The Scale
4. The Heinrich Maneuver
5. Mammoth
6. Pace Is The Trick
7. All Fired Up
8. Rest My Chemistry
9. Who Do You Think
10. Wrecking Ball
11. The Lighthouse

[DVD: Live At The Astoria]
1. Pioneer To The Falls *
2. Narc
3. Mammoth
4. Rest My Chemistry *
5. Obstacle 1 *
6. Public Pervert *
7. Hands Away *
8. The Heinrich Maneuver
9. Evil
10. Not Even Jail *
11. NYC *
12. Stella Was A Diver And She Was Always Down *

* Previously Unreleased

steve how anthology 2

Nel 2015, sempre per la Rhino, era uscita una Anthology dedicata ai lavori solisti di Steve Howe: questa volta il volume due si occupa di brani tratti dai suoi lavori con gruppi vari (principalmente Yes Asia, ma anche le band psych-rock con cui ha suonato ad inizio carriera), oltre alle collaborazioni con altri artisti. Il CD è triplo e presenta naturalmente anche alcuni inediti e rarità.

CD1]
1. Maybellene – The Syndicats
2. On The Horizon – The Syndicats
3. Finger Poppin’ – The In Crowd
4. Blow Up – The In Crowd
5. You’re On Your Own – The In Crowd
6. My White Bicycle – Tomorrow
7. Claramount Lake (1999 Remastered Version) – Tomorrow
8. Revolution – Tomorrow
9. Why – Tomorrow
10. The Spanish Song – Canto
11. Beyond Winter – Bodast
12. Nothing To Cry For – Bodast
13. Roundabout – Yes
14. Montreux’s Theme – Yes
15. Tempus Fugit – Yes
16. Heat Of The Moment – Asia
17. One Step Closer – Asia
18. Lyin’ To Yourself – Asia
19. Masquerade – Asia
20. When The Heart Rules The Mind – GTR
21. Toe The Line – GTR

[CD2]
1. Brother Of Mine (Rock Edit) – Anderson, Bruford, Wakeman, Howe
2. Dangerous (Look In The Light Of What You’re Searching For) [Backing Track] – Yes
3. Without Hope You Cannot Start The Day (Backing Track) – Yes
4. Bring Me To The Power – Yes
5. From The Balcony – Yes
6. Nine Voices (Longwalker) – Yes
7. We Agree – Yes
8. Kenny’s Sound – Steve Howe Trio
9. Sweet Thunder – Steve Howe Trio
10. Wish I’d Known All Along – Asia
11. Over And Over – Asia
12. Through My Veins – Asia
13. Light The Way – Asia
14. Hour Of Need – Yes
15. Reno (Silver And Gold) – Asia
16. Believe Again – Yes

[CD3]
1. Traveller – Billy Currie
2. Time And A Word – Fish
3. Sweet Eternity – Paul Sutin & Steve Howe
4. Voyager – Paul Sutin & Steve Howe
5. Lily’s In The Field – Steve Howe & Annie Haslam
6. Turn Of The Century – Steve Howe & Annie Haslam
7. The Forgotten King (with Steve Howe) – Oliver Wakeman
8. Most Of A Man – Dean Dyson & Steve Howe
9. Cross That Bridge – Keith West & Steve Howe
10. Heaven – Keith West & Steve Howe
11. Strange Girl – Keith West & Steve Howe
12. Luxury Of Love – Keith West & Steve Howe
13. Curved Ball – Keith West & Steve Howe
14. Running In The Human Race – Max Bacon & Steve Howe
15. Hot Touch – Steve Howe & Max Bacon
16. Runway – Max Bacon & Steve Howe
17. Forever – Max Bacon & Steve Howe
18. Tell The Story – Max Bacon & Steve Howe
19. Slim Pickings – Ray Fenwick & Steve Howe

paul kelly life is fine

Sempre venerdì 11 agosto è uscito il nuovo album del cantautore australiano Paul Kelly, spesso presente sul Blog con i suoi dischi http://discoclub.myblog.it/2016/10/23/intrigante-ed-inconsueta-antologia-canzoni-funerale-paul-kelly-charlie-owen-deaths-dateless-night/. Anche questa volta l’etichetta europea è la Cooking Vinyl, e Life Is Fine, il 23° album di studio di Kelly, ad un veloce ascolto mi sembra uno dei suoi migliori in assoluto, un ritorno alle sonorità rock classiche che vede anche la presenza delle sorelle Linda & Vike Bull, spesso compagne di avventure di Paul negli anni passati.

steven wilson to the bone

Passiamo alle uscite del 18 agosto. Nuovo album anche per Steven Wilson, il quinto da solista per il leader dei Porcupine Tree. To The Bone viene pubblicato per la prima volta dalla Caroline Records del gruppo Universal, dopo una lunga serie di dischi pubblicati dalla Kscope. Secondo le parole di Wilson stesso si tratta di un omaggio al pop raffinato della sua giovinezza, quello di Kate Bush, Peter Gabriel, Talk Talk Tears Fears. Ma, aggiungo io, anche degli Xtc di Andy Partridge, che appare come co-autore in due brani: Nowhere Now e nella title-track. In To The Bone, la canzone, appare come ospite all’armonica anche Mark Feltham dei Nine Below Zero, mentre in Song Of I come vocalist aggiunta troviamo la cantante svizzera Sophie Hunger.

Lista completa dei brani.

1. To The Bone
2. Nowhere Now
3. Pariah (feat. Ninet Tayeb)
4. The Same Asylum As Before
5. Refuge
6. Permanating
7. Blank Tapes (feat. Ninet Tayeb)
8. People Who Eat Darkness
9. Song Of I (feat. Sophie Hunger)
10. Detonation
11. Song Of Unborn

Per gli amanti audiofili dell’opera di Wilson uscirà anche una versione in Blu-ray audio, e una in doppio LP, ma a 45 giri per una maggiore resa sonora e per i fans più scatenati e ricchi anche una versione speciale in cofanetto: con libro di 120 pagine, il CD, un secondo dischetto con demo e brani non usati nell’album, un DVD e un Blu-ray con le versioni ad alta definizione sonora e un 7 pollici con una canzone extra strumentale. Peraltro già esaurita in prenotazione: in fondo costava “solo” 65 dollari.

neil young original release series 5-8 neil young original release series 8.5-12

Più volte annunciati, più volte rinviati, alla fine sono stati addirittura anticipati rispetto alla ultima data prevista (l’8 settembre, che sarà destinata al “nuovo” album di Neil Young Hirchhiker), e quindi escono al 18 agosto il volume due e tre delle Original Release Series. Etichetta Reprise/Rhino, contengono le nuove versioni rimasterizzate dai nastri analogici ai Bernie Grundman Mastering Studios degli album classici del canadese.

Il volume II, Discs 5-8, in quattro CD, contiene On The Beach, Times Fades Away, Tonight’s The Night, e Zuma.

Il volume III, Discs 8.5-12 in cinque CD, contiene Long May You Run (The Stills-Young Band – 1976), American Stars ‘N Bars (1977), Comes A Time (1978), Rust Never Sleeps (1979), and Live Rust (1979). Se vi chiedete il perché del mezzo, il disco ovviamente è completo, ma visto che Long May You Run è attribuito anche a Stills non vale come uno.

jerry douglas band what if

Ultima segnalazione delle uscite del 18 agosto (ce ne sarebbero altre, ma limitiamoci a queste) il nuovo CD della Jerry Douglas Band What If. Esce per la Rounder e ci presenta una serie di brani principalmente strumentali (tra cui una versione spettacolare di Hey Joe) del grande virtuoso di lap steel, dobro e resonator guitar tra bluegrass, country, blues, swing, rock e anche influenze jazz.

1. Cavebop
2. Unfolding
3. 2:19
4. What If
5. Hey Joe
6. Battle Stick
7. Go Ahead And Leave
8. Butcher Boy
9. Freemantle
10. The Last Wild Moor
11. Hot Country 84.5

Per oggi è tutto, alla prossima.

Bruno Conti

Il Primo Disco Dal Vivo Di Steve Winwood? Ebbene Sì, Esce Il 1° Settembre. Steve Winwood – Greatest Hits Live

winwood greatest hits

Steve Winwood – Greatest Hits Live – 2 CD/4 LP Wincraft – 01-09-2017

Lo ribadisco, per quanto possa sembrare incredibile, questo è il primo disco dal vivo ufficiale di Steve Winwood, per essere onesti come solista: perché ovviamente, nel corso degli anni, sono usciti album Live praticamente di quasi tutte le formazioni in cui ha militato, Spencer Davis Group escluso. Sono state pubblicate registrazioni dei Blind Faith (per quanto solo in DVD), Traffic, Airforce (il supergruppo con Ginger Baker), dei Go di Stomu Yamash’ta, il Live At Madison Square Garden con Eric Clapton, ma mai a nome proprio. E quindi il buon Steve per colmare la lacuna ha deciso di pubblicare un bel doppio dal vivo con la propria etichetta personale, la Wincraft.

Le canzoni sono estratte dagli archivi personali dello stesso Winwood e registrate nel corso delle ultime tournée, anche se al momento non è dato sapere dove e quando: quindi non un unico concerto, ma una serie di brani scelti da Steve dal suo immenso songbook, e che toccano tutte le fasi della sua carriera, iniziata ben 54 anni fa nel 1963, quando il ragazzo prodigio Stevie Winwood esordiva a 15 anni nello Spencer Davis Group. Ecco la lista completa dei brani.

[CD1]
1. I’m A Man
2. Them Changes
3. Fly
4. Can’t Find My Way Home
5. Had To Cry Today
6. Low Spark of High Heeled Boys
7. Empty Pages
8. Back In The High Life Again
9. Higher Love
10. Dear Mr Fantasy
11. Gimme Some Lovin’

[CD2]
1. Rainmaker
2. Pearly Queen
3. Glad
4. Why Can’t We Live Together
5. 40,000 Headmen
6. Walking In The Wind
7. Medicated Goo
8. John Barleycorn
9. While You See A Chance
10. Arc Of A Diver
11. Freedom Overspill
12. Roll With It

Come vedete tra i brani eseguiti c’è anche Them Changes il brano di Buddy Miles che veniva suonato dalla Band Of Gypsys di Jimi Hendrix, oltre ai classici dei Blind Faith, Spencer Davis Group, Traffic e quelli tratti dei suoi dischi solisti.

Bruno Conti

Se Ve Li Eravate Persi: Ristampe Pete Townshend, Scoop, Scoop 2 e Another Scoop. A Ottobre Esce Anche Il Cofanetto Degli Who – Maximum As And Bs: The Complete Singles

pete townshend scoop pete townshend another scoop pete townshend scoop 3

Pete Townshend – Scoop – 2 CD o 2 LP Pink Vinyl – Universal

Pete Townshend – Another Scoop – 2 CD o 2 LP Yellow Vinyl – Universal

Pete Townshend – Scoop 3 – 2 CD o 3 LP Light Blue Vinyl – Universal

A quasi un anno di distanza dalla precedente uscita http://discoclub.myblog.it/2016/09/25/novita-prossime-venture-autunno-2016-appendice-ristampe-pete-townshend-cofanetto-my-generation-degli-who/ , riprende la pubblicazione degli album solisti di Pete Townshend: questa volta tocca ai tre titoli della serie Scoop, ovvero gli album che raccolgono materiale estratto dagli archivi del chitarrista degli Who, usciti in origine, rispettivamente, nel 1983, 1987 e 2001, e poi ristampati negli anni 2000 come tre doppi CD. Ora la Universal, che ha acquisito i diritti del catalogo sia degli Who che di Townshend, li pubblica di nuovo, a prezzo economico, due al prezzo di uno, nonché in versioni limitate in vinile, colorate e molto più costose (il doppio dei CD in pratica, ma i collezionisti spendono). Si tratta di dischi che raccolgono molti demos dei brani degli Who suonati da Townshend, oltre a versioni alternative, e parecchie inedite registrate dal buon vecchio Pete. Se non li avete e non li conoscete sono comunque interessanti, per quanto indubbiamente indirizzati soprattutto ai fans, non indispensabili quindi, ma in ogni caso spesso più belli di molte versioni uscite sugli album della band, però ad un prezzo economico magari si può fare lo sforzo, e vi assicuro che ne vale la pena. Ecco la lista completa dei contenuti dei 3 CD (gli LP hanno gli stessi brani).

Scoop (2 CDs)

Disc 1
So Sad About Us/Brrr
Squeeze Box
Zelda
Politician
Dirty Water
Circles
Piano: Tipperary
Unused Piano: Quadrophenia
Melancholia
Bargain
Popular
Behind Blue Eyes
Things Have Changed

Disc 2
The Magic Bus
Cache Cache
Cookin’
You’re So Clever
Body Language
Initial Machine Experiments
Mary
Recorders
Goin’ Fishin’
To Barney Kessell
You Came Back
Love Reign O’er Me

Another Scoop (2-CDs)

Disc One
You Better You Bet
Girl In A Suitcase
Brooklyn Kids
Pinball Wizard
Football Fugue
Happy Jack
Substitute
Long Live Rock
Call Me Lightning
Holly Like Ivy
Begin The Beguine
Vicious Interlude
La La La Lies
Cat Snatch

Disc Two
Prelude #556
Baraque Ippanese
Praying The Game
Driftin’ Blues
Christmas
Pictures Of Lily
Don’t Let Go Of The Coat
The Kids Are Alright
Prelude, The Right to Write
Never Ask Me
Ask Yourself
The Ferryman
The Shout

Scoop 3 (2 CDs)

Disc One
Can You See The Real Me
Dirty Water
Commonwealth Boys
Theme 015
Marty Robbins
I Like It The Way It Is
Theme 016
No Way Out (However much I booze)
Collings
Parvardigar (German version)
Sea & Sand
971104 Arpeggio Piano
Theme 017
I Am Afraid
Maxims For Lunch
Wistful
Eminence Front

Disc Two
Prelude 970519
Iron Man Recitative
Tough Boys
Did You Steal My Money?
Can You Really Dance?
Variations On Dirty Jobs
All lovers are deranged (Pete’s version)
Elephants
Wired To The Moon (part 2)
How Can You Do It Alone?
Poem Disturbed
Squirm Squirm
Outlive The Dinosaur
Teresa
Man And Machines
It’s In Ya
Lonely Words

Il tutto è previsto in uscita il 18 agosto nel Regno Unito e il 1° di settembre nel resto del mondo (Italia inclusa).

who maximum singles

Lo scorso anno erano usciti quattro costosissimi cofanetti che raccoglievano tutti i singoli degli Who in versione vinile (proprio i 45 giri dell’epoca, con qualche rarità): al 27 ottobre sempre la Universal pubblicherà questo Box da 5 CD, Maximum As And Bs: The Complete Singles, che avrà lo stesso contenuto dei quattro manufatti in vinile, con in ordine cronologico tutti i singoli, compreso il primo, ancora a nome High Numbers Zoot Suit’ b/w ‘I’m The Face, corredato da un libretto di 48 pagine, come vedete qui sopra, che ripercorrerà brano per brano la storia della loro discografia a 45 giri.

Il prezzo, molto indicativamente (visto che mancano ancora un paio di mesi all’uscita) dovrebbe essere abbastanza contenuto, tra i 50 e i 60 euro. Al solito ecco la tracklist completa dei contenuti:

 [CD1]
1. Zoot Suit
2. I’m the Face
3. I Can’t Explain
4. Bald Headed Woman
5. Anyway, Anyhow, Anywhere
6. Daddy Rolling Stone
7. My Generation
8. Shout and Shimmy
9. Circles (AKA ‘Instant Party’)
10. Instant Party Mixture
11. A Legal Matter
12. The Kids Are Aright
13. The Ox
14. La-La-La-Lies
15. The Good’s Gone

[CD2]
1. Substitute
2. Circles
3. Waltz For A Pig
4. I’m A Boy
5. In The City
6. Disguises
7. Batman
8. Bucket T
9. Barbara Ann
10. Happy Jack
11. I’ve Been Away
12. Pictures Of Lily
13. Doctor, Doctor
14. The Last Time
15. Under My Thumb
16. I Can See For Miles
17. Someone’s Coming
18. Dogs
19. Call Me Lightning
20. Magic Bus
21. Dr Jekyll & Mr. Hyde

[CD3]
1. Pinball Wizard
2. Dogs Part Two
3. The Seeker
4. Here For More
5. Summertime Blues
6. Heaven And Hell
7. See Me Feel Me / Listening To You
8. Overture From Tommy
9. Christmas
10. I’m Free
11. Won’t Get Fooled Again
12. Don’t Know Myself
13. Let’s See Action
14. When I Was A Boy
15. Join Together
16. Baby Don’t You Do It
17. Relay
18. Wasp Man

[CD4]
1. 5:15
2. Water
3. Listening To You / See Me Feel Me (Soundtrack Version)
4. Overture (Soundtrack Version)
5. Squeeze Box
6. Success Story
7. Who Are You
8. Had Enough
9. Long Live Rock
10. My Wife (Live)
11. 5:15 (Soundtrack Version)
12. I’m One (Soundtrack Version)
13. You Better You Bet
14. The Quiet One
15. Don’t Let Go The Coat
16. You

[CD5]
1. Athena
2. A Man Is A Man
3. Eminence Front
4. It’s Your Turn
5. Twist And Shout (Live)
6. I Can’t Explain (Live)
7. Bony Maronie (Live)
8. Join Together (Live)
9. I Can See For Miles (Live)
10. Behind Blue Eyes (Live)
11. Real Good Looking Boy
12. Old Red Wine
13. Wire & Glass EP – Side A (5 x tracks)
14. Wire & Glass EP – Side B – Mirror Door
15. Be Lucky
16. I Can’t Explain (2014 Stereo remix)

Ci viene detto che parecchie versioni dei brani contenuti nel box appaiono in CD per la prima volta, e noi ci crediamo.

Bruno Conti

 

Un Ottimo “Esordio” Per Due Promettenti Ragazze! Shelby Lynne & Allison Moorer – Not Dark Yet

shelby linne & allison moorer not dark yet

Shelby Lynne & Allison Moorer – Not Dark Yet – Silver Cross/Thirty Tigers CD – 18-08-2017

Non tutti sanno che Shelby Lynne ed Allison Moorer, oltre ad essere due belle ragazze (anzi donne, dato che vanno entrambe per la cinquantina) e due brave cantautrici, sono anche sorelle: infatti il nome completo della Lynne è Shelby Lynn Moorer http://discoclub.myblog.it/2010/05/19/un-disco-di-gran-classe-shelby-lynne-tears-lies-and-alibis/ . A parte queste considerazioni di parentela, le due musiciste hanno sempre condotto due carriere parallele, con alterne soddisfazioni e senza mai neppure rischiare di diventare delle superstars al livello, per esempio, di una Trisha Yearwood o di una Reba McEntire: troppa qualità nella loro musica, e troppo poche concessioni al pop che a Nashville spacciano per country, anche se la Lynne qualcosa negli anni, ad inizio carriera, ha concesso (ed infatti ha venduto più della sorella, che ha sempre mantenuto la barra dritta, proponendo un country di stampo cantautorale di ottimo livello http://discoclub.myblog.it/2015/04/02/pene-damor-perduto-ritorno-alle-origini-del-suono-allison-moorer-down-to-believing/ ). Un disco insieme però non lo avevano mai fatto, almeno fino ad ora: Not Dark Yet è infatti il primo album di duetti delle due sorelle, che hanno deciso per questo loro “esordio” di riporre le rispettive penne (tranne in un caso) e di omaggiare una serie di autori da loro amati, scegliendo nove brani molto eterogenei, canzoni di provenienza non solo country, ma anche rock, folk e addirittura grunge (e privilegiando titoli tutt’altro che scontati), arrangiando il tutto in maniera raffinata e con sonorità pacate, gentili e meditate, a volte quasi notturne, con le due voci al centro di tutto ed un accompagnamento sempre di pochi strumenti.

E per quanto riguarda la scelta dei musicisti sono state fatte le cose in grande: la produzione è infatti nelle mani del bravo Teddy Thompson (figlio di Richard e Linda), che ha riunito una superband formata da Doug Pettibone e Val McCallum alle chitarre (entrambi a lungo con Lucinda Williams), Don Heffington e Michael Jerome alla batteria, Taras Prodaniuk al basso e soprattutto il formidabile Benmont Tench (degli Heartbreakers di Tom Petty, ma che ve lo dico a fare?) protagonista in quasi tutti i brani con il suo splendido pianoforte, essenziale per il suono di questo disco, a volte quasi al livello delle voci delle due leader. Il resto lo fanno le canzoni e la bravura di Shelby ed Allison nell’interpretarle, a partire dall’iniziale My List, un brano della rock band di Las Vegas The Killers: non conosco l’originale, ma qui siamo di fronte ad una intensa ballata, intima e toccante, con le due voci che si alternano fino all’ingresso della band, momento in cui il suono si fa pieno e con il predominio di piano, chitarre ed organo, davvero una bellissima canzone. Every Time You Leave è un brano dei Louvin Brothers, affrontato in modo classico, voci all’unisono ed arrangiamento di puro ed incontaminato stampo country, sullo stile del trio formato da Emmylou Harris, Dolly Parton e Linda Ronstadt, ancora con uno splendido pianoforte; Not Dark Yet è una delle più grandi canzoni degli ultimi vent’anni di Bob Dylan, ed è materia dunque pericolosa: le due ragazze scelgono intelligentemente di non variare più di tanto l’arrangiamento, lasciando il mood malinconico dell’originale ma rendendo l’atmosfera meno cupa ed accelerando leggermente il ritmo.

E poi una grande canzone, se sei bravo, resta sempre una grande canzone. I’m Looking For Blue Eyes è un’altra intensa slow ballad scritta da Jessi Colter, ancora con piano, chitarra e le due voci in gran spolvero; splendida Lungs, di Townes Van Zandt, una western tune perfetta per le due sorelle, con lo spirito del grande texano presente in ogni nota, un uso geniale del piano e l’atmosfera tesa e drammatica tipica del suo autore, mentre The Color Of A Cloudy Day è il brano più recente della raccolta, essendo del duo marito e moglie Jason Isbell/Amanda Shires, ed è l’ennesima bellissima canzone del CD, anzi direi una delle più belle, con una melodia di cristallina purezza: complimenti per la scelta. Silver Wings di Merle Haggard è forse la più nota tra le cover presenti, e le Moorer Sisters la trattano coi guanti di velluto, mantenendo arrangiamento e melodia originali ma aggiungendo il loro tocco femminile, mentre Into My Arms è una sontuosa ballata di Nick Cave (apriva il bellissimo The Boatman’s Call), riproposta con grande classe e finezza, e con una dose di dolcezza e sensualità che obiettivamente al songwriter australiano mancano. Il CD, che è quindi tra le cose migliori delle due protagoniste, si chiude con una sorprendente Lithium dei Nirvana, che è il brano più elettrico della raccolta anche se siamo distanti anni luce dal suono di Cobain e soci (ed è comunque la scelta che mi convince meno), e con Is ItToo Much, unico brano nuovo scritto dalle due, un pezzo notturno e suggestivo il cui suono a base di chitarra sullo sfondo e pianoforte cupo fa venire in mente le atmosfere di Daniel Lanois: un finale che, oltre a confermare la bontà del disco, dimostra che se volessero le due sorelle potrebbero bissare con un intero album di brani autografi dello stesso livello.

Esce il 18 Agosto.

Marco Verdi

Ci Mancava Solo Questo! Uno Dei Più Brutti Film Musicali Di Tutti I Tempi. Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band Con I Bee Gees E Peter Frampton

sgt. pepper's bee gees peter frampton

Sgt. Pepper’s Lonely Hearts Club Band – DVD o Blu-ray – Shout! Factory – 26-09-2017

Non c’è proprio fine al peggio! Ristampano pure questo film musicale con Peter Frampton nella parte di Billy Shears e i Bee Gees in quella degli Hendersons: giuro. parola di Giovane Marmotta. Ed è pure peggio di quello che sembra sulla carta: già la colonna sonora in doppio LP e poi CD, non è mai stata il massimo della vita, con le sue “spettacolari e sbalorditive” reinterpretazioni di classici dei Beatles (o così recita il promo della presentazione), ma anche i livelli recitativi del film sfiorano il ridicolo e quindi giustamente colonna sonora e film nel 1978 furono un flop clamoroso, anche se sia Frampton che i Bee Gees erano al massimo della loro popolarità. Una specie di Magical Mystery Tour ma venti volte peggio!

Il film non credo di essere mai riuscito a vederlo per intero (e non credo lo farò neppure ora) ma pure la colonna sonora, nonostante le canzoni splendide, è il festival della pacchianeria. E nel cast musicale c’erano pure Earth, Wind & Fire, Aerosmith, Billy Preston, Alice Cooper, Sandy Farina, George Burns, Steve Martin e molti altri. Forse gli unici che si salvavano erano gli Earth, Wind & Fire con Got To Get Into My Life e una versione decente di Come Together degli Aerosmith, e forse anche Get Back di Billy Preston e nel cast Paul Nicholas, uno dei principali interpreti di musical inglesi. Sul resto stendiamo un velo pietoso (anche se confesso che qualche armonizzazione vocale dei Bee Gees non è così orribile, per esempio in Nowhere Man A Day In The Life, ma sono canzoni talmente belle e io sono di parte): comunque se volete farvi del male uscirà il 26 settembre per la Shout! Factory in DVD e Blu-ray. Provate per credere, qui sopra potete ascoltare più o meno tutte le canzoni.

Non so se è prevista anche una uscita europea.

Bruno Conti

Prima Che Sia Troppo Tardi! Un Bel Cofanetto A Settembre Per Dr. John – The Atco Albums Collection

dr. john atco alnum collection

Dr. John – The Atco Albums Collection – 7 CD Atco/Rhino – 15-09-2017

Giusto ieri mentre preparavo il Post per questo Box di Dr. John, girando per la rete per vedere se fosse morto qualche altro artista importante, ho letto della dipartita di Glenn Campbell, di cui leggete in un altro Post a parte, e come conseguenza mi è venuto in mente di intitolare questo articolo “Prima che sia troppo tardi”, che tra l’altro sarebbe sempre una rubrica che mi ronza per la testa da un po’ di tempo, e in cui si vorrebbe parlare di artisti di “culto”, gente che ha fatto la storia del rock (e dei generi collegati), ma che spesso viene ricordata solo al momento della morte. Mi rendo conto che ha connotati “iettatori” per cui mi trattengo sempre, ma di tanto in tanto almeno una segnalazione per le uscite interessanti è d’uopo.

drò john original album series

Come nel caso di questo nuovo cofanetto dedicato a Mac Rebennack, alias Dr. John, uno dei musicisti più importanti della scena musicale della Louisiana, mai troppo lodato per la sua musica, il vero New Orleans Funk: anche se lo scorso anno è uscito un bellissimo tributo a lui dedicato http://discoclub.myblog.it/2016/08/26/altro-tributo-formidabile-the-musical-mojo-of-dr-john-celebrating-mac-and-his-music/, e, volendo, la sua discografia era comunque ben rappresentata anche dal cofanetto effigiato qui sopra, Dr. John Original Album Series , che in 5 CD a prezzo speciale raccoglieva alcuni degli album incisi da Rebennack negli anni ’70: non tutti, appunto solo 5 dei 7 incisi per la Atco tra il 1968 e il 1974. Ora questo nuova remastered edizione, sempre a prezzo speciale, corregge la piccola pecca e in unico box raccoglie tutta la sua produzione per l’etichetta del gruppo Warner, almeno quelli del primo periodo classico.

Ecco la tracklist completa, brano per brano:

[CD1: Gris-Gris]
1. Gris-Gris Gumbo Ya Ya
2. Danse Kalinda Ba Doom
3. Mama Roux
4. Danse Fambeaux
5. Croker Courtbullion
6. Jump Sturdy
7. I Walk On Guilded Splinters

[CD2: Babylon]
1. Babylon
2. Glowin’
3. Black Widow Spider
4. Barefoot Lady (Single)
5. Twilight Zone
6. The Patriotic Flag-Waver
7. The Lonesome Guitar Stangler

[CD3: Remedies]
1. Loop Garoo
2. What Comes Around Goes Around
3. Wash, Mama, Wash
4. Chippy, Chippy
5. Mardi Gras Day
6. Angola Anthem

[CD4: The Sun, Moon & Herbs]
1. Black John The Conqueror
2. Where Ya At Mule
3. Craney Crow
4. Familiar Reality – Opening
5. Pots on Fiyo (File Gumbo)/Who I Got To Fall On (If The Pot Get Heavy)
6. Zu Zu Manou
7. Familiar Reality – Reprise

[CD5: Dr. John’s Gumbo]
1. Iko Iko
2. Blow Wind Blow
3. Big Chief
4. Somebody Changed The Lock
5. Mess Around
6. Let The Good Times Roll
7. Junko Partner
8. Stack-A-Lee
9. Tipitina
10. Those Lonely Lonely Nights
11. Huey “Piano” Smith Medley
12. Little Liza Jane

[CD6: In The Right Place]
1. Right Place Wrong Time
2. Same Old Same Old
3. Just The Same
4. Qualified
5. Traveling Mood
6. Peace Brother Peace
7. Life
8. Such A Night
9. Shoo Fly Marches On
10. I Been Hoodood
11. Cold Cold Cold (Single)

[CD7: Desitively Bonnaroo]
1. Quitters Never Win
2. Stealin’
3. What Comes Around (Goes Around)
4. Me Minus You Equals Loneliness
5. Mos’ Scocious
6. (Everybody Wanna Get Rich) Rite Away
7. Let’s Make A Better World
8. R U 4 Real
9. Sing Along Song
10. Can’t Get Enuff
11. Go Tell The People
12. Desitively Bonnaroo

Augurando lunga vita a Dr. John che, nonostante le condizioni di salute diciamo non splendide, quest’anno è stato uno dei protagonisti del tour che ha girato gli States per festeggiare i 40 anni di Last Waltz, direi che questo box, previsto per il 15 settembre, è l’ideale per colmare eventuali lacune nelle vostre discoteche alla lettera D. Senza dimenticare che in quegli album, oltre alla crema dei musicisti della Crescent Music, si trovano come ospiti, sparsi nei vari dischi, musicisti come Eric Clapton, Graham Bond, Mick Jagger, Bobby Keys, Jim Price, gli altri Derek And The Dominos, Meters, Allen Toussaint e così via. Prima che sia troppo tardi!

Bruno Conti

A Fine Settembre Anche Un Paio Di Rolling Stones “Nuovi”! Their Satanic Majesties Request 50th Anniversay Edition & Sticky Fingers Live At The Fonda Theatre 2015

rolling stones their satanic box

Rolling Stones – Their Satanic Majesties Request 50th Anniversary Edition – 2LP/2CD – ABCKO/Universal – 22-09-2017

Questa è la risposta degli Stones all’edizione del cinquantenario di Sgt. Pepper’s dei Beatles, ma come Their Satanic Majesties Request fu una “delusione” rispetto al disco epocale dei quattro di Liverpool (non un brutto disco, anzi, ma questo tentativo di psichedelia alla Stones non funzionò molto, però era il 1967), questa nuova edizione, oltre ad essere molto costosa, ma questa non è una sorpresa, ormai ci stiamo abituando, è pure deludente. Una sola edizione, della serie “prendere o lasciare” con due LP e due SACD, con un prezzo che andrà tra i 75 e gli 80 euro, nessuna bonus, e le versioni mono e stereo dell’album ripetute.

Questo è il contenuto, in inglese, così fa più scena:

50th Anniversary Special Audiophile Edition limited hand numbered.
Special Edition foldout packaging includes restored original Lenticular, not available for over 30 years.
180gm Vinyl and Hybrid SACD versions of both Mono and Stereo versions of the album.
Both recordings newly remastered by Bob Ludwig at Gateway Mastering.
20-page book, with essay by Rob Bowman, includes Michael Cooper’s photos from original cover shoot.
Lacquer cutting by Sean Magee at Abbey Road Studios.

Traducendo: copertina originale apribile e “lenticolare”, come nell’album in vinile originale, nuove masterizzazioni fatte per l’occasione, ma neppure l’aggiunta del singolo dell’epoca We Love You/Dandelion: non dico alternate takes a go-go come per il cofanetto dei Beatles, ma zero assoluto neppure…Comunque ecco il contenuto in dettaglio, un po’ triste, perché sono le stesse dieci canzoni ripetute per quattro volte:

Disc: 1
1. Sing This All Together
2. Citadel
3. In Another Land
4. 2000 Man
5. Sing This All Together (See What Happens)
6. She’s A Rainbow
7. The Lantern
8. Gomper
9. 2000 Light Years From Home
10. On With The Show

Disc: 2
1. Sing This All Together
2. Citadel
3. In Another Land
4. 2000 Man
5. Sing This All Together (See What Happens)
6. She’s A Rainbow
7. The Lantern
8. Gomper
9. 2000 Light Years From Home
10. On With The Show

Disc: 3
1. Sing This All Together
2. Citadel
3. In Another Land
4. 2000 Man
5. Sing This All Together (See What Happens)
6. She’s A Rainbow
7. The Lantern
8. Gomper
9. 2000 Light Years From Home
10. On With The Show

Disc: 4
1. Sing This All Together
2. Citadel
3. In Another Land
4. 2000 Man
5. Sing This All Together (See What Happens)
6. She’s A Rainbow
7. The Lantern
8. Gomper
9. 2000 Light Years From Home
10. On With The Show

rolling stones sticky fingers at the fonda theatre cd+dvd rolling stones sticky fingers at the fonda theatre

Rolling Stones – Sticky Fingers Live At The Fonda Theatre 2015 – DVD – Blu-Ray – CD+DVD – 3LP + DVD e, solo per gli Stati Uniti, CD+Blu-ray – 29-09-2017

Molto più interessante questa uscita: si tratta del famoso concerto tenuto al Fonda Theatre di Hollywood, Los Angeles, California, il 20 maggio del 2015, una serata solo ad inviti, circa 1.200 persone, in cui i Rolling Stones, in occasione della ripubblicazione di Sticky Fingers, eseguirono per l’unica volta nella loro carriera tutto l’album nella sua interezza, per quanto non con la stessa sequenza delle canzoni del disco originale. Per l’occasione poi l’album venne venduto solo per il download sulla piattaforma iTunes, ma con i dieci brani dell’album, senza le altre sei canzoni che vennero eseguite nella serata, come testimonia la Setlist originale del concerto.

20150520_setlist_fonda

Sempre per i soliti motivi misteriosi, le varie edizioni avranno il seguente contenuto:

DVD Track Listing
1) Start Me Up
2) Sway
3) Dead Flowers
4) Wild Horses
5) Sister Morphine
6) You Gotta Move
7) Bitch
8) Can t You Hear Me Knocking
9) I Got The Blues
10) Moonlight Mile
11) Brown Sugar
12) Rock Me Baby
13) Jumpin’ Jack Flash

CD Track Listing
1) Start Me Up
2) When The Whip Comes Down
3) All Down The Line
4) Sway
5) Dead Flowers
6) Wild Horses
7) Sister Morphine
8) You Gotta Move
9) Bitch
10) Can t You Hear Me Knocking
11) I Got The Blues
12) Moonlight Mile
13) Brown Sugar
14) Rock Me Baby
15) Jumpin’ Jack Flash
16) I Can’t Turn You Loose

DVD Bonus Features
Tracks cut from the concert film:
1) All Down The Line
2) When The Whip Comes Down
3) I Can’t Turn You Loose

In pratica il concerto nella sequenza esatta in cui fu eseguito è solo nella versione CD, mentre come si rileva dalla lista dei brani qui sopra riportata, alcuni di loro sono disponibili solo come bonus nelle versioni DVD e Blu-ray, che comunque pare avranno anche interviste inserite tra un brano e l’altro ad interrompere lo scorrere dei brani. “Misteri” cronologici a parte il concerto sembra ottimo a livello musicale. Esce il 29 settembre.

Alla prossima.

Bruno Conti

E Tanto Per Gradire, Ancora Un Paio Di Box “Estivi”. Grand Funk – Trunk Of Funk Vol. 1 & 2

grand funk trunk of funk 1 grand funk trunk of funk 2

Oltre al trittico di uscite di cofanetti, segnalate nei giorni scorsi e previste per il 29 settembre, quindi ad inizio autunno, l’estate ci riserva ancora qualche altro box interessante. Oltre a quelli già segnalati nei mesi precedenti (tra cui il bellissimo Fairport Convention di cui leggerete la recensione domani, ma anche Natalie Merchant, nel frattempo pubblicato, Presley con le prime registrazioni del periodo Sun, e altro) ecco due box dedicati ai Grand Funk Railroad, in uscita il 25 agosto negli USA e il 1° settembre in Italia.

Ci torniamo fra un attimo: nel frattempo vi segnalo anche che si è conclusa la telenovela del “nuovo” Hitchhiker di Neil Young, e proprio ieri sul sito del canadese è stata confermata, dopo alcuni rinvii, la data ufficiale di pubblicazione, per l’8 settembre. Qui http://discoclub.myblog.it/2017/06/26/ma-sara-vero-o-ci-ripensa-neil-young-hitchhiker-in-uscita-il-14-luglio/ potete leggere i contenuti del disco.

Torniamo ai due cofanetti dei Grand Funk: del gruppo di Mark Farner e soci, una delle band storiche più sottovalutate del rock americano anni ’70 (non per nulla Frank Zappa aveva prodotto un loro album We’re An American Band), sono usciti ad inizio anni 2000, solo negli States, una serie di ristampe degli album della loro discografia, tutte remastered edizione 2002, etichetta Capitol, che nel frattempo è stata assorbita dal gruppo Universal.Tutti gli album hanno delle bonus e se ve li siete persi tutti o in parte, potete approfittare di questi due Trunk Of Funk, visto che i due box da 6 CD ciascuno, dovrebbero costare intorno ai 30 euro. Con una preferenza per il primo, che raccoglie gli album migliori, quelli usciti tra il 1969 e il 1971: spesso allora uscivano due dischi all’anno, altri tempi, Bonamassa a parte. Ecco comunque il contenuto completo dei cofanetti.

Trunk Of Funk Vol. 1 – 6 CD Virgin/Universal

 CD1] On Time
1. Are You Ready (Remastered 2002) (3:29 min.)
2. Anybody’s Answer (Remastered 2002) (5:18 min.)
3. Time Machine (Remastered 2002) (3:45 min.)
4. High On A Horse (Remastered 2002) (2:56 min.)
5. T.N.U.C. (Remastered 2002) (8:43 min.)
6. Into The Sun (Remastered 2002) (6:30 min.)
7. Heartbreaker (Remastered 2002) (6:35 min.)
8. Call Yourself A Man (Remastered 2002) (3:06 min.)
9. Can’t Be Too Long (Remastered 2002) (6:34 min.)
10. Ups And Downs (Remastered 2002) (5:01 min.)
11. High On A Horse (Extended Version / Remastered 2002) (4:26 min.)
12. Heartbreaker (Extended Version / Remastered 2002) (6:53 min.)

[CD2] Grand Funk
1. Got This Thing On The Move (2002 Remastered) (4:40 min.)
2. Please Don’t Worry (2002 Remastered) (4:21 min.)
3. High Falootin’ Woman (2002 Remastered) (3:02 min.)
4. Mr. Limousine Driver (2002 Remastered) (4:27 min.)
5. In Need (2002 Remastered) (7:55 min.)
6. Winter And My Soul (2002 Remastered) (6:40 min.)
7. Paranoid (2002 Remastered) (7:52 min.)
8. Inside Looking Out (2002 Remastered) (9:42 min.)
9. Nothing Is The Same (Demo / 2002 Remastered) (5:39 min.)
10. Mr. Limousine Driver (Remix / 2002 Remastered) (5:29 min.)

[CD3] Closer To Home
1. Sin’s A Good Man’s Brother (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (4:49 min.)
2. Aimless Lady (Remastered 2002 / 24 Bit Mastering) (3:29 min.)
3. Nothing Is The Same (2002 Remastered) (5:13 min.)
4. Mean Mistreater (2002 Remaster) (4:28 min.)
5. Get It Together (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (5:09 min.)
6. I Don’t Have To Sing The Blues (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (4:36 min.)
7. Hooked On Love (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (7:13 min.)
8. Closer To Home (I’m Your Captain) (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (10:01 min.)
9. Mean Mistreater (Alternate Mix/2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (4:31 min.)
10. In Need (Live At Orlando Sports Center/2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (11:30 min.)
11. Heartbreaker (Live At Orlando Sports Center/2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (7:19 min.)
12. Mean Mistreater (Live At Orlando Sports Center/2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (5:23 min.)

[CD4] Live Album
1. Introduction (Live From Atlanta/1970/Remastered 2002) (2:28 min.)
2. Are You Ready (Live From Jacksonville/1970/Remastered 2002) (3:39 min.)
3. Paranoid (Live From West Palm Beach/1970/Remastered 2002) (7:20 min.)
4. In Need (Live From Jacksonville/1970/Remastered 2002) (10:58 min.)
5. Heartbreaker (Live From Jacksonville/1970/Remastered 2002) (7:10 min.)
6. Words Of Wisdom (Live/1970/Remastered 2002) (0:52 min.)
7. Mean Mistreater (Live From Jacksonville/1970/Remastered 2002) (4:53 min.)
8. Mark Says Alright (Live From Jacksonville/1970/Remastered 2002) (5:14 min.)
9. T.N.U.C. (Live From Jacksonville/1970/Remastered 2002) (10:54 min.)
10. Inside Looking Out (Live From West Palm Beach/1970/Remastered 2002) (13:43 min.)
11. Into The Sun (Live From Jacksonville/1970/Remastered 2002) (11:26 min.)

[CD5] Survival
1. Country Road (Remastered 2002) (4:23 min.)
2. All You’ve Got Is Money (Remastered 2002) (5:16 min.)
3. Comfort Me (Remastered 2002) (6:48 min.)
4. Feelin’ Alright (Remastered 2002) (4:28 min.)
5. I Want Freedom (Remastered 2002) (6:19 min.)
6. I Can Feel Him In The Morning (Remastered 2002) (7:16 min.)
7. Gimme Shelter (Remastered 2002) (6:29 min.)
8. I Can’t Get Along With Society (Remastered 2002) (5:41 min.)
9. Jam (Footstompin’ Music) (Remastered 2002) (4:41 min.)
10. Country Road (Extended Version / Remastered 2002) (7:38 min.)
11. All You’ve Got Is Money (Extended Version / Remastered 2002) (8:19 min.)
12. Feelin’ Alright (Extended Version / Remastered 2002) (5:57 min.)

[CD6] E Pluribus Funk
1. Footstompin’ Music (2002 Remaster) (3:48 min.)
2. People Let’s Stop The War (24-Bit Digitally Remastered/2002) (5:12 min.)
3. Upsetter (24-Bit Digitally Remastered/2002) (4:28 min.)
4. I Come Tumblin’ (24-Bit Digitally Remastered/2002) (5:39 min.)
5. Save The Land (24-Bit Digitally Remastered/2002) (4:14 min.)
6. No Lies (24-Bit Digitally Remastered/2002) (3:58 min.)
7. Loneliness (24-Bit Digitally Remastered/2002) (8:48 min.)
8. I’m Your Captain/Closer To Home (Live from O’Hara Arena Dayton U.S.A./1971; 24-Bit Digitally Remastered/2002) (5:57 min.)
9. Hooked On Love (Live from O’Hara Arena Dayton U.S.A./1971; 24-Bit Digitally Remastered/2002) (2:45 min.)
10. Get It Together (Live from O’Hara Arena Dayton U.S.A./1971; 24-Bit Digitally Remastered/2002) (2:53 min.)
11. Mark Says Alright (Live from the Cobo Arena Detroit U.S.A.; 24-Bit Digitally Remastered/2002) (4:23 min.)

Trunk Of Funk Vol. 2 – 6 CD Virgin/Universal

[CD1] Phoenix
1. Flight Of The Phoenix (24-Bit Remastering/2002) (3:39 min.)
2. Trying To Get Away (24-Bit Remastering/2002) (4:12 min.)
3. Someone (24-Bit Remastering/2002) (4:04 min.)
4. She Got To Move Me (24-Bit Remastering/2002) (4:49 min.)
5. Rain Keeps Fallin’ (24-Bit Remastering/2002) (3:26 min.)
6. I Just Gotta Know (24-Bit Remastering/2002) (3:53 min.)
7. So You Won’t Have To Die (24-Bit Remastering/2002) (3:22 min.)
8. Freedom Is For Children (24-Bit Remastering/2002) (6:06 min.)
9. Gotta Find Me A Better Day (24-Bit Remastering/2002) (4:08 min.)
10. Rock ‘N Roll Soul (24-Bit Remastering/2002) (3:40 min.)
11. Flight Of The Phoenix (Remix With Extended Ending/24-Bit Remastering/2002) (5:22 min.)

[CD2] We’re An American Band
1. We’re An American Band (Remastered 2002) (3:27 min.)
2. Stop Lookin’ Back (24-Bit Remaster/2002) (4:53 min.)
3. Creepin’ (24-Bit Remaster/2002) (7:02 min.)
4. Black Licorice (24-Bit Remaster/2002) (4:45 min.)
5. The Railroad (24-Bit Remaster/2002) (6:13 min.)
6. Ain’t Got Nobody (24-Bit Remaster/2002) (4:27 min.)
7. Walk Like A Man (You Can Call Me Your Man) (2002 Remaster) (4:05 min.)
8. Loneliest Rider (24-Bit Remaster/2002) (5:28 min.)
9. Hooray (Outtake From We’re An American Band Session/1973/24-Bit Remastering 2002) (4:06 min.)
10. The End (Outtake From We’re An American Band Session/1973/24-Bit Remastering 2002) (4:11 min.)
11. Stop Lookin’ Back (Outtake From We’re An American Band Session/1973/24-Bit Remastering 2002) (3:05 min.)
12. We’re An American Band (Outtake From We’re An American Band Session/1973/24-Bit Remastering 2002) (3:33 min.)

[CD3] Shinin’ On
1. Shinin’ On (Remastered 2002) (5:58 min.)
2. To Get Back In (Remastered 2002) (3:56 min.)
3. The Loco-Motion (Remastered 2002) (2:47 min.)
4. Carry Me Through (Remastered 2002) (5:31 min.)
5. Please Me (Remastered 2002) (3:38 min.)
6. Mr. Pretty Boy (Remastered 2002) (3:08 min.)
7. Gettin’ Over You (Remastered 2002) (3:58 min.)
8. Little Johnny Hooker (Remastered 2002) (5:11 min.)
9. Destitute And Losin’ (2002 Digital Remaster / 24-Bit Mastering) (7:03 min.)
10. Shinin’ On (2002 Remix) (6:11 min.)

[CD4] All The Girls In The World Beware!
1. Responsibility (2002 Remastered) (3:51 min.)
2. Runnin’ (2002 Remastered) (4:21 min.)
3. Life (2002 Remastered) (5:00 min.)
4. Look At Granny Run Run (2002 Remastered) (2:31 min.)
5. Memories (2002 Remastered) (3:32 min.)
6. All The Girls In The World Beware (2002 Remastered) (3:30 min.)
7. Wild (2002 Remastered) (2:53 min.)
8. Good & Evil (2002 Remastered) (7:33 min.)
9. Bad Time (Remastered 2002) (2:56 min.)
10. Some Kind Of Wonderful (2002 Remastered) (6:33 min.)

[CD5] Caught In The Act
1. Footstompin’ Music (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (4:08 min.)
2. Rock ‘N Roll Soul (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (4:04 min.)
3. I’m Your Captain/Closer To Home (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (7:09 min.)
4. Heartbreaker (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (7:23 min.)
5. Some Kind Of Wonderful (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (4:15 min.)
6. Shinin’ On (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (5:34 min.)
7. The Loco-Motion (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (3:22 min.)
8. Black Licorice (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (4:28 min.)
9. The Railroad (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (6:14 min.)
10. We’re An American Band (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (3:39 min.)
11. T.N.U.C. (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (9:32 min.)
12. Inside Looking Out (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (12:25 min.)
13. Gimme Shelter (Live On Tour/1975/2003 Remaster) (7:00 min.)

[CD6] Born To Die
1. Born To Die (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (5:36 min.)
2. Dues (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (5:37 min.)
3. Sally (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (3:17 min.)
4. I Fell For Your Love (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (4:13 min.)
5. Talk To The People (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (5:34 min.)
6. Take Me (2002 Remaster) (5:11 min.)
7. Genevieve (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (6:12 min.)
8. Love Is Dyin’ (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (4:14 min.)
9. Politician (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (3:55 min.)
10. Good Things (2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (4:37 min.)
11. Bare Naked Woman (Live Rehearsal Version/2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (3:40 min.)
12. Genevieve (Live Rehearsal Version/2002 Digital Remaster/24 Bit Mastering) (6:28 min.)

Il secondo album raccoglie i sei dischi usciti tra il 1972 e il 1976, per la Capitol, anche se, sempre nel ’76, venne pubblicato anche Good Singin’ Good Playin’, l’unico pubblicato per la MCA. Poi il gruppo si è sciolto, ma, senza Farner, il batterista Don Brewer e il bassista Mel Schacher hanno mantenuto il nome della band e circolano ancora oggi; ma senza il cantante e chitarrista originale vale un po’ la stessa storia dei Creedence senza John Fogerty. Per la verità, nel 1996 e poi nel 1997 il trio originale si è riunito per una serie di concerti pubblicando anche un disco dal vivo Bosnia, dedicato a raccogliere fondi per la martoriata repubblica dei Balcani. E nel 2002, sempre la Capitol ha pubblicato un disco inedito Live:The 1971 Tour. Entrambi sarebbero stati aggiunte bene accolte ai due cofanetti, ma non si può avere tutto dalla vita.

Per il momento è tutto, poi vedremo dopo l’uscita se sarà il caso di parlarne più diffusamente.

Bruno Conti

Anticipazioni Cofanetti Autunnali 3: David Bowie – A New Career In A New Town

david bowie a new career in a new town frontdavid bowie a new career in a new town

David Bowie – A New Career In A New Town – 11 CD Parlophone/Rhino – 29-09-2017

E tre! Non solo perché si tratta del terzo cofanetto dedicato alla ristampa dell’opera discografica di David Bowie, ma anche perché pure questo box verrà pubblicato il giorno 29 settembre, come il Live di David Gilmour e il box dei Perntangle.

Questo terzo capitolo della trilogia, fino ad ora, bowiana, prende lo spunto dal periodo tedesco di Boiwe, che ha regalato ai fans i tre dischi registrati e/o concepiti in quel di Berlino (anche se poi solo Heroes venne registrato interamente in quella città, mentre Low solo in parte, e Scary Monsters per nulla. Nel cofanetto poi troviamo anche due differenti versioni del disco dal vivo Stage, nonché Scary Monsters, e il terzo disco della serie Re:Call che raccoglie, come dicono quelli che parlano bene, non-album singles, single versions and b-sides assortite.

A seguire trovate tutto il contenuto dettagliato del box che, al solito, non sarà per nulla economico, ma che i fans dovranno considerare in virtù della cospicua presenza di materiale raro od inedito, oltre ad un libro rilegato di 128 pagine. Prima i singoli album, con l’indicazione di quelli in esclusiva per il cofanetto, e poi tutti brani suddivisi negli 11 CD.

Low (remastered) (1CD)
“Heroes” (remastered) (1CD)
“Heroes” E.P. (remastered) (CD EP) *
Stage (remastered) (2CD) *
Stage (2017) (remastered) (2CD)
Lodger (remastered) (1CD)
Lodger (Tony Visconti 2017 Mix) (1CD) *
Scary Monsters (And Super Creeps) (1CD)

Re:Call 3 (non-album singles, single versions and b-sides) (remastered) (1CD) *

* Exclusive to this box set

CD1]
1. Speed of Life (2017 Remastered Version)
2. Breaking Glass (2017 Remastered Version)
3. What in the World (2017 Remastered Version)
4. Sound and Vision (2017 Remastered Version)
5. Always Crashing in the Same Car (2017 Remastered Version)
6. Be My Wife (2017 Remastered Version)
7. A New Career in a New Town (2017 Remastered Version)
8. Warszawa (2017 Remastered Version)
9. Art Decade (2017 Remastered Version)
10. Weeping Wall (2017 Remastered Version)
11. Subterraneans (2017 Remastered Version)

[CD2]
1. Beauty and the Beast (2017 Remastered Version)
2. Joe the Lion (2017 Remastered Version)
3. “Heroes” (2017 Remastered Version)
4. Sons of the Silent Age (2017 Remastered Version)
5. Blackout (2017 Remastered Version)
6. V-2 Schneider (2017 Remastered Version)
7. Sense of Doubt (2017 Remastered Version)
8. Moss Garden (2017 Remastered Version)
9. Neukoln (2017 Remastered Version)
10. The Secret Life of Arabia (2017 Remastered Version)

[CD3]
1. “Heroes” / “Helden” (German Album Version) [2017 Remastered Version]
2. “Heroes” (German Single Version) [2017 Remastered Version]
3. “Heroes” / “Heros” (French Album Version) [2017 Remastered Version]
4. “Heros” (French Single Version) [2017 Remastered Version]

[CD4]
1. Hang On to Yourself (Live) [2017 Remastered Version]
2. Ziggy Stardust (Live) [2017 Remastered Version]
3. Five Years (Live) [2017 Remastered Version]
4. Soul Love (Live) [2017 Remastered Version]
5. Star (Live) [2017 Remastered Version]
6. Station to Station (Live) [2017 Remastered Version]
7. Fame (Live) [2017 Remastered Version]
8. TVC 15 (Live) [2017 Remastered Version]

[CD5]
1. Warszawa (Live) [2017 Remastered Version]
2. Speed of Life (Live) [2017 Remastered Version]
3. Art Decade (Live) [2017 Remastered Version]
4. Sense of Doubt (Live) [2017 Remastered Version]
5. Breaking Glass (Live) [2017 Remastered Version]
6. “Heroes” (Live) [2017 Remastered Version]
7. What in the World (Live) [2017 Remastered Version]
8. Blackout (Live) [2017 Remastered Version]
9. Beauty and the Beast (Live) [2017 Remastered Version]

[CD6]
1. Warszawa (Live) [2017 Remastered Version]
2. “Heroes” (Live) [2017 Remastered Version]
3. What in the World (Live) [2017 Remastered Version]
4. Be My Wife (Live) [2017 Remastered Version]
5. The Jean Genie (Live)
6. Blackout (Live) [2017 Remastered Version]
7. Sense of Doubt (Live) [2017 Remastered Version]
8. Speed of Life (Live) [2017 Remastered Version]
9. Breaking Glass (Live) [2017 Remastered Version]
10. Beauty and the Beast (Live) [2017 Remastered Version]
11. Fame (Live) [2017 Remastered Version]

[CD7]
1. Five Years (Live) [2017 Remastered Version]
2. Soul Love (Live) [2017 Remastered Version]
3. Star (Live) [2017 Remastered Version]
4. Hang On to Yourself (Live) [2017 Remastered Version]
5. Ziggy Stardust (Live) [2017 Remastered Version]
6. Suffragette City (Live)
7. Art Decade (Live) [2017 Remastered Version]
8. Alabama Song (Live) [2017 Remastered Version]
9. Station to Station (Live) [2017 Remastered Version]
10. Stay (Live) [2017 Remastered Version]
11. TVC 15 (Live) [2017 Remastered Version]

[CD8]
1. Fantastic Voyage (2017 Remastered Version)
2. African Night Flight (2017 Remastered Version)
3. Move On (2017 Remastered Version)
4. Yassassin (Turkish for: Long Live) [2017 Remastered Version]
5. Red Sails (2017 Remastered Version)
6. D.J. (2017 Remastered Version)
7. Look Back in Anger (2017 Remastered Version)
8. Boys Keep Swinging (2017 Remastered Version)
9. Repetition (2017 Remastered Version)
10. Red Money (2017 Remastered Version)

[CD9]
1. Fantastic Voyage (Tony Visconti 2017 Mix)
2. African Night Flight (Tony Visconti 2017 Mix)
3. Move On (Tony Visconti 2017 Mix)
4. Yassassin (Turkish for: Long Live) [Tony Visconti 2017 Mix]
5. Red Sails (Tony Visconti 2017 Mix)
6. D.J. (Tony Visconti 2017 Mix)
7. Look Back in Anger (Tony Visconti 2017 Mix)
8. Boys Keep Swinging (Tony Visconti 2017 Mix)
9. Repetition (Tony Visconti 2017 Mix)
10. Red Money (Tony Visconti 2017 Mix)

[CD10]
1. It’s No Game (Part 1) [2017 Remastered Version]
2. Up the Hill Backwards (2017 Remastered Version)
3. Scary Monsters (And Super Creeps) [2017 Remastered Version]
4. Ashes to Ashes (2017 Remastered Version)
5. Fashion (2017 Remastered Version)
6. Teenage Wildlife (2017 Remastered Version)
7. Scream Like a Baby (2017 Remastered Version)
8. Kingdom Come (2017 Remastered Version)
9. Because You’re Young (2017 Remastered Version)
10. It’s No Game (Part 2) [2017 Remastered Version]

[CD11]
1. “Heroes” (Single Version) [2017 Remastered Version]
2. Beauty and the Beast (Extended Version) [2017 Remastered Version]
3. Breaking Glass (Australian Single Version) [2017 Remastered Version]
4. Yassassin (Turkish for: Long Live) [Single Version] [2017 Remastered Version]
5. D.J. (Single Version) [2017 Remastered Version]
6. Alabama Song (2017 Remastered Version)
7. Space Oddity (1979 Version) [2017 Remastered Version]
8. Ashes to Ashes (Single Version) [2017 Remastered Version]
9. Fashion (Single Version) [2017 Remastered Version]
10. Scary Monsters (And Super Creeps) [Single Version] [2017 Remastered Version]
11. Crystal Japan (2017 Remastered Version)
12. Under Pressure (Single Version) [2017 Remastered Version] – Queen & David Bowie
13. Baal’s Hymn (Der Choral Vom Gro en Baal) [2017 Remastered Version]
14. Remembering Marie A. (Erinnerung An Die Marie A.) [2017 Remastered Version]
15. Ballad of the Adventurers (Die Ballad Von Den Abenteurern) [2017 Remastered Version]
16. The Drowned Girl (Vom Ertrunkenen Madchen) [2017 Remastered Version]
17. The Dirty Song (2017 Remastered Version)
18. Cat People (Putting Out Fire) [Soundtrack Album Version]
19. Peace On Earth/Little Drummer Boy – David Bowie & Bing Crosby

Nel CD 11, come leggete qui sopra ci sono varie “chicche”; tra le tante i singoli con i Queen David Bowie, l’EP Baal e il tema della colonna sonora di Cat People.

Anche per oggi è tutto.

Bruno Conti

Anticipazioni Cofanetti Autunnali 2: Pentangle -The Albums: 1968-1972 7CD box set

pentangle the albumsPENTANGLE-box-set-contents-mock_1000px

Pentangle – The Albums 1968-1972 – Box 7 CD Cherry Red Uk – 29-09-2017

Nel corso degli anni ai Pentangle sono state dedicate diverse ristampe, compreso un bellissimo box da 4 CD The Time Has Come, pubblicato nel 2007 dalla Castle Music, che negli anni 2000 aveva pubblicato anche tutte le ristampe, rimasterizzate e potenziate da bonus tracks, dei 6 album registrati dalla band nel periodo classico 1968-1972, gli anni della formazione originale: Bert Jansch, John Renbourn, Jacqui McShee, Danny Thompson Terry Cox. Di recente, a seguito della scomparsa prima di Jansch e poi di Renbourn c’è stato un grande ritorno di interesse per questo formidabile quintetto, una delle band seminali del revival del “British Folk”, ma anche una delle più grandi ed eclettiche della scena musicale inglese. Proprio sul finire dello scorso anno vi avevo parlato di uno splendido doppio CD http://discoclub.myblog.it/2016/11/06/supplemento-della-domenica-lultimo-atto-straordinaria-carriera-pentangle-finale/  che raccoglieva le registrazioni dell’ultimo tour di reunion e di commiato della band nella formazione classica, e comunque le celebrazioni proseguono, con le (ri)pubblicazioni degli ultimi album solisti di Bert Jansch in cofanetti arricchiti sempre da qualche chicca, nonché di un album inedito di John Renbourn Joint Control, registrato poco prima della morte insieme a Wizz Jones. Ora la Cherry Red pubblica questo cofanetto da 7 CD che raccoglie i 6 album del gruppo incisi per la Transatlantic (e uno per la Reprise) in quei “magici” 5 anni, in occasione del 50° anniversario della nascita della band, avvenuta appunto nel 1967.

Ecco i contenuti completi del box:

CD1: The Pentangle]
1. Let No Man Steal Your Thyme
2. Bells
3. Hear My Call
4. Pentangling
5. Mirage
6. Way Behind The Sun
7. Bruton Town
8. Waltz
Bonus Tracks:
9. Koan (Take 2)
10. The Wheel
11. The Casbah
12. Bruton Town (Take 3)
13. Hear My Call (Alternate Version)
14. Way Behind The Sun (Alternate Version)
15. Way Behind The Sun (Instrumental)
16. Bruton Town (Take 5) *
17. Koan (Take 1)
18. Travelling Song (Non-LP Single Version With Strings)
19. Poison
20. I Got A Feeling *
21. Market Song *

[CD2: Sweet Child – Disc 1 (Live At The Festival Hall)]
1. Market Song
2. No More My Lord
3. Turn Your Money Green
4. Haitian Fight Song
5. A Woman Like You
6. Goodbye Pork-Pie Hat
7. Three Dances (Brentzel Gay/La Rotta/The Earl Of Salisbury)
8. Watch The Stars
9. So Early In The Spring
10. No Exit
11. The Time Has Come
12. Bruton Town
Bonus Tracks:
13. Hear My Call
14. Let No Man Steal Your Thyme
15. Bells
16. Travelling Song
17. Waltz
18. Way Behind The Sun
19. John Donne Song

[CD3: Sweet Child – Disc 2 (Studio)]
1. Sweet Child
2. I Loved A Lass
3. Three Part Thing
4. Sovay
5. In Time
6. In Your Mind
7. I’ve Got A Feeling
8. The Trees They Do Grow High
9. Moon Dog
10. Hole In The Coal
Bonus Tracks:
11. Hole In The Coal (Alternative Version)
12. The Trees They Do Grow High (Alternative Version)
13. Haitian Fight Song (Studio Version)
14. In Time (Alt. Version)
15. A Woman Like You (Unabridged Trio Version) *
16. I’ve Got A Woman (Trio Mix) *
17. I Am Lonely (Jansch Solo Mix) *
18. Poison
19. Blues
20. Sally Go Round The Roses (Alt. Version 2)
21. Moondog (Full Band Vsn) *

[CD4: Basket Of Light]
1. Light Flight (Theme From “Take Three Girls”)
2. Once I Had A Sweetheart
3. Springtime Promises
4. Lyke Wake Dirge
5. Train Song
6. Hunting Song
7. Sally Go Round The Roses
8. The Cuckoo
9. House Carpenter
Bonus Tracks:
10. Sally Go Round The Roses (Alternative Version)
11. Cold Mountain (B-Side)
12. I Saw An Angel (B-Side)
13. House Carpenter * (Live In Aberdeen)
14. Light Flight (Live In Aberdeen) *
15. Pentangling (Live In Aberdeen)

[CD5: Cruel Sister]
1. A Maid That’s Deep In Love
2. When I Was In My Prime
3. Lord Franklin
4. Cruel Sister
5. Jack Orion
Bonus Tracks:
6. Will The Circle Be Unbroken (Take 1, No Harmonica) *
7. Rain & Snow (Take 2) *
8. Omie Wise (Take 2, Live Vox) *
9. John’s Song (Take 7) *
10. Reflection (Olympic Studios Take 1) *
11. When I Get Home (Alternative Vocal) *

[CD6: Reflection]
1. Wedding Dress
2. Omie Wise
3. Will The Circle Be Unbroken?
4. When I Get Home
5. Rain And Snow
6. Helping Hand
7. So Clear
8. Reflection
Bonus Tracks:
9. Shake Shake Mama
10. Kokomo Blues
11. Faro Annie
12. Back On The Road Again
13. Will The Circle Be Unbroken (Take 3, Live Vox) *
14. Reflection (Command Studios, Take 1, Wordless Vox) *
15. John’s Song (Take 5, Fuzz Guitar) *
16. Wondrous Love *

[CD7: Solomon’s Seal]
1. Sally Free And Easy
2. The Cherry Tree Carol
3. The Snows
4. High Germany
5. People On The Highway
6. Willy O’ Winsbury
7. No Love Is Sorrow
8. Jump, Baby, Jump
9. Lady Of Carlisle
Bonus Tracks:
10. When I Get Home (Live At Guildford Civic Hall 11/72) *
11. She Moved Through The Fair (Live At Guildford Civic Hall 11/72) *
12. Train Song (Live At Guildford Civic Hall 11/72) *

* Previously Unissued

Sono gli stessi contenuti dei singoli album che erano già usciti? Direi di no, sono stati inseriti anche brani tratti dai dischi solisti di Jansch e Renbourn, oltre ad outtakes e brani dal vivo, mentre i compilatori del cofanetto annunciano che ci sono 22 brani comunque inediti. Non ho avuto tempo di verificare se non erano stati già inseriti nel box quadruplo o in altre compilations varie uscite nel corso degli anni, ma diamogli fiducia. Quando sarà il momento, ovvero dopo l’uscita prevista per il 29 settembre, verificheremo nella recensione ad uopo dedicata a questo Pentangle The Albums 1968-1972, che fa il paio come importanza con il cofanetto dei Fairport Convention Come All Ye The First Ten Years, di cui leggerete sul Blog la recensione completa nel supplemento della domenica.

Alla prossima.

Bruno Conti